Utente 110XXX
Buongiorno,
credo di avere vari problemi: eiaculazione precoce,sperma giallo e fimosi.Inziamo dal primo problema sono andato in ospedale e dalla vista mi è stato riscontrato il frenulo breve dicendomi che potrebbe essere la causa della IA precoce.Mi sono operato 14 giorni fa di frenulo plastica, ho ancora i i punti. Ora mi sono accorto che il glande riesco a scoprirlo solo manualmente e per ricoprirlo lo devo fare manualmente perchè ho un leggero restringimento del pene sotto il glande. Credo di avere ora la fimosi solo mi domando se è passegera o devo fare un altra operazione? Quando il pene è in erezione ho un certo bruciore interno ma non so darmi la causa...
Avevo fatto l'esame di sperimogramma e spermicoltura che aveva evidenziato lo stafilococco neg.10/2 ho fatto la cura prescritta dal medico ma continuo ad avere lo sperma giallastro con i granuli interni semi liquidi ed in + dopo la eiaculazione mi brucia.
la mia domanda non è che il medico che mi ha operato nel mettere i punti a stretto troppo la pelle cosi da farmi veniere la fimosi? Devo aspettare qualche mese per avere la sicurezza della fimosi? Potrebbe essere l'infezione non cura a portarmi questi disturbi? Dovrò sicuramente fare un altra operazione? Se si quale è la + consigliato la circoncisione o l'intervento di Duhamel?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' difficile pensare che,se prima non vi era fimosi,adesso sia presente...Escluderei un'imperizia chirurgica,vista la semplicita' dell'intervento e la specifica localizzazione del frenulo.Non escluderei una reazione locale con contemporanea uretrite allergica o infiammatoria (come da spermiocoltura).E' evidente che queste ipotesi vanno vagliate dal chirurgo operatore,asieme alla ipotesi,improbabile,di una circoncisione.Non ci ha detto se ha mai eseguito uno spermiogramma e se ha gia' uno o piu' figli.Ci informi in merito,se ritiene.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

calma e sangue freddo! Sono solo 14 giorni che è stato operato!

Sulla fimosi poi ulteriori informazioni può trovarle nell'approfondimento del collega Maio:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42220.

Sui suoi dubbi circa l'intervento subito così come sul sospetto problema infiammatorio delle vie uro-seminali è con il suo andrologo-chirurgo che deve discuterne in diretta.

Fatto questo poi ci possiamo risentire:

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#3] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Non ho ancora figli. lunedi andrò di nuovo a fare lo spermiogramma e spermicoltura.
Questa mattina mi sono svegliato con una infiammazione sulla pelle del pene esattamente dove credo che ho la fimosi... che cosa può essere?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

il problema del fatto che non possiamo visitarla e valutare la sua situazione clinica in diretta rimane e quindi poco di concreto le possiamo dire se non che aspettiamo l'esito dello spermiogramma e della sua spermiocoltura.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Ho ricevuto i risultati delle analisi:
Astinenza (3-5 gg):
Volume (?: 2.0 mI):
5.2 mI
pH (7.2-8.0): 7.5
Aspetto: proprio
Fluidificazione: fisiologica
Viscosità: nei limiti

CONCENTRAZIONE SPERMA TOZOI oligozoospennia: < 20.000.000/ml

Concentrazione / mi: 64.000.000

Concentrazione / eiaculato: 405.600.000

MOTILIT A' SPERMA TOZOI ipocinesi: <50% rettilinea (rapida + lenta)

1 a h: 75% rettilinea 5% discinetica

4a h: 55% rettilinea 5% discinetica

-MURFOLOGIA ~SP:tRMATOZOI
teratozoospennia: >70% atipie
Atipici: 40%
Tipici :60%
Leucociti / mi «I.OOO.OOO/ml): 400.000
Emazie:assenti
Elementi linea spermatogenetica: rare
Zone di spermioagglutinazione: rare
Cellule di sfaldamento: alcune
Corpuscoli prostatici: rari
stafilococco coag.pos. 10/4

L'altra volta avevo stafilococco coag.pos.10/2 prima della cura, cosa vuole significare 10/4 invece di 10/2.
Mi hanno prescritto leuxacin 500 per 3 gg , va bene come trattamento?
poi mi è stato detto di passare tra un mese per la visita con lo spermiogramma di controllo.
Per la fimosi mi hanno detto che devo aspettare almeno 2 mesi dall'intervento per capire se ho o no la fimosi....
Che ne dite?
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

parto dall'ultima questione da lei sollevata: 10/ 4 credo voglia dire 10 alla 4, cioè 10000 e quindi una carica batterica ai limiti per dire che c'è una infezione; comunque il suo andrologo l'ha ritenuta positiva e a questo punto bisogna seguire la terapia indicata:

Altro discorso è invece lo spermiogramma che mi sembra non rispettare i criteri ultimi dettati dall'OMS e quindi, se vogliamo capire realmente come è la sua situazione clinica, deve essere ripetuto in una struttura dedicata ed aggiornata.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#7] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Non ho capito dove ho fatto l'esame non sono stati fatti secondo i criteri OMS?
Dovrei cercare un altro laboratorio? Lo vorrei sapere visto che l'analisi sono a pagamento se fosse cosi sentiranno le mie lamentele...
Comunque non capisco ma queste analisi fatte mi devono far preoccupare? Oggi l'andrologo se ne uscito dicendo che se avevo la varicocele....ma visto che gli ho detto che nessuno me l'aveva detto lui mi ha risposto in vago senza farmi capire niente.....
Cosa devo pensare?
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

le attuali indicazioni dettate dall'OMS danno come normalità , secondo le ultime "disposizioni" più restrittive, la presenza solo del 14% di forme normali.

Dove fare l'esame poi lo chieda anche al suo andrologo che sicuramente più di noi conosce la situazione delle strutture sanitarie che operano vicino alla sua residenza.

Sulle altre considerazioni fatte dal suo andrologo poco invece le posso dire.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

sulla attendibilità degli esami del liquido seminale esiste una variabile discordanza di opinioni.
Io personalmente non farei effettuare un esame del liquido seminale ad un paziente dopo una ventina di giorni da un intervento chirurgico sul pene che sicuramente ha richiesto un lungo periodo di forzata astinenza, che ha richiesto una masturbazione sicuramente poco gratificante...
Comunque senta il suo specialista che ha una posizione "strategica" privilegiata conoscendo lei, il suo problema e le strutture sanitarie del territorio
cari saluti
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque, risentito il suo andrologo sulla necessità di ripetere o dove l'esame , se lo desidera, ci tenga poi informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com