Utente 603XXX
Gent.mi dottori,
vorrei chiedere spiegazioni riguardo il seguente ECG eseguito da un uomo di 63 anni fumatore, in trattamento per ipercolesterolemia:

Ritmo sinusale, freq 80 bt/min
Conduzione AV nella norma
Asse elettrico normoorientato
Transizione ritardata
Alterazioni aspecifiche della RV
PA 150/90

Altri parametri presenti:
Freq. 81
PR 152
QRSD 100
QT 356
QTc 413

Asse
P 56
QRS 4
T 7

Cosa significain particolare "transizione ritardata"? Dato che la persona fa un lavoro pesante (muratore), deve eseguire ulteriori accertamenti?

Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti
Bianca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il solito esito di un elettrocardiogramma non può essere considerato esaustivo ai fini di una corretta valutazione cardiologica, che oltre alla visita, per un soggetto iperteso, necessita anche di un ecocardiogramma e di un test da sforzo. La dicitura da lei riportata, è un dettaglio tecnico, che ai fini pratici non ha un gran significato clinico.
Saluti