Utente 183XXX
Salve

Verso metà maggio di quest'anno mi è uscito sul tronco del pene in basso sul lato destro una grande bolla, il giorno dopo già si aprì e ne fuoruscì del liquido giallo, il mio medico della mutua mi prescrisse gentalyn crema e un antibiotico in pillole di cui non rammento il nome, dopo 4-5 giorni la situazione migliorò di molto e dopo 10 giorni sparì del tutto senza lasciare tracce. Nella fine di agosto, sempre sul tronco del pene in basso sul lato sinistro mi sono usciti dei puntini rossi molto ravvicinati tra loro senza che subissi traumi in quella zona, il giorno dopo era diventata una macchia rossa, il terzo giorno era quasi sparita del tutto. Nella prima settimana di settembre mi esce un'altra bolla, ma questa volta sembra più come un grande brufolo bianco, come una pallina dura al tatto, ho cercato probabilmente sbagliando di premerla ma non si rompeva, il giorno dopo si è rotta da sola e da dentro usciva tipo della gelatina bianca densa, in 3-4 giorni è sparita del tutto.
Ora io non so se devo preoccuparmi o meno, se devo fare dei controlli, il fatto è che ora non ho più niente di visibile. Poi un altra cosa questa estate mi hanno morso numerosi insetti potrebbe avere qualche correlazione, da precisare in altre zone del corpo.

Grazie in anticipo per la vostra cortese attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Lasci perdere gli insetti (che non pungono solitamente quelle zone) e programmi una visita Venereologica, per la definizione del suo caso:

Nella (sempre possibile in questi casi) possibilita di una MST (malattia sessualmente trasmissibile) è opportuno effettuare un videat accurato corredato da una buona raccolata dei suoi dati anamnestici.

Non si preoccupi nel caso specifico di non averre nulla di obbiettivabile al momento: per l'esclusione di talune patologie infettive (come la sifilide) esistono metodiche in grado di definire con la massima accuratezza se un paziente, anche in data lontana nel tempo abbia mai contratto questa malattia.

Massima tranquillità comunque, ma, (visto che questo è un pensiero che ancora alberga in lei) prenda il tempo per questa visita.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, Roma
[#2] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Caro Dottore la ringrazio per la sua gentile risposta,

Sono andato da un dermatologo e mi ha dato da fare delle analisi v.d.r.l. e tpha quantitativa(treponema pallidum), ora le ho fatte e i risultati di entrambe sono negativi.
Ora però da sabato mi è uscito un altra lesione, sempre tipo brufolo più piccolo questa volta, bianco, situato sul testicolo, al tatto mi da una senzazione tipo di prurito. La mia preoccupazione e se posso contaggiare la mia ragazza come faccio a sapere se è infettivo o meno?

Carissimi saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Semplicemente chiedendo al Dermatologo che l'ha visitata cosa deve fare e qual'è il suo postulato diagnostico: la sua visita senza queste cose non può dirsi completata.
Cari saluti.
Dott. Luigi LAINO