Utente 196XXX
Buongiorno.
Ho scoperto con grande angoscia con un tampone le seguenti infezioni: micoplasma hominis, ureaplasma, streptococco agalictiae, gardrenella.
Il ginecologo mi ha prescritto una cura con Bassado per le prime due, venti giorni una compressa al giorno. Mi ha prescritto anche Fasigin, un ovulo al giorno. Non capisco il perché di questa prescrizione. Non ha prescritto nulla per gardrenella e lo streptococco.
Ecco le mie domande:
1) Non dovrebbero essere curati anche questi? E come? Sono allergica ad alcune penicilline.
2) Quali esami deve fare il mio fidanzato? E’ sufficiente un tampone uretrale? Deve ricercare tutti 4 i batteri? E’ molto restio a sottoporsi a visite vorrei sapere quali sono quelle “minime”.
3) Sono tutti a trasmissione sessuale? Prima di frequentare questo mio fidanzato avevo fatto un tampone assolutamente negativo. Non ho avuto altri rapporti. Questo significa che lui è necessariamente portatore asintomatico di tutte e 4 le malattie?
4) Avendo avuto rapporti orali, questi batteri possono anche infettare il cavo orale?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice
32% attività +32
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
spesso con una terapia antibiotica si vanno a colpire anche gli altri batteri, tuttavia il suo medico si è regolato partendo da quello che a suo modo di pensare fosse il più dannoso, per cui nulla da eccepire.
Il suo partner dovrebbe fare una tampone uretrale, associato ad un'urinocoltura ed una spermiocoltura.
Non mi preoccuperei dei rapporti orali, perchè a meno di patologia evidente difficilmente infettano il cavo orale
[#2] dopo  
19608

dal 2010
Grazie. Ancora una domanda. Soffro da diverso tempo di spotting e mestruazioni (nel senso di flusso) lunghissime, con paptest, ecografia, isteroscopia negativi. Anche occasionali esami ormonali erano negativi. Lo spotting perdura anche con la pillola (secondo blister, anche se al primo blister era scomparso). Può la cosa essere collegata alle infezioni in atto?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice
32% attività +32
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile utente, non è da escludere che queste infezioni causino una eso-endocervicite, che potrebbe determinare questo sanguinamento
[#4] dopo  
19608

dal 2010
Le chiedo ancora aiuto. Mi spiace approfittare, ma ho le idee confuse e ci sto andando dietro da mesi...

Dopo il bassado sono scomparsi micoplasma hominis, ureaplasma e gardrenella.

Però:
a) lo streptococco agalitiae è ancora lì, pazienza! Tra l'altro sono allergica all'ampicillina.

b) L'esame microscopico è:
"parecchie cellule piteliali, alcuni granulociti, alcuni lattobacilli, pareccho gram positivi, rare cellule lievitiformi, ph 7."
Tra i ceppi isolati all'esame colturale c'è la candida albicans. Ma è a questa che si riferiscono le "rare cellule lievitiformi"? Sono autorizzata a pensare che sia una forma di candida leggera?

c) All'esama culturale parlano di un ceppo isolato di "Lactobacillu species". Il medico dice di fare lavande con l'euclorina per questi. Ma non erano una cosa buona? Prendevo lattobacilli per via vaginale. Sono loro?

Grazie!
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice
32% attività +32
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Cara signora,
sono d'accordo con lei, nel senso che non ritengo questo tipo di patologia meritevole di terapia, auguri