Utente 115XXX
Salve sono stato vittima di un cattivo scherzo con uno scambio di sapone con dentro un latte/crema per il corpo!
Mi sono fatto la doccia come ogni mattina lavando anche il pene e il giorno seguente ho iniziato a sentire dei disturbi, un pizziacare , tornato a casa e controllando cosa stesse succedendo ho notato delle irritazioni sul pene sul glande e le pareti di pelle che l'ho ricoprono , mi si è spellato tutto (come dopo aver preso troppo solo al mare)e faccio fatica a scappelarlo ora primo xchè senza pelle mi brucia e poi perchè uando lo faccio e come se la pelle si fosse leggermente gonfiata e non mi permettesse di tirarlo tutto fuori come prima. cosa devo fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quello che può fare è andare da un collega che di qua non si riesce a capire se sia un problema allergico o irritativo chimico.
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
vorrei sapere almeno se è qualcosa di grave ho se esiste qualche pomata per far passare l'infiammazione.
grazie e attendo risposta
[#3] dopo  
Dr. Antonio Martinelli
24% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
il suo quadro, compatibile con una condizione di balano-postite (infiammazione della cute del pene)necessita di visita specialistica in modo tale da valutare correttamentel' entità del Suo problema e prescrivere l' adeguata terapia a base d pomate antiinfiammatorie o combinate (ossia cortisonici + altri principi attivi), comunqe da applicare dietro prescrizione di un collega specialista.
Cordiali saluti, rimango a disposizione per eventuali chiarimenti
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
forse non ha capito che non possiamo fare terapia da qua, che non si vede quanto è successo. Vada da collega, personalmente posso in parte condividere l' indicazione del collega che mi ha preceduto ma se esiste una sovrainfiammazione batterica (frequnte nel caso di balanopostititi chimiche e/o allergiche) col cortisone stiam freschi.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ritenendo utile aggiungere il parere dermatologico Venereologico, in virtù della patologia in oggetto ed in associazione a quanto scritto dai Colleghi, mi preme sottolineare che una sintomatologia di questo genere può essere relegata ad un processo BALANOPOSTITICO, il quale di per sé dice tutto e nulla della causa e della diagnosi specifica:

La Balanopostite difatti può essere di diversa natura e dissimile causa e per tale ragione avere terapie del tutto dissimili fra loro.

Mi sembra ancora utile aggiungere un link ad un mio specifico articolo divulgativo per il paziente e scritto per medicitalia nella sezione minforma all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39890

carissimi saluti e ci tenga pure aggiornati della situazione, ma solo dopo aver ascoltato il parere dello specialsita.

le terapie FAI-DA-TE oltre a non risolvere nulla possono addiruttura peggiorare il quadro e ritardare la diagnosi.


[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sui suoi futuri passi per capire la sua attuale situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com