Utente 117XXX
mi è stata riscontrata una formazione nodulare ipoecogena con segnali di flusso all' interno (senza attinenza con la tiroide), sospetta di linfoadenopatia, di 6,5 cm X 4,2. Sono in attesa di fare l' ago aspirato, ma sono molto preoccupata: i noduli sono in genere di dimensioni molto inferiori, cosa può essere?
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dovrebbe indicare con più precisione la sede sottoposta ad ecografia.

Provi a trascrivere letteralmente il referto
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
il nodulo si trova nel collo, regione LTC sovraclaveare proprio sotto la tiroide
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E quindi è corretta l'indicazione per una agobiopsia.

Non è possibile purtroppo tramite Internet in assenza dei dati sulle caratteristiche delle adenopatie
(visita) aggiungere altri contributi


http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm
[#4] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Da visita è emerso che non sono presenti altri linfonodi a livello ascellare e inguinale.
Il referto dell' ago aspirato dice:
si esamina massa dei tessuti molli in regione sovraclaveare sn, diam 7 cm circa, dura, ipoecogena, vascolarizzata.
Diagnosi citologica estemporanea C4.
Diagnosi citologica definitiva: gruppi compatti di cellule mesenchimali fusate in rapporto a frammenti di stroma vascolare. Concomitano rari nuclei più voluminosi ed atipici. Necrosi e mitosi assenti. Quadro di proliferazione mesenchimale a cellule fusate sospetta, di presumibile origine dalle cellule di Schwann (C4). Si consiglia approfondimento diagnostico anche istologico mediante exeresi.
Ma non capisco nulla di tutto ciò, cosa significa?
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non c'è una diagnosi di certezza. Occorre un approfondimento mediante un istologico definitivo.