Utente 515XXX
Buongiorno, mio padre ha un adenocarcinoma (spero si scriva cosi) al pancreas con interessamento vena mesenterica e forse fegato. Gia operato palliativamente alla bile, messo stent. Cominciera cura chemio la prossima settimana. Una seduta da 30 minuti e una da 3 ore.
Purtroppo e' magrissimo, ha perso 25 chili, e pian piano continua a perdere peso. Questo un po per il caldo e per il fatto che la sera mangia poco perche e' il momento in cui sente piu pesantezza alla pancia e stomaco. E' spesso in bagno. Gli diamo contramol antidolorifico e qualcosa per dormire. L'oncologo ha consigliato la chemio dicendo che potrebbe prolungare la vita ad un anno, . Il medico di famigliala sconsiglia e dice che non la sopportera e gli ha dato 2 3 mesi di vita. Questo perche e' troppo magro, 171 cm per 52 53 chili. Lo faccio mangiare 5 volte al giorno anche se poco, perche grossi pasti non li puo fare. Pero piu gli si dice mangia piu si innervosisce, come con gli anoressici. Come posso far per farlo mangiare? L'oncologo ha detto che puo mangiar di tutto. E secondo voi il peso potrebbe influenzare la pesantezza della chemio? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

la chemioterapia viene modulata nei dosaggi anche in funzione del peso corporeo; quindi per certo verrà somministrato un quantitativo adeguato di farmaci. Certamente il capitolo della nutrizione in oncologia è molto importante ed è per questo che tra i Collaboartori del Centro nel quale qui a Roma pratico l'ipertermia (vedi sito www.ipertermiaroma.it ) mi avvalgo dell'ottima collaborazione di un Collega che si occupa di nutrizione clinica in oncologia (il Dr. Michele Servidio). Consiglierei trattandosi di una neoplasia pancreatica di valutare proprio la possibilità di aggingere l'ipertermia alla chemioterapia che verrà programmata e di eseguire il dosaggio della cromogranina A per verificare se possibile terapia aggiuntiva con octreotide (per ulteriori informazioni puoi consultare il sito www.ipertermiaroma.it ).

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 515XXX

Iscritto dal 2007
Provero' a chiedere all'oncologo. Perche' effettivamente non ci ha detto nulla. Intanto il peso di mio papa' continua a calare, all'inizio lo pesavamo tutti i giorni, Pero visto che continua a scendere forse psicologicamente non e' il caso di pesarlo piu. Lo faccio mangiare tante volte al giorno. Comincia la chemio martedi. La chemio produce un ulteriore diminuzione del peso? Sinceramente non so come fare, anche perche' essere troppo stressanti e dire mangia mangia produce l'effetto opposto
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Più che una ulteriore diminuzione di peso di per se, magari si possono avere maggiori difficoltà nell'alimentazione per alterazioni nel sapore dei cibi ed inappetenza. Chiedi suggerimenti al tuo oncologo curante che potrà certamente disporre di una equipe di nutrizionisti in ambito oncologico.

Cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it