Utente cancellato
Cari dottori, ho 29 anni e sto facendo la chemioterapia EC 4 cicli ogni 21 giorni per un tumore al seno. Mi sono informata sulla tossicità visti gli effetti collaterali agendo ovviamente sul sistema immunitario che abbassa le difese e che si è quindi soggetti ad altre malattie come anche altri tumori con il passare del tempo. La mia domanda è: dopo avere concluso la terapia anticancro (chemio, radio, ormonoterapia) il sistema immunitario è compromesso in modo permanente oppure riprende le sue normali funzioni dopo tempo?
grazie per il chiarimento eventuale

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'effetto immunodepressivo della chemioterapia, sopratutto se breve come la sua, è molto contenuto ed anche limitato nel tempo. Non vi è alcuna compromissione permanente del sistema immunitario.
Ancora più limitato risulta l'effetto della radioterapia, e pressocchè assente quello della ormonoterapia.
I rari casi di seconde neoplasie, osservabili a distanza di vari anni in soggetti trattati con chemioterapia, non sono tutti riconducibili ad immunodepressione.
In ogni caso il vantaggio in termini di riduzione delle possibilità di recidiva e di morte, ottenibile con la chemioterapia adiuvante dopo una diagnosi ed un intervento come nel suo caso, è decisamente superiore ad ogni rischio futuro.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro