Utente 837XXX
Dopo ecocardiogramma risulta quando segue:V.sx:Dtd:4.8 cm sivtd:1.2 cm Pptd:1.1 cm/FE:72% Atrio sx:4.1 cm Aorta:3.3cm/V.dx: Dtd:2.0 cm,Artrio dx:v.n.
V.sx di normali dimensioni con ipertrofia concentrica di lieve entita'.Cinetica segmentaria e funzionale globale di pompa normali.Atrio sx lievemente ingrandito.Radice aortica tricuspide di normali dimensioni.Lembi mitralici lievemente ispessiti e con incurvamento sistolico verso l'atrio sx.V.dx con dimensioni e funzione sistolica normali.COLOR-DOPPLER:Mitrale:Reflusso +/4 E/A>a 1 _ Tricuspide:normale - Aorta:normalepolmonare:normale.CONCLUSIONI:ipertrofia concentrica di lieve entita' con dinamica sistolica del V.sx normale.Prolasso dei lembi mitralici con insufficienza lieve.Profilassi per l'endrocardite batterica.(pressione media 135-85 da molti anni).Faccio attivita' sportiva come ciclismo (100km.alla settimana) e escursioni in montagna (6/7 ore con altimetria dai 2.000.2.500 mt.)Con questo esito(padre e altri parenti con malattie cardiache e morti tra i 55 - 60 anni)mi devo preoccupare?In attesa di una Vostra gradita risposta,ringrazio cortesemente il Cardiologo che gentilmente mi dara' una risposta.
Cordialita',RIGATO Giovanni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la presenza di mortalità per malattie cardiovascolari in famiglia, ad un'età relativamente giovane, evidenzia senza dubbio la presenza di una forte familiarità per patologie cardiovascolari.
Ciò premesso, dal referto ecocardiografico non si evidenziano situazioni che destano particolare preoccupazione, anche perchè l'ipertrofia ventricolare che le è stata riscontrata è verosimilmente almeno in parte legata all'attività sportiva che svolge.
La cosa importante, nel suo caso è ridurre al minimo i fattori di rischio cardiovascolare (praticando attività fisica, non aumentando di peso, non fumando, effettuando una dieta equilibrata, povera di grassi, ecc.) ed effettuare ciclicamente controlli sul suo stato di salute (visita cardiologica, misurazione della pressione arteriosa, esami ematochimici, ECG da sforzo, ecc.).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio perla risposta il Dr.Ercole Tagliamonte e Le rivolgo i miei piu' cordiali saluti.
RIGATO Giovanni