Utente 103XXX
Buongiorno da ormai 8 mesi ho dei problemi legati al testicolo sinistro che a volte mi da fastidio e che è sempre più basso del destro

All'inizio preoccupato sono andato dal medico di famiglia che mi mandato al pronto soccorso dove mi hanno visitato sia il medico in accettazione sia il primario di urologia ( tastamento testicoli e prostata ). Poi mi ha visitato l'urologo di turno perchè ( altro tastamento testicolo e altra visita alla prostata). Non hanno riscontrato entrambi nulla solo un probabile varicocele.

Visto che il dolore non passava ho fatto un ecocolor dopler ai testicoli da cui mi è stato diagnosticato un leggero varicocele di 1° grado a sx e una piccola cisti sull'epidimio sempre a sx di 4 mm.

Mi sono recato da un specialista urologo consigliatomi dal mio medico. Il dottore mi ha visitato e mi ha detto che i testicoli non presentano problemi ma che le piccole cisti possono comunque dare dei fastidi che non dovrebbero viste le dimensioni provocare dolore. Mi ha consigliato una cura per 10 giorni con tavanic (per scongiurare eventuali infezioni batteriche non riscontrate dall'urinocultura) e una bustina al giorno di aulin.
Ho seguito la cura per i 10 giorni. Dopo 5 giorni di sospensione il fastidio è tornato.

Il mio medico mi ha fatto fare una ecografia addominale completa per verificare vescica prostata reni ecc. Non è stato rilevato niente

Mi sono sottoposto a rx colonna lombo sacrale ma non mi è chiara la diagnosi.

Dismorfismo di transizione al passaggio lombo-sacrale; il metamero con caratteri intermedi risulta articolato all'anca iliaca ed al sottostante piano sacrale solo sul versante destro.
Per il resto non si apprezzano alterazioni di rilievo.

Ho sempre detto ai medici che per anni ho fatto uso di propeccia ma da quando sono apparsi i sintomi ho smesso e devo dire che dopo 4 mesi di sospensione i sintomi erano quasi spariti poi ho ripreso il propeccia per 15 giorni sotto il consulto del dermatologo ma ho smesso subito perchè mi causava capogiri e a dir la verità ne avevo abbastanza di dottori e farmaci.

Ora è un mese che non prendo farmaci e vado avanti tra alti e bassi. ho notato però che lo sperma che durante le fasi acute era ingiallito e che era tornato bianco normale nel periodo migliore ora e tornato a ingiallirsi probabilmente colpa del propeccia ( da un mese oramai). La cosa che mi ha spinto a scrivere e che ho fastidio dopo mezz'ora dall'eiaculazione al testicolo sx che si abbassa molto rispetto al dx che si allevia nei giorni seguenti. Può il difetto alla schiena essere la causa?

Ormai ho consultato tanti medici di tutte le categorie e non so che fare.

ps mi hanno consigliato di bere molto ed effettivamente bere allevia il fastidio.

Spero in una vostra risposta o consiglio anche perchè non saprei quali altri medici consultare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Provi a sentire un ortopedico, che magari è legato a problemi di schiena
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
La schiena veramente può influenzare anche il colore dello sperma? O è legato al fatto che il fastidio prolungato può alterare questi valori (colore aspetto ecc)

A dir la verità ho già fissato un appuntamento da un ortopedico ma volevo essere sicuro anche perchè quando si parla di testicoli e sperma uno pensa all'urologo o all'andrologo.

Spesso ho fastidio a star seduto alla natica sinistra e alla coscia sx. in più volevo dirle che al mattino quando mi alzo il testicolo sx non è più basso del dx metre gia a metà giornata si abbassa notevolmente.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il colore dello spermaq non è parametro importante. Può succedere che patologia ortopedica, es dolore alla schiena, facciano male al testicolo.