Utente 107XXX
Salve.
Ho 45 anni.
Da qualche tempo, poco piu' di un mese circa, ho notato un arrossamento del glande piu' o meno evidente durante la giornata accompagnato da rugosita' e da una sostanza, non so come chiamarla, bianca che si deposita sopratutto alla base del glande, tra il glande e il pene.
Non ho mai avuto rapporti extraconiugali.
Non ho mai sofferto di nessuna patologia nella zona genitale.
A seguito di una spermiocoltura, tempo fa, sono risultato affetto da ureaplasma e da enterococcus faecalis curati con una terapia a base di antibiotici.
Ho notato che il problema relativo all'arrossamento e alla secchezza si e' manifestato qualche tempo dopo tale terapia, ma forse questo non centra niente.
Grazie per l'eventuale risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

vista la sua età è necessario associare alle classiche balaniti e balanopostiti (sempre da diagnosticare perchè ce ne sono diverse e dissimili) anche cause di altra natura (non infettive ad esempio) comprese le immunologiche e le displasiche.

Questo non per alimentare ansie immotivate - da questa sede è tutto teorico e non vincolante - ma per far comprendere come la sola visita dermatologica venereologica sia quella in grado di selezionare le varie possibilità e compiere un percorso diagnostico valido

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta.
Sembra comunque che stia passando, l'arrossamento e' quasi del tutto scomparso rimane solo quella strana sostanza bianca ma anch'essa sembra stia scomparendo.
Presumo si trattasse solo di una semplice irritazione.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non sottovaluti quanto detto: spesso le balaniti e le balanopostiti hanno periodi di alti e bassi; ad ogni modo ci tenga pure aggiornati in caso di necessità

cari saluti
[#4] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
In effetti si e' trattato di balanopostite, il dermatologo l'ha chiamata candidosi.
In sostanza quindi si tratta di candida?
A questo punto mi chiedo in che modo l'abbia potuta contrarre visto che le mie abitudini di vita sono sempre le stesse.
Grazie.
[#5] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Forse siete in vacanza :-)