Utente 895XXX
Salve. Sono un ragazzo di 22 anni. Ho un problema a cui in realtà non ho mai veramente fatto caso, ma ultimamente mi viene spesso in mente.
Ricordo che da quando avevo circa 13-14 anni (scuole medie) ho iniziato a notare lungo la parte inferiore del pene una striscia di pelle "diversa" dal resto della pelle del pene. All'apparenza sembra più "sottile" o debole anche se non saprei. Parte proprio dalla "base" in corrispondenza dei testicoli e giunge fino alla fine dove scompare. E' proprio come una fascia, che scorre lungo la parte inferiore del pene. E' di colore più scuro rispetto al resto della pelle, più "rosso". Non ho mai fin'ora avuto rapporti sessuali con alcuna ragazza nè di alcun altro tipo, però diciamo che iniziando a pensarci, in questi ultimi periodi mi viene in mente questo fatto. Non so se devo preoccuparmi o come mi devo comportare. (A questo devo aggiungere - anche se non so se sia correlato - che il mio pene ha una tendenza ad andare a sinistra, ma non riesco a capire in futuro che conseguenze o complicanze potrebbe comportare ciò). Non saprei come comportarmi, anche perchè non ne ho mai parlato con nessuno, in realtà essendo che questo è iniziato quando ero ancora piccolo, non ci ho mai fatto caso più di tanto. Vi sarei grato se riusciste a darmi dei suggerimenti e consigli, visto che sono abbastanza agitato , essendo molto ansioso, ormai non riesco quasi più a pensare ad altro. E sono veramente preoccupato.

Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

in questi casi ,senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta , cioè capire la causa del suo problema se problema è, e dare quindi una indicazione clinica seria.

Come spesso ripeto da questo sito, vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente ,alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
In più ho notato ultimamente (ma in realtà non so da quanto sussiste) una piccola macchietta scura, un punto quasi, proprio un po' a destra dello sfintere (non so il termine tecnico...insomma a destra del buchetto...), e noto spesso che quando scopro il glande ci sono come delle "squame" bianche, o insomma materiale biancastro...non so proprio che pensare...sono spaventatissimo...sono anche lontano da casa e non posso fare un'impegnativa, ma domani mattina proverò ugualmente a recarmi in ospedale. spero di sapere al più presto, ma vorrei sapere anche qualche vostra opinione, se devo preoccuparmi seriamente...visto che sono realmente molto spaventato
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

non si faccia prendere così facilmente dal panico.

Con calma consulti il suo medico curante.

Il materiale biancastro da lei rilevato potrebbe essere dello smegma accumulato, cioè la normale secrezione dovuta alle ghiandole che si trovano al solco tra il glande (la punta del pene) e il prepuzio (la pelle che ricopre il glande).

Per la "macchiatta scura" potrebbe invece essre utile consultare un dermatologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com