Utente 122XXX
salve sono un ragazzo di 31 anni con ipotrofia bilaterale testicolare.il nuovo medico che mi sta seguendo mi ha consigliato una tese+icsi per avere una possibilità di avere un bimbo/a con mia moglie.secondo lei posso risolvere il problema?il primo esame che ho fatto vi erano 3milioni di spermi,dopo 20 giorni erano rari,e dopo 10 giorni non c era traccia di spermi.ora chiedo può essere questa variazione?il medico che mi seguiva prima mi aveva dato una cura con la menotropina anche se ho il valore dell fsh 24,64.dopo 26 punture avendo fattio un altro esame dello sperma non vi era ancora traccia.e secondo me e del medico che mi sta seguendo adesso non mi faceva ne bene ne male,ma solo perdita di tempo.giusto secondo lei?una buonaserata e la ringrazio anticipatamente per una sua risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
è difficile darle un consiglio in quanto mancano tutta una serie di tasselli e di dati per capire meglio la sua situazione.
Consideri tuttavia che la sua azoospermia
potrebbe essere transitoria. Bisognerebbe aspettare almeno tre mesi dall'ultima terapia per ricontrollare che non ci sia una ripresa della spermatogenesi che consentirebbe di eseguire una ICSI senza effettuare la TESE.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
grazie x la risposta dottore,ho gli esami davanti così le spiego meglio.da novembre08 a oggi proviamo ad avere un bimbo/a,il 28 marzo 09 ho fatto i primi esami in una struttura pubblica con esito di 3milioni di nanospermi con motilità50,grado mobilità 2.2,nemaspermi normali 89.0,spermatozoi anomali e immaturi 11.0,esito indice di fertilità 2 su 50.oligospermia grave.allorchè mi sono allarmato e ho consultato un medico dopo 20giorni,e facendo un esame l esito era rari spermi.(lho fatto anche dopo 10 giorni in un laboratorio privato e l esito era assenza di nemaspermi).con questo ilmedico ha voluto provare con la menotropina pur avendo l fsh 24.64mlU/ml che è+del normale.dopo 26 punture dei 30 che dovevo fare 1 ogni 3giorni,l esito di un altro esame dello sperma era negativo.niente sperma.il prof. che mi sta seguendo ora mi ha detto che questa cura non era giusta e che non mi avrebbe fatto ne bene e ne male,ma solo perdita di tempo.e mi ha consigliato una tese+icsi.potrebbe trovare degli spermi magari con questa tecnica?mi da anche lei qualche speranza?anche se giustamente non mi segue lei e non può rispondermi con sicurezza.questo lo so.grazie e buonaserata
[#3] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
io aspetterei qualche mese per verificare la possibilità di una ripresa della spermatogenesi: si
tratta di un atteggiamento utile sia nell'eventualità
si volessero utilizzare gli spermatozoi eventualmente presenti nel liquido seminale sia nell'eventualità che si dovesse ricorrere alla TESE.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

ho l'impressione che ci sia qualcosa di poco chiaro nella sua storia.
-Un soggeto che abbia avuto , di recente, spermatozoi nello sperma non può avere ostruzioni importanti
-somministrare dall'esterno gonadotropine-FSH a chi ne produce anche in eccesso (24,64) ???? perchè mettere benzina se l'indicatore del serbatoio ci dice che non siamo in riserva??
-Il Discorso TESE non va escluso in partenza ma prima, verificherei con l'aiuto di un andrologo, la mia situazione andrologica al fine di capire un po' meglio il quadro, magari aspettando, come dice il dottor Giambersio, qualche mese per far stabilizzare la situazione dopo quell' "incongruo bombardamento farmacologico"
cari saluti