Utente 124XXX
Buongiorno,gradirei il suo aiuto in proposito a quello che le sto per chiedere,è un pò complicato ma cercherò di essere chiara e breve.Mio marito(32 anni) ha effettuato lo spermiogramma ed è risultato che non c'è presenza d spermatozoi,ne maturi ne immaturi.Premetto che all'età di 8anni gli è venuto il diabete mellito tipo1 e a 8 anni e mezzo gli hanno riscontrato un rabdomiosarcoma all'orbita.Ha fatto chemioterapia dall'età i 9 anni all'età di 13,più 2 mesi circa di radioterapia a 10 anni.Ci hanno detto che la causa della sua azoospermia è stata sicuramente questa!Dobbiamo andare dall'andrologo perchè ci hanno detto che bisogna verificare tramite biopsia se c'è il gene che produce gli spermatozoi,anche se ci hanno fatto capire in anticipo che le possibilità sono molto minime!in più,se c'è,dev'essere anche avanzato(mi sembra di aver capito così).Caro dottore,se non dovesse esserci nessun gene,per me e mio marito non ci sarà nessun'altra speranza d avere un bimbo vero?Mi vengono in mente le possibilità più assurde,per esempio non so se il gene si può creare in laboratorio,farlo maturare in modo da far nascere gli spermatozoi,non so fin dove sia arrivata la scienza a proposito!Mi scusi se fantastico,ma stiamo veramente male e siamo disposti a tutto,se è possibile,pur di avere un bimbo.Certa di averla coinvolta emotivamente col mio quesito,aspetto con ansia i suoi migliori consigli riguardo le tecniche scientifiche fin ora conosciute ringraziandola anticipatamente.Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,pur manifestandole la massima solidarieta',il mio status mi impedisce di ...andare oltre ma,nello stesso tempo,fa si' che Le consigli di seguire rigorosamente i consigli che Le dara' un andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione,anche sulla scorta delle indicazioni degli esami genetici che seguiranno quelli ormonali che certamente Suo marito avra' eseguito ma che non accenna nel post.La biopsia con eventuale fecondazione assisistita e',speriamo,il passo finale che,pero',non puo',e non deve,essere considerata la regola.Ci aggiorni,se ritiene.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Salve!dopo la visita andrologica le farò sapere cosa ci hanno detto!per quanto riguarda le analisi genetiche e ormonali di cui ha parlato,non ho scritto niente nel post perchè non le ha ancora fatte,forse ci dirà di farle l'andrologo quando andremmo a visita!!la ringrazio per la sua attenzione...
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dott. Beretta, la ringrazio per la sua attenzione,il link mi è stato di grande aiuto!domani andremmo dall'andrologo con le idee più chiare!! davvero grazie!
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

comunque, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com