Utente 104XXX
Egregio Dottore, da aprile scorso avverto un dolore nella zona inferiore destra dell'addome (zona appendicite), ho eseguito su consiglio del mio medico, diversi accertamenti. Visita chirurgica da cui non risultano segni di appendicopatia, ecografia addome completa (niente da rilevare), colonscopia (niente da rilevare), rx colonna tratto lombo-sacrale (iperlordosi). Il dolore non è continuo ma abbastanza frequente e compare quando sono seduta, quando accavallo le gambe, quando sollevo dei pesi, quando mi sdraio sul fianco destro...Potrebbe trattarsi di un'ernia o di punte d'ernia? Quali accertamenti mi consiglia? Il dolore non è intenso ma è parecchio limitante e negli ultimi giorni avverto anche una sensazione di peso/dolore all'inguine e alla gamba destra. Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
La diagnosi di ernia si basa sull'esame obiettivo (visita) con il quale un Chirurgo è in grado di accertarne la presenza. Solo in casi eccezionali può essere utile un esame ecografico che tuttavia, nella mia esperienza, tende a sovrastimare la presenza di ernie. Nel suo caso, con i limiti di una giudizio a distanza, non escluderei del tutto la possibilità di una sintomatologia dolorosa di origine vertebrale.
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2006
Egregio Dottore, la ringrazio per la tempestività nella risposta. Se si trattasse, come dice Lei, di un dolore di origine vertebrale cosa è necessario fare? Mi sembra di capire che i raggi alla colonna che ho già effettuato non siano sufficienti ad escludere questa patologia. Grazie.