Utente 247XXX
Buonasera sono una ragazza di 23 anni. Da parecchi anni soffro di una forma abbastanza grave di acne cistica che mi ha già provocato numerose cicatrici. Mi sono recata dal dermatologo che mi ha consigliato il roaccutan ovviamente prima mi ha prescritto le analisi di routine. Il mio problema è che ho il ciclo mestruale molto irregolare e ho l'ovaio policistico. Anni fa avevo risolto la mia mia situazione dermatologica con la pillola jasmin che ho però dovuto sospendere in quanto mi aveva dato effetti collaterali molto gravo quali depressione cronica e ingrassamento(ho preso 8 chili). Ora mi chiedo il roaccutan avrà effetti anche se soffro di questi problemi o è inutile? Secondo è obbligatorio prendere la pillola anticoncezionale durante la cura? Grazie mille per le risposte che vorrete darmi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile Ragazza,
Le esprimo alcini miei pareri (non assolutamente vincolanti in tal sede).

Lei ha un ovaio policistico associato a dismenorrea: con tutta probabilità il suo asse ormonale-gonadico sta incidendo non poco nella sua acne, la quale è sempre è comunque un processo multi-fattoriale.

In via del tutto personale, quando ho un caso di questo genere, cerco di curare questo aspetto, prima di utilizzare altre vie.

Per ciò che riguarda l'Isotretinoina per os (Roaccutan e similari) esso deve SEMPRE essere associato:

- ad un consenso informato per i rischi intercorrenti durante terapia (sopratutto nelle donne)

- ad un analisi del sangue preventiva, per valutare alcuni parametri che possono variare durante la terapia

-nelle donne: alla pillola estro-progestinica, la quale serve per escludere ogni percentuale di rischio di gravidanze durante la terapia : anche questa pratica necessita di consenso informato obbligatorio.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile paziente,
tralasciando gli aspetti tecnico - legali nella prescrizione dell'isotretinoina già esaurientemente trtattati dal collega precedente, aggiungerei che, in donne in età fertile con l'acne, è sempre opportuno cercare sintomi che possano ricondurre ad una causa disendocrina, la qual cosa non sempre significa esami molto discosti dalla norma ma anche quasi normali o nei limiti ma verso l'alto. In molti casi, infatti, può esserci una maggiore sensibilità periferica a stimoli ormonali apparentemente normali. A parte questo, comunque, già lei fa presente la patologia della PCO di cui soffre.
Il mio consiglio, oltre quello di recarsi da un buon dermatologo che le dia una adeguata terapia cutanea, è quello di ricorrere ad un ginecologo che faccia l'endocrinologia ginecologica (ce ne sono pochissimi e di questi pochissimi capaci) perchè il dermatologo non è in grado (e, mi creda, non si tratta solo e semplicemente di prescrivere un estroprogestinico!) assolutamente di effettuare una terapia di questo tipo, nonostante sia pieno di tuttologi che vogliono fare di tutto e di più.
In bocca al lupo e cari saluti
[#3] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille ad entrambi. Da quel che ho capito il roaccutan nella mia situazione non risolverebbe il problema, anche perchè se esso dovesse essere affinacato dalla pillola(la quale su di me almeno ha avuto effetti dermatologici ottimi ma purtroppo molte controindicazioni)è inutile che faccia anche la cura col roaccutan.
Ora mi chiedo è possibile trovare una pillola che abbia effetti collaterali minori della jasmine? Grazie mille
[#4] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Cara paziente,
ciò che ho scritto non significa un disconoscere l'ottimo e, a volte, risolutivo effetto dell' isotretinoina, bensì che la terapia dermatologica e quella endocrinologica devono necessariamente andare di pari passo! Cerchi un buon ginecologo/endocrinologo ed un ottimo dermatologo. Si tratta di effettuare una terapia a quattro mani

Arrivederci e buona fortuna

Dr. Mocci
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Nella mia risposta al suo consulto non ho detto che l'isotretinoina sia da scartare, ma che bisogna affrontare il problema per gradi.

Personalmente penso che l'ACNE sia una problematica Dermatologica e che il Dermatologo debba essere in grado di trattarla.

Proprio ieri durante un simposio nazionale sull'ACNE è stato ribadito da tutti noi la necessità dell'approccio Dermatologico a questo problema.

pertanto si affidi allo specialista Dermatologo di sua fiducia.
Sappia comunque che la pillola che ha assunto non è adatta alla cura dell'ACNE.
Saluti.

Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#6] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Gentile utente da Bari,
confermo tutti i preziosi suggerimenti offerti dai colleghi di questo forum su un argomento molto importante e delicato quale l'isotretinoina per via orale (roaccutan, aisoskin, isotretinoina difa cooper, etc). E' sicuramente l'arma più forte che oggi ha a disposizione il dermatologo per il trattamento delle forme importanti di acne, ma si tratta di un farmaco con non pochi effetti collaterali. L'uso del contraccettivo non solo è obbligatorio per evitare una gravidanza indesiderata durante la terapia (l'isotretinoina è estremamente tossica per il nascituro) ma è anche utile per un'azione benefica sulla sindrome dell'ovaio policistico. L'unica mia perplessità riguarda invece l'episodio di depressione che ha sviluppato nel periodo di trattamento con l'anticoncezionale. Purtroppo la depressione rappresenta una controindicazione all'uso dell'isotretinoina per via orale (come da foglietto illustrativo). Chiaramente vantaggi e svantaggi di tale farmaco saranno brillantemente esposti sia verbalmente che in forma scritta (consenso informato) dal collega al momento della prescrizione. Con questo non vogliamo dire che siamo contrari a tale farmaco... ma l'eventuale utilizzo va programmato unicamente con il collega che la seguirà, sottolineando a lui le stesse cose che riferisce qui... come ad esempio l'episodio di depressione che ebbe in passato. Cordiali saluti ed in bocca al lupo.

Dott. Antonio DEL SORBO
Medico Chirurgo – Specialista in Dermatologia e Venereologia
Dottore di Ricerca in Dermatologia Sperimentale
Corso Nazionale, 139 – 84018 SCAFATI (Salerno)
Email: antoniodelsorbo@libero.it – Sito internet: www.scafati.it
Telefono Studio: 081/8502377 – Cellulare: 338/6422985