Utente 121XXX
chiedo gentilmente un consulto in merito ad un episodio di cui sono stato vittima anni fa e che non sono mai riuscito a interpretare: in un periodo di forte stress psicologico, un giorno in tarda mattinata mentre ero in casa ho dovuto farmi portare in prontosoccorso perchè nel giro di poco tempo ho sperimentato fiato corto, tremore alle mani e cuore che batteva all'impazzata. Una volta in ospedale mi hanno fatto un ecg e tenuto sotto controllo fino a sera, quando poi mi hanno dimesso prescrivendomi dei calmanti e prendendo le medicine non è più avvenuto nulla. Mi chiedo: è stato un attacco di ansia/panico o un attacco cardiaco? Da giovane ho sempre praticato sport e superato tutte le visite mediche di idoneità, l'ultima delle quali fatta a 38 anni (ora ne ho 40), ma non ho mai fatto alcun esame ulteriore (ecografia...). Inoltre, ultimamente è capitato di avere due episodi di fitte al torace che però sono passate subito ed erano localizzate estremamente a sinistra (in teoria non dovrebbero essere essere di origine cardiaca se ricordo bene?). Potrebbe essere un dolore intercostale o in qualche modo un campanello di allarme connesso all'episodio di qualche anno fa? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Per l'episiodio che l'ha portata in pronto soccorso, mi sentirei di tranquillizzarla, perchè in quel caso ha potuto eseguire esami specifici durate l'osservazione.
La fitta difficilmente è un dolore di origine cardiaca, ma di piu' non si puo' dire senza poterla visitare.
A disposizione per ulteriori consulti