Utente 242XXX
Egr.gi Dottori,
avrei bisogno di un Vs. parere su una questione che non riesco a comprendere.
Ebbene, circa tre settimane fa mi sono svegliato con un infiammazione ad una emorride esterna (o almeno credo) come mai l'avevo avuta prima di allora.
La stessa, situata subito al di fuori dell'ano, si presentava come un fagiolo di colore rosso scuro sanguinante.
Il sangue era di colore chiaro e dopo circa due settimane ha cessato di uscire quasi del tutto residuando solo qualche striscioglina sulla carta igienica. Aggiungo di essere stato dal medico di famiglia ed alla guardia medica, i quali mi hanno prescritto PERVENE compresse, PROCTOCLYN e TRANEX all'occorrenza.
La situazione, dopo un aprima fase acuta, è andata via via migliorando, con la riduzione della massa e la scomparsa del sangue al suo interno.
Senonché, da circa due giorni, la parte superiore di questa emorroide (che si presenta ora come una gemma incastonata su un supporto leggermemente sopraelevato - a nido direi), sembra avere come un velo quasi del tutto biancastro/giallognolo e mi da l'impressione che perda questa sostanza.
Preciso di non avere febbre, dolori particolari o altro. In effetti, non avverto nessun fastidio neache sull'emorroide.
La domanda che Vi pongo, però, è se, viste queste perdite, è il caso di aspettare ancora un po' per vedere se la situazione si normalizza da sé.
Grazie e saluti.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente ha avuto una trombosi emorroidaria. E' indicata una visita proctologica. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it