Utente 464XXX
Buongiorno,
la mattina di Pasquetta 2017 mi sono svegliato con forte senso di nausea e conati di vomito a vuoto. Pensavo fosse conseguenza a qualcosa che ho mangiato, ma ad oggi (11.10.17) riscontro sempre gli stessi sintomi.
Ovviamente nel corso di questi mesi ho fatto vari esami che descriverò.
Inizialmente il medico di base mi ha prescritto esami del sangue e visita dal gastroenterologo. Gli esami tutto nella norma, compreso l'esame della calprotectina negativa. In seguito il gastroenterologo mi ha diagnosticato disturbo funzionale del tratto gastrico (dovuto da ansia e stress) e mi ha prescritto spasmomen per due mesi mattina e sera. Eseguito anche ecografia all'addome con studio delle anse intestinali, tutto perfetto.
Durante la cura la nausea si era placata, ma nonostante ciò continuavo a fare diarrea a ritmi alterni (ovvero ogni tot di giorni) e in caso non facessi diarrea comunque feci molli. Una volta terminata la cura di spasmomen, ecco ritornati i sintomi più forti di prima. Nausea con conati di vomito al mattino e persisteva anche durante la giornata, dopo cena brividi di freddo e pesantezza addominale, diarrea e/o feci molli, dolori addominali sempre appena alzato. Allora il gastroenterologo mi ha prescritto la gastroscopia, dopo due mesi di attesa l'ho effettuata.
Referto istantaneo: Esofago regolare, non lesioni della mucosa. Giunzioni squamocolonnare ed esofago gastrica regolari. Stomaco normoconformato rivestito da mucosa integra e di aspetto normale. Piloro pervio e regolare. Bulbo duodenale ampio di aspetto e con mucosa normale. Duodeno discendente con pliche regolari e mucosa normale.
Referto biopsia: Gastrite cronica di grado lieve.

Vado dal dottore di base e mi comunica che la gastrite di grado lieve non può causare questi sintomi che ho. Quindi mi prescrive la visita dallo psichiatra perchè crede sia fattore di mente associato ad ansia e stress. Una volta fatta la terapia da quest'ultimo mi a detto che mi passeranno i sintomi.

Ora, dato che ho molta preoccupazione, visto anche che lo stomaco è a posto, vorrei chiedere se davvero è un fattore di testa e se davvero la gastrite cronica di grado lieve non può provocare questi sintomi.
Io non ce la faccio più a svegliarmi con questi sintomi e averli anche nell'arco della giornata.

Grazie in anticipo per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
La gastrite lieve non giustifica i sintomi.
Sopratutto se i sintomi scompaiono di notte, penserei ad un problema psicologico.
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie Dottore per la risposta, mi sono dimenticato di scriverlo, ho avuto però due episodi notturni , dove mi sono svegliato e ho avuto senso di soffocamento con una forte costrizione a livello stomaco e avevo tutto il naso tappato. E' stata una sensazione cosi brutta che il quel momento stavo chiamando l'ambulanza. Poi stando un po in piedi mi è passata. Anche questo può essere una cosa mentale?

Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Probabilmente
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
E Dottore ho anche un altro sintomo, quando vado in bagno non mi libero mai del tutto, cioè mi rimane sempre il senso di defecare, come se non mi liberassi mai del tutto. E se assumo il caffè, ecco che ritorna sempre forte nausea. Farò comunque questa visita psichiatrica .

Cordialmente.