Utente 129XXX
Salve, mia mamma come potrete leggere nei precedenti post soffre di depressione dovuta alla "fase di menopausa". Visto purtroppo la reazione alla TOS ( è stata peggio di prima ) la psichiatra ha dato una nuova terapia consistente in 1 pastiglia di Zarelis al mattino e 3 pastiglie (mattino,pomeriggio, sera ) di Tavor.( quest'ultime le prende da ormai 6 mesi )
Dopo 3 gg dalla nuova assunzione del Zarelis mia mamma è stata malissimo. Difficoltà a respirare, respiro sibillino, difficoltà a deglutire, irrigidita alle gambe. Chiamata la psichiatra ci ha comunicato di sospendere subito la terapia e di aspettare minimo 3-4 gg prima di intraprendere una nuova. A distanza di 3 giorni mia mamma non ha più quei sintomi sopra esposti tranne uno la rigidità alle gambe è rimasta e si è aggiunta una stanchezza enorme alle gambe e braccia ( non riesce a stare impiedi da sola ) mi chiedo e normale?Bisogna aspettare cosi tanto prima che gli effetti collaterali del zarelis svaniscono?
Ci sono medicine sostitutive?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Quali sono i dosaggi dei farmaci?
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
da 75

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Iniziare subito con 75 in assenza di una associazione funzionante di benzodiazepina non e' una operazione corretta, soprattutto in presenza di persone piu' avanti con gli anni.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
scusi l'ignoranza ma cosa intende quando dice..."in assenza di associazione funzionante di benzodiazepina.."?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Il Tavor usato per sei mesi non funziona piu'
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Comunque il Tavor non le ha mai creato problemi, prima dello Zarelis prendeva il Welbutrin e anche quello non aveva mai creato problemi. Questo Zarelis preso per tre giorni al 3° giorno le ha provocato quei sintomi sopra esposti e quello che mi spaventa e la enorme rigidità alle gambe e stanchezza. Mi chiedevo quanto tempo occorra affinche l'effetto collaterale dello Zarelis svanisca.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Quelli che descrive potrebbero non essere effetti collaterali.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Potrebbero essere sintomi dovuti alla depressione? se si come si curano? voglio dire a livello psicologo o psichiatrico?

[#9] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
ISCHIA (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

lei continua a postare domande su domande senza forse centrare bene il nocciolo della sua richiesta.

Sua madre ha dei disturbi che una psichiatra ha valutato come fenomeni di tipo depressivo tanto e' che e' stato prescritto un antidepressivo e, precedentemente (non scrivendolo prima), ne era presente un altro.

Scrive di questi farmaci ma se non le viene chiesto non specifica i dosaggi, per cui non si sa quanto Wellbutrin sua madre assumeva, per quanto tempo lo ha assunto e, in particolare, per quale diagnosi era stata data l'indicazione all'utilizzo del farmaco.

Allo stesso modo, assume del Tavor, non si sa a quali dosaggi, da oltre sei mesi. Tavor che potrebbe essere responsabile anche dei sintomi che descrive ad oggi.

Non si capisce bene perche' il Tavor viene mantenuto per tanto tempo, l'antidepressivo viene tolto e messo a dosaggi che potrebbero essere non tollerati alla introduzione iniziale, non e' ben chiaro se sono stati prescritti anche altri farmaci.

Dato da non sottovalutare e' l'eta' di sua madre che attualmente dovrebbe essere di 53 anni.

Oltretutto, anche nei post precedenti la questione e' sempre stata portata su "il farmaco fa questo - questo altro farmaco fa quest altro".
Dopo un anno mi pare che sia opportuno avere una diagnosi psichiatrica precisa piuttosto che andare avanti per tentativi.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#10] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
La diagnosi è depressione dovuta alla menopausa. Infatti è seguita sia dal giinecologo che dal psichiatra. Il welbutrin la preso per 6 mesi circa, Tavor solo all'occorenza quando i sintomi erano più forti. Il problema fondamentale è che o mia mamma è sfortuna ad assumere farmaci che gli fanno male o i dottori sono degli incompetenti.