Disturbi mentali dovuti a condizione medica generale

Francesco Saverio RuggieroMolto spesso è possibile ritrovare alcuni sintomi psichiatrici in pazienti che, in realtà, sono affetti da un’altra patologia responsabile di tali sintomi ma che nulla ha in correlazione con una patologia psichiatrica vera e propria.
Articolo a cura di .  Pubblicato il 28/08/2008, cliccato 14808 volte.
 

Molto spesso è possibile ritrovare alcuni sintomi psichiatrici in pazienti che, in realtà, sono affetti da un’altra patologia responsabile di tali sintomi ma che nulla ha in correlazione con una patologia psichiatrica vera e propria.

Si distinguono tre criteri generali per poter porre diagnosi di disturbi mentali dovuti a condizione medica generale.

  • Criterio A: si evidenzia dall’esame fisico, l’anamnesi e i reperti di laboratorio che la patologia è conseguenza diretta di una condizione medica generale.
    Risponde al trattamento medico contemporanea¬mente sia il disturbo medico che quello mentale.
  • Criterio B: la sintomatologia non è spiegata da altro disturbo mentale.
    Si deve escludere l’utilizzo di sostanze o la presenza concomitante di un disturbo medico generale.
  • Criterio C: il disturbo non si presenta esclusivamente nell’ambito di un delirium.

Possono così essere distinti due tipi di disturbo secondo la sintomatologia prevalente durante il decorso del disturbo:

  • disturbo psicotico dovuto a condizione medica generale;
  • disturbo dell’umore dovuto a condizione medica generale.

Nel disturbo psicotico dovuto a condizione medica generale sono presenti allucinazioni e deliri.

Molte condizioni possono essere responsabili di questo disturbo:

  • cause neurologiche: neoplasie, patologie cerebrovascolari, malattia di Huntington, epilessia, sordità, emicrania, infezioni del SNC;
  • cause endocrine: ipotiroidismo, ipertiroidismo, iperparatiroidismo, ipoparatiroidismo, ipoadrenocortisolismo;
  • cause metaboliche: ipossia, ipercapnia, ipoglicemia;
  • altre cause: ipovolemia, disordini elettrolitici, disturbi epatici, renali, malattie autoimmuni.

Nel disturbo dell’umore dovuto a condizione medica generale, vi è la presenza di un disturbo dell’umore persistente sia in senso depressivo sia in senso maniacale con espansività.

Anche in questo caso numerose condizioni cliniche sono responsabili di tale sintomo:

  • cause neurologiche: patologie cerebrovascolari, malattia di Huntington, morbo di Parkinson;
  • cause metaboliche: deficit vit B12, anemia;
  • cause endocrine: ipotiroidismo, ipertiroidismo, iperparatiroidismo, ipoparatiroidismo, ipoadrenocortisolismo;
  • altre cause: malattie autoimmuni, malattie infettive, tumori.

È inoltre possibile enumerare numerosi altri disturbi mentali dovuti a cause mediche generali, quali ad esempio:

  • il disturbo catatonico
  • la modificazione della personalità
  • delirium
  • demenza
  • disturbo amnesico
  • disturbo d’ansia
  • disfunzioni sessuali
  • disturbi del sonno
  • disturbo mentale NAS

Il trattamento prevede la valutazione del disturbo sottostante correlato alla condizione medica generale e la correzione dello stesso.

Durante la valutazione e la terapia della patologia sottostante, può rendersi necessario l’uso di farmaci psichiatrici che riducano la sintomatologia psichiatrica in modo consistente.

Ciò è fortemente indicato in quanto i sintomi psichiatrici possono essere responsabili di bizzarrie ed alterazioni del comportamento che possono portare anche a fenomeni gravi che possono divenire non reversibili, come ad esempio lesioni personali ad altri o a se stessi.

Anche il supporto ai familiari è indicato per migliorare la comprensione dei fenomeni, medici e psichiatrici, che si sussegue dall’inizio delle alterazioni attraverso la diagnosi e la risoluzione della problematica tramite gli opportuni presidi.

È possibile che, talvolta, la sintomatologia psichiatrica è talmente preponderante che non viene sospettata la presenza di una condizione medica sottostante responsabile di tale quadro.

La velocità di una diagnosi differenziale accurata consente di ridurre i fenomeni patologici correlati alla condizione medica generale e le conseguenze degli stessi.

 

Autore

Francesco Saverio RuggieroIl suggerisce questi argomenti correlati:  diabete,  ipertensione,  emicrania,  ipertiroidismo,  morbo di Parkinson
Ha scritto anche questi articoli, queste news e riceve qui.

Condividi questo articolo: 

Ultimi consulti dell'autore:

  • La mia emicrania compare mediamente una volta al mese
    Neurologia - Gentile utente, una volta effettuata una rmn con mdc risultata negativa, sicuramente non ci sono motivi per essere preoccupata di tale situazione. Puo' in alternativa rivolgersi ad un neurologo per valutare insieme una terapia profilattica per tale sintomo od eventualmente una terapia sintomatic [continua »]
     
  • Cefalea non diagnosticata correttamente.
    Neurologia - Gentile utente, le valutazioni che ha effettuato sono esaurienti per cio' che riguarda la diagnosi. Credo che non ci sia piu' nulla da far visitare in quanto ha fatto e fa tutto il possibile. Personalmente, accetterei la diagnosi e varierei la terapia leggermente non utilizzando l'ibuprofene ed [continua »]
     
  • Sintomi da emicrania ?
    Neurologia - Gentile utente, e' necessario escludere la presenza di patologie responsabili di tali quadri. Si faccia visitare da un neurologo descrivendo tutti i sintomi e le eventuali terapia effettuate ed in corso, dopodiche' potra' essere indirizzato verso esami diagnostici che consentiranno una valutazio [continua »]
     
 
 
advertising
 
 
 
Altri Speciali "Tutto su..."

 
 
 
 
 
 

Tutti gli speciali salute »





ultima modifica:  18/09/2014 - 0,17        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy