Visita Medicitalia per info su Dr. Nicola Verna, Allergologo. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

Attenzione: l'iscritto non si collega da più di sei mesi, i dati potrebbero essere non aggiornati.

Dr. Nicola Verna

Allergologo

304 Consulti

8 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 96.614 volte

Indice di attività:
44% attività +44
0% attualità +0
20% socialità +20
Studio Verna

Via Vasco De Gama, 37 - 65100 Pescara (PE) - Mappa

14.2213550 42.4620981

Vedi dettagli

Ospedale Civile Spirito Santo di Pescara

Via Fonte Romana, 8 - 65100 Pescara (PE) - Mappa

14.1902121 42.4624434

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

Ottimo

OTTIMA, PROFESSIONALE. GRAZIE MILLE DOTTORE

Chiaro e preciso

molto chiara e utile!

utile

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Fastidio alla gola
11-08-2013 - Allergologia e immunologia
Visto 1.412 volte
Asma e bronchite
10-08-2013 - Allergologia e immunologia
Visto 1.572 volte
Anestesia locale
09-08-2013 - Allergologia e immunologia
Visto 1.064 volte
Ematoma a seguito di puntura di insetto.
25-07-2013 - Allergologia e immunologia
Visto 24.674 volte
Allergia al veleno di imenotteri
24-07-2013 - Allergologia e immunologia
Visto 4.170 volte

Visualizza tutti i consulti

Ultimi articoli dal blog

Vitamina D, allergia alimentare e dermatite atopica
09-02-2012 - Allergologia e immunologia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 14.595 volte
Gli inibitori di pompa protonica (lansoprazolo) nell'asma dei bambini
27-01-2012 - Allergologia e immunologia

2 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 8.326 volte
Paracetamolo ed Asma: qualche perplessità
15-11-2011 - Allergologia e immunologia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 5.644 volte
Halloween ed allergie: suggerimenti per i genitori
26-10-2011 - Allergologia e immunologia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 3.087 volte
La dermatite allergica da contatto sbarca sui cellulari e sui tablets
18-10-2011 - Allergologia e immunologia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 3.494 volte

Visualizza tutti gli articoli/news del blog

Ultimi articoli scientifici MinForma

Patch-test
23-04-2011 - Allergologia e immunologia
Visto 20.301 volte
Allergia ai cosmetici
22-04-2011 - Allergologia e immunologia
Visto 39.671 volte
La dermatite atopica in breve
06-03-2011 - Allergologia e immunologia
Visto 53.326 volte
Allergia al lattice della gomma
06-01-2011 - Allergologia e immunologia
Visto 9.444 volte
Allergia al veleno di api e vespe (imenotteri)
06-01-2011 - Allergologia e immunologia
Visto 55.306 volte

Visualizza tutti gli articoli MinForma

Glossario medico

Acari

Microrganismi delle dimensioni di 2-3 decimi di millimetro. Si nutrono prevalentemente di forfora proveniente dalla desquamazione di pelle umana e prediligono ambienti temperati e umidi. Costituiscono la principale causa delle allergie respiratorie

Allergia Al Nickel

Il nickel è uno metalli più comuni nell’ambiente. Se viene a contatto con la pelle può provocare una delle più frequenti dermatiti allergiche da contatto (DAC) che interessa il 5% della popolazione generale dei paesi industrializzati.

Alternaria

E' un fungo causa di una muffa molto diffusa. Le sue spore si trovano sia negli ambienti chiusi che aperti. Possono provocare allergie respiratorie che si riacutizzano in fine estate quando la concentrazione delle spore è più elevata.

Api

Le api (Ape europea o Apis mellifera) possono essere responsabili di reazione allergiche potenzialmente fatali (shock anafilattico) a causa dell'iniezione del loro veleno. Grazie all'immunoterapia è possibile evitare il ripetersi di tali reazioni.

Calabroni

I calabroni (Vespa crabro) possono essere responsabili di reazione allergiche potenzialmente fatali (shock anafilattico) a causa dell'iniezione del loro veleno. Grazie all'immunoterapia è possibile evitare il ripetersi di tali reazioni.

Etichette degli alimenti

La lettura delle etichette di tutti gli ingredienti è il modo migliore per prevenire le ingestioni accidentali degli allergeni alimentari. Va ripetuta ad ogni acquisto in quanto gli ingredienti possono variare senza preavviso.

Immunoterapia Specifica

Vaccinazione allergene-specifica consistente nella ripetuta somministrazione di estratti allergenici ad individui sensibilizzati con lo scopo di ridurne la risposta immunologica e clinica. Le forme più diffuse sono la sublinguale e l'iniettiva.

Latex

Anche lattice, sostanza della gomma naturale derivante da un liquido degli alberi tropicali della gomma. Alcune proteine presenti nel lattice possono provocare una reazione allergica in alcune persone rappresentate molto spesso da operatori sanitari.

Lattice

Anche latex, sostanza della gomma naturale derivante da un liquido degli alberi tropicali della gomma. Alcune proteine presenti nel lattice possono provocare una reazione allergica in alcune persone rappresentate molto spesso da operatori sanitari.

Mometasone furoato

Corticosteroide utilizzato per via topica nel trattamento di alcuni disturbi cutanei (es. eczema e psoriasi) e respiratori (rinite ed asma allergici).

Parietaria

Pianta della famiglia delle Urticaceae volgarmente chiamata "erba muraria" o "erba vetriola". Il suo polline è responsabile di una delle più comuni pollinosi specie nel meridione d'Italia dove la fioritura si protrae per molti mesi dell'anno.

Pelle Secca

Definita xerosi ed identificata dalla presenza di "squame", ovvero l'aggregazione di lamelle cornee che si distaccano dalla superficie cutanea in maniera visibile. E' una delle manifestazioni della psoriasi e dell'eczema.

polline

Seme maschile di alcune piante liberato nell'aria durante la fioritura per garantirne la riproduzione. I pollini delle specie anemofile, prodotti in grandi quantità e contenenti proteine allergizzanti possono provocare le cosiddette pollinosi.

Pollinosi

Insieme dei sintomi provocati dalla sensibilizzazione allergica ai pollini di determinate piante e rappresentati generalmente da rinite, congiuntivite ed asma.

rinite allergica

Malattia infiammatoria del naso scatenata dagli allergeni. I sintomi più comuni sono l’ostruzione, lo sgocciolamento, il prurito intranasale e gli starnuti. Circa l’80% dei pazienti asmatici ha una concomitante rinite allergica.

shock anafilattico

Reazione allergica severa a rapida evoluzione in cui si manifestano importanti segni e sintomi cutanei e sistemici (che interessano, cioè, l’intero organismo) con esito potenzialmente fatale.

Test con Metacolina

Test di broncoprovocazione usato nei casi di sospetto di asma ma, con spirometria di base normale. Si effettua facendo inalare al paziente dosi crescenti di metacolina e ripetendo la spirometria. La caduta del FEV1 del 20% dà esito positivo.

Vespe

Le vespe (Vespidae) possono essere responsabili di reazione allergiche potenzialmente fatali (shock anafilattico) a causa dell'iniezione del loro veleno. Grazie all'immunoterapia è possibile evitare il ripetersi di tali reazioni.

Wheezing

Inglesismo entrato anche nel gergo medico italiano ad indicare il rantolo, il sibilo generato dall'aria quando attraversa delle vie respiratorie più strette del normale. E' di frequente riscontro nell'asma.

Visualizza tutto il glossario medico

Informazioni professionali

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1996 presso Università di Chieti. Iscritto all'Ordine dei Medici di Pescara.

Verifica dati su FNOMCeO.it »

Curriculum vitae

INCARICHI CLINICO-ASSISTENZIALI
1) Attuale posizione: DIRIGENTE MEDICO PRESSO L'UNITA' OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE DI ALLERGOLOGIA CLINICA DELL’OSPEDALE CIVILE DI PESCARA (PE) ASL di Pescara dal 1 Novembre 2011
2) Dirigente Medico presso L’UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI ALLERGOLOGIA DELL’OSPEDALE CIVILE DI CIVITANOVA MARCHE (MC) ASUR 08 della Regione Marche dal 1 maggio 2006
3) Dirigente Medico di Medicina Interna dal 1 luglio 2005 al 30 aprile 2006...

Leggi tutto

presso l’Unità Operativa di Medicina Interna dell’Ospedale Civile "Vittorio Emanuele II" di Atessa della ASL 103 Lanciano-Vasto.
4) Medico volontario presso l'Unità Operativa Complessa di Patologia Medica - Servizio di Allergologia ed Immunologia Clinica dell'O.C. di Chieti dal 04/05/2004 al 01/01/2006
TITOLI DI STUDIO
1) LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA
23/7/1996 - Conseguita presso l'Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti con votazione finale di 106 su 110.
Titolo della tesi di laurea: “Metodiche diagnostiche in Allergologia: correlazioni e confronti”
Relatore: Professor Mario Di Gioacchino.
2) ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLE PROFESSIONE MEDICA
6/6/1997 - Nella prima sessione del 1997 presso l'Università di Chieti. Iscritto all’Ordine dei Medici di Pescara il 19/6/1997 - Numero 3184.
3) SPECIALIZZAZIONE IN ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA
15/11/2000 - Conseguito presso l'Università degli Studi de L'Aquila con votazione finale di 50/50 e lode.
Titolo della tesi: "Modulazione antiistaminica della produzione di RANTES su colture cellulari di cellule mononucleari circolanti di pazienti atopici". Relatore: Professor Giorgio Tonietti.
4) DOTTORATO DI RICERCA IN FISIOPATOLOGIA DEL METABOLISMO
16/3/2004 - Presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti. Dipartimento Medicina e Scienze dell’Invecchiamento della Facoltà di Medicina e Chirurgia “G. D’Annunzio” di Chieti – Ospedale Clinicizzato Colle dell’Ara diretto dal Prof. Franco Cuccurullo.
Dissertazione finale dal titolo: “Ischemia-Riperfusione: Ruolo degli anticorpi naturali e del complemento”.
ATTIVITA' DIDATTICA
1) CULTORE DELLA MATERIA DI “ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA” DALL’ANNO ACCADEMICO 2004/2005
2) TITOLARE DI INSEGNAMENTO PRESSO LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA presso la scuola di specializzazione in Allergologia ed Immunologia Clinica dell’Università di Chieti nel Marzo 2004
ATTIVITA' SCIENTIFICA
L'attività di ricerca scientifica è stata finora caratterizzata sia da studi clinici che sperimentali di laboratorio messi in atto nel corso dei seguenti incarichi.
1) Fellowship dal febbraio 2000 al luglio 2000 e dal settembre 2001 al luglio 2003 presso il laboratorio del Trauma Center del Brigham and Women's Hospital diretto dal Dr. Francis Daniel Francis Moore, Jr. a Boston, Massachusetts, tutori Dr. Herbert Hechtman e del Dr. Robert C. Valeri.
2) DOTTORATO DI RICERCA IN FISIOPATOLOGIA DEL METABOLISMO Presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti. Dipartimento Medicina e Scienze dell’Invecchiamento della Facoltà di Medicina e Chirurgia “G. D’Annunzio” di Chieti – Ospedale Clinicizzato Colle dell’Ara diretto dal Prof. Franco Cuccurullo. Dissertazione finale dal titolo: “Ischemia-Riperfusione: Ruolo degli anticorpi naturali e del complemento”.
3) ASSEGNO DI RICERCA NEL SETTORE DISCIPLINARE MED/44 con titolo “Effetto di inquinanti ambientali ed occupazionali sul sistema immunitario”
Nello specifico, il Dr. Verna ha condotto indagini epidemiologiche ed ha valutato alcuni aspetti patogenetici, diagnostici e terapeutici delle malattie allergo-immunologiche focalizzando la propria attenzione su due settori di ricerca in particolare: il danno da ischemia-riperfusione complemento-mediata e gli effetti degli inquinanti ambientali sul sistema immunitario.
In collaborazione con il gruppo di ricerca del Trauma Center del Brigham and Womem’s Hospital di Boston, ha raggiunto la sequenziazione e la successiva sintesi della proteina murina endogena implicata nell’attivazione del complemento IgM-mediata nel danno da ischemia-riperfusione mesenterica come riassunto nell’articolo Zhang M, Alicot EM, Chiu I, Li J, Verna N,  et al. Identification of the target self-antigens in reperfusion injury. J Exp Med. 2006 Jan 23;203(1):141-52. Epub 2006 Jan 3.
Nel corso della sua triennale esperienza statunitense, il Dr. Verna ha acquisito, oltre alle tecniche laboratoristiche della ricerca di base e le metodiche gestione di esperimenti su cavie, anche le tecniche per la valutazione della fisiopatologia respiratoria murina (spirometria e pletismografia total body) per lo studio dell’azione di agenti irritanti e sensibilizzanti.
In collaborazione con la sezione di Allergologia, Immunologia Clinica e Medicina del Lavoro del Dipartimento di Scienze dell’Invecchiamento dell’Universtià di Chieti il Dr. Verna ha partecipato agli studi sugli effetti degli inquinanti ambientali sul sistema immunitario, in particolare dei metalli presenti in tracce, ed a vari studi epidemiologici volti alla chiarificazione dei meccanismi patogenetici delle malattie immuno-allergiche.
L’attività di ricerca è certificata dalle pubblicazioni scientifiche in estenso su riviste internazionali citate su Medline o sul Current Content e dai numerosi contributi come sotto forma di relazioni e comunicazioni ai congressi della Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Clinica, della European academy of Allergy and Clinical Immunology e del International commission on Occupational Health.
AFFILIAZIONI SCIENTIFICHE
• Membro della Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Clinica dal 1997.
• Membro della European Academy of Allergology and Clinical Immunology dal 1998.

Sito web

Attività su Medicitalia

Il Dr. Nicola Verna è specialista di medicitalia.it dal 2007.