Internet e i “social networks”, come Facebook e Twitter, hanno modificato profondamente i modi con cui le persone comunicano tra di loro.

Questo sembra in particolare valere per gli utenti più giovani e per loro sembrano essersi aperte nuove opportunità di promozione e salvaguardia della propria salute sessuale.

Internet Web
Internet e i giovani

Una recente ricerca ha analizzato, in questa prospettiva, tutti gli studi pubblicati tra Gennaio 2000 e Maggio 2011 che valutavano l’impatto delle nuove forme di comunicazione sugli atteggiamenti, sull’informazione e sui comportamenti inerenti alla sfera sessuale nei giovani tra 13 e 24 anni.

Lo studio ha preso in esame 942 pubblicazioni, e tra queste ha selezionato dieci studi particolarmente rilevanti.

E’ emerso così che, attraverso Internet, è stato possibile aiutare i giovani utenti di un portale a loro dedicato, portandoli ad una maggiore consapevolezza dell’importanza di un buon inizio della propria attività sessuale e così innalzando l’età media del loro primo rapporto.

Altre campagne informative su Internet hanno portato a un aumento dell’utilizzo del preservativo ed a una maggiore conoscenza sulle modalità di trasmissione delle varie malattie sessualmente trasmesse, in particolare dell’HIV.

Quest’area di ricerca è in rapido sviluppo e più dati, con follow-up superiori ad un anno, ci dovrebbero confermare, in un futuro prossimo venturo, l’eventuale efficacia di questi nuovi modi di comunicare sull’atteggiamento sessuale reale dei giovani.

 

Fonte:

http://www.jahonline.org/article/S1054-139X(12)00135-8/abstract

Altre informazioni:

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/196/La-prevenzione-andrologica-nell-eta-pediatrica-e-puberale