carne rossaO.M.S. sta per organizzazione mondiale della sanità. Per fortuna non è della stupidità altrimenti dovremmo preoccuparci davvero. O, forse, “S” sta per salami?

Allora:

1: Pare che Lancet pubblicherà il rapporto incriminato solo nel 2016.

2: Pare che lo studio si riferisca a insaccati non europei che sono molto meno controllati che nell’Italica terra.

3: Forse non esiste Babbo Natale ma la mamma degli sciocchi è sempre incinta

Un osservatore esterno di area medica si sarebbe chiesto: Dato che al mondo esiste una enorme e religiosa popolazione che le carni rosse lavorate non le mangia nemmeno morto allora si sarebbe dovuto registrare che in quella popolazione il cancro del colon non esiste.

Siccome l’ipotesi non ricorre, l’OMS, probabilmente, ha detto una fesseria.

Pare che se ne siano accorti e hanno informato il mondo aver aperto bocca a sproposito.

“Non era allarmista l'annuncio sul pericolo di sviluppare tumori mangiando carni rosse e lavorate”. Sono le parole di Kurt Straif, responsabile del Programma monografie dello Iarc, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, braccio operativo dell'Oms.

Bene, ora siamo sicuri che al prossimo allarme nessuno gli crederà più.