La Peniscopia è da sempre la tecnica clinica o strumentale che il dermatologo venereologo utilizza per l'osservazione dei genitali maschili

La Peniscopia viene correntemente utilizzata all'interno della visita dermatologica venereologica (facendone parte integrante) per valutare la presenza di lesioni:

- infettive

- infiammatorie acute

- dermatosi croniche

Classicamente la peniscopia viene effettuata con

- Lampada a diottrie (3x / 5x)

- utilizzo di acido acetacetico per la verifica di lesioni infettive subcliniche (poco utilizzata in ambito dermatologico venereologico per il rischio di false positività e negatività)

Ad oggi, presso il Dermatologo Venereologo è disponibile una nuova tecnica che permette di effettuare la Peniscopia in modo digitale:

La Peniscopia video-dermoscopica in epiluminescenza

Questa tecnica è praticamente la medesima usata per effettuare la mappa dei nei in epilumiunescenza (Video-dermoscopia):

gli strumenti utilizzati possono essere:

- Video-dermoscopio digitale (sonda connessa direttamente al computer)

- Fotocamera Video-dermoscopica

- Dermoscopio (20x) manuale in epiluminescenza ad immersione o a luce polarizzata

In questo modo è possibile, mediante l'analisi dei PATTERNS dermoscopici, avere dei dati microscopici di superficie che corrispondono a particolari quadri dermatologicicome ad esempio:

- dermatosi infiammatorie, come la psoriasi, il lichen etc.

- malattie infettive come i micro-condilomi (di scarsa visibilità al solo occhio clinico)

- lesioni pigmentarie del pene

La penisciopia digitale è una metodica:

- indolore

- non invasiva

- immediata

- riproducibile e quindi confrontabile nel tempo, mediante l'analisi delle immagini raccolte

La Peniscipia digitale è sicuramente una ulteriore arma per le diangosi cliniche in Dermatologia e Venereologia