Vaccinare contro l’HPV anche i nostri uomini

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 01 marzo 2012

La vaccinazione contro il Papilloma (HPV) per i maschi italiani è ancora di là da venire.

Infatti, mentre il Papilloma sembra essere correlato a diverse patologie non di genere e quindi non al solo cancro del collo dell'utero, la vaccinazione contro questo virus sembra essere destinata nel nostro paese solo ed esclusivamente alle nostre signore e non ai nostri maschi ma questa prospettiva non è corretta.

Tutto questo sembra sostenuto, speriamo con convinzione sicura e precisa, da Sergio Pecorelli, presidente dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) che afferma inoltre, in un recente Congresso svoltosi a Padova su questi temi, che: "Non c’è solo il cancro del collo dell'utero, di cui il virus è responsabile al 100% ma anche tumori ad ano (88-94%), vagina (64-91%), condilomi genitali (80%), pene (40%), faringe (25%) e cavità orale (10%)".

Sappiamo che in numerosi paesi europei il vaccino anti HPV quadrivalente è indirizzato anche  ai maschi fino ai quindici anni ed ancora Pecorelli dice "in Austria lo raccomandano sia per i ragazzi che per le ragazze; da noi invece la proposta vaccinale è attiva e gratuita per le sole ragazzine nel dodicesimo anno di vita".

A questo proposito è stato citato comunque anche il progetto sperimentale, promosso dall’Università di Brescia e finanziato dalla Regione Lombardia con l'aiuto ed il supporto anche di privati.

"Il progetto avviato sulla fascia d’età 11-15 anni – ha detto sempre il presidente dell’AIFA - ha dato buoni risultati, dimostrando l'attenzione verso questo problema anche da parte maschile".

Confermata questa prima esperienza positiva in Lombardia, io penso che ora la sua estensione a tutto il territorio nazionale dovrebbe essere quasi automatica .

 

Fonte:

http://prevenireitumoriuterini.tumblr.com/page/2

 

 

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

6 commenti

#2
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Cara Vincenza,
siamo sulla stessa lunghezza d'onda.

In questa particolare "problematica vaccinale" niente si fa se non vengono coinvolti in contemporanea i due generi interessati!

#3

HO SENTITO ALCUNI DERMATOLOGI CHE CONSIGLIANO IL VACCIO ANCHE A UOMINI OLTRE I 35 ANNI. CHE NE PENSATE?

#4
Dr. Luigi Mocci
Dr. Luigi Mocci

Finalmente! Qualcun'altro la pensa come me! Anche io sostengo che si dovrebbero vaccinare tutti! Ma, purtroppo, anche molti miei colleghi sottovalutano la patologia MST! Pensate che parlano ancora di tropismo organo specifico! Da brividi!
Grazie per l'articolo!

#6
Utente 231XXX
Utente 231XXX

io ho precorso i tempi, grazie ad un dermatologo illuminato sono già vaccinato (24 anni)

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test