Spermatozoi, bistecche e noci

Dr. Giulio BiagiottiData pubblicazione: 19 aprile 2012

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Ci risiamo...

La tecnica giornalistica della notizia scientifica fatta passare per un’altra cosa colpisce ancora.

Sul Corriere della sera del 18 Aprile: “Grassi saturi, se sono troppi ne risente la fertilità maschile” Il calo delle nascite potrebbe essere spiegato dalla golosità maschile.

Subito la citazione di uno studio di Harvard pubblicato su Human Reproduction che mette in correlazione, sulla base di un questionario “che hai mangiato oggi ?” con la produzione di spermatozoi. Immediato anche il risultato: chi assume il 13% di grassi saturi ha fino al 38% in meno di spermatozoi. Una foto demonizza una gustosa bistecca col filetto.

Poi, se si continua a leggere, si scopre che gli stessi ricercatori sono ipercauti sulla valutazione dei risultati riconoscendo che le cause di infertilità sono anche moltissime altre ( riecco, ancora, anche la stupidaggine dei jeans stretti), che il numero di soggetti studiati era scarsuccio, che le analisi non portavano, guarda un po’, alla evidenziazione di alcuna patologia.

Nell’insieme, lo studio, ipotizza una correlazione dei dati di alimentazione con esami seminali normali. Ovvero non dimostra niente e rimane allo stadio di ipotesi ancora da verificare. Nel frattempo la bistecca dovrebbe essere sostituita con le noci, via il burro e il formaggio e consigli vari.

Sostituire, a spese degli zuccheri, l’olio di semi con quello d’oliva però non cambia nulla. Interessante.

Autore

giuliobiagiotti
Dr. Giulio Biagiotti Andrologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1984 presso Università di Perugia.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Perugia tesserino n° 4114.

3 commenti

#1
Dr. Antonio Vita
Dr. Antonio Vita

Poi non si può pretendere che la psicologia sia una scienza positiva. Ci sono farmaci o sostanze che per un secolo sono andati bene e poi si scopre che sono nefasti e pericolosi e vengono ritirati dalle farmacie. La ricerca scientifica è sempre qualcosa che crea una "storia della"......, e la storicità di una dottrina o di una teoria o di una scienza, fa di queste qualcosa di "relativo", cioè di limitato ad un certo determinato tempo e spazio. Nulla è assoluto nel complesso del sapere.
E come si fa a chiedere alla psicologia il diritto-dovere di essere una scienza positiva ed oggettivamente valida?

#2
Dr. Giulio Biagiotti
Dr. Giulio Biagiotti

salve.
mi sfugge il significato di quello che scrive. che attinenza ha con quanto ho scritto io?

#3
Dr. Antonio Vita
Dr. Antonio Vita

Era un intervento non diretto a te come autore del messaggio.

A me è sfuggito un commento che sarebbe stato più ovvio inserire in altra discussione che ha fatto parlare del sito anche fuori dalle sue pagine: si trattava e si tratta ancora delle scienze esatte ed oggettivamente valide.

Grazie ancora della puntuale e precisa informazione data.

Cordialmente.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche spermatozoi 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati