Prolattina, disfunzione erettile ed eiaculazione precoce. Possiamo dosare la serotonina cerebrale?

Dr. Andrea MilitelloData pubblicazione: 16 febbraio 2016

 

La Prolattina (PRL) è un ormone che per molto tempo è sempre stato studiato e considerato nel suo ruolo “femminile “. Il suo ruolo a livello della salute maschile è ancora poco chiaro. Ultimamente a un basso livello di PRL è stata associata una eiaculazione di volume ridotto e un ridotto volume delle vescicole seminali nei soggetti infertili. Inoltre, negli uomini che si rivolgono all’andrologo per la disfunzione sessuale, la ipoprolattinemia può essere associata alla disfunzione erettile ed alla eiaculazione precoce, e tali risultati sono stati ulteriormente confermati nella popolazione europea di controllo e negli uomini infertili. Diversi disordini metabolici, come nella sindrome metabolica, sono stati associati con un basso valore di PRL sia negli uomini con disfunzione sessuale che nella popolazione di controllo come anche una associazione con sintomi di ansia e depressione. La diminuzione della prolattina può essere anche associata a un tono serotoninergico ridotto. Un tono ipo-serotoninergico si adatta bene alle caratteristiche cliniche associate alla bassa PRL, e ci sono prove significative a sostegno dell'ipotesi che i livelli di prolattina potrebbero essere uno specchio dei livelli della serotonina nel cervello.

 

 

Rev Endocr Metab Disord. 2015 Sep;16(3):233-48. doi: 10.1007/s11154-015-9322-3.

The role of prolactin in andrology: what is new?

 

Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Sessuologo, Patologo della riproduzione

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

2 commenti

#1
Utente 495XXX
Utente 495XXX

salve sono un uomo di 52 anni..ho fatto l'esame della prolattina e mi esce alle stelle..valore normale 350...il mio 1200..ho fatto anche la risonanza con il contrasto all'ipofisi..ma non ce nulla di rilevante..come posso fare?

#2
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

Salve, onestamente non ho le competenze per un commento che sia a lei di aiuto su un tale quadro di iperprolattinemia, lo specialista di riferimento è l'endocrinologo

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche prolattina 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test