Fumatori: maggiore mortalità e più complicanze dopo chirurgia colorettale

Dr. Andrea FavaraData pubblicazione: 19 ottobre 2013

Il fumo è un fattore di rischio noto da tempo per lo sviluppo di complicanze dopo chirurgia, tuttavia non era ancora stato valutato il reale impatto di questa variabile nei pazienti sottoposti specificamente a chirurgia colorettale per patologia benigna e maligna.

Un importante articolo appena pubblicato su Annals of Surgery ha valutato ben 47574 pazienti operati tra il 2005 ed il 2010 in diversi ospedalii statunitensi, la maggior parte dei quali per cancro colorettale ed alcuni per malattia diverticolare o per malattie infiammatorie intestinali. I pazienti sono stati divisi in tre gruppi: mai fumatori, ex fumatori e fumatori al momento dell’ intervento omogenei per altri fattori di rischio.

L’ abitudine al fumo ha dimostrato costituire un fattore di rischio in tutti gli interventi aumentando in modo significativo alcune complicanze postoperatorie ed in particolare le infezioni della ferita chirurgica,gli ascessi intraaddominali, la polmonite, la tromboembolia, la necessità di reintervento precoce, la sepsi ed infine la mortalità postoperatoria nei trenta giorni successivi all’ intervento.

Un gruppo a rischio intermedio è risultato essere quello costituiti da ex fumatori che avevano smesso di fumare però da almeno un anno prima dell’ intervento mentre i risultati migliori sono stati ottenuti nei pazienti che non avevano mai fumato. Un ulteriore studio ha infine dimostrato che smettere di fumare due o tre settimane prima dell’ intervento non riduce però il rischio che resta uguale a quello dei pazienti attivi fumatori.

Il motivo non è ancora del tutto chiarito, sembrerebbe tuttavia legato alla peggiore ossigenazione dei tessuti e alla compromessa funzione cardica e polmonare nei fumatori. Appare quindi ragionevole consigliare l’ astensione dal fumo quando possibile a pazienti fumatori candidati ad un intervento chirurgico colorettale non urgente per patologia benigna (ad esempio una resezione colica per malattia diverticolare ) con sufficiente anticipo rispetto alla data prevista dell’ intervento.

 

Fonte: Tobacco Smoking and Postoperative Outcomes After Colorectal Surgery - Sharma et al, Annals of Surgery, 2013;258:296-300

Autore

andreafavara
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Universita' Studi Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 31610.

1 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche fumo 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Colonproctologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati