I "Centri Massaggi Cinesi": le nuove Case Chiuse italiane?

Dr. Luigi LainoData pubblicazione: 17 ottobre 2012

Questo è un vero e proprio allarme che vorrei sollevare su un fenomeno (ritenendo internet molto più forte e mediatico di tanti altri mezzi) che da un pò di tempo, come Venereologo, esperto di malattie sessualmente trasmissibili, sto osservando:

Sempre più frequentemente, incontriamo pazienti e ascoltiamo utenti (anche via internet, basti fare una ricerca in www.medicitalia.it) che narrano di essersi recati in un "centro massaggi cinese" ma aver consumato in realtà alla fine di questo pseudo-massaggio, un rapporto sessuale, di varia natura.

Spesso - e questa è la cosa insolita - i racconti degli utenti, sono piuttosto fermi nella considerazione di questi luoghi come veri e propri "centri benessere" o "centri massaggio" e ancora nella considerazione delle signore come "massaggiatrici"

In realtà abbiamo da tempo maturato la considerazione (fra l'altro più volte confermata nelle cronache locali dalle forze dell'ordine), che dietro ad alcuni o molti (non sta a noi verificare) di questi "centri benessere" si celino vere e proprie case chiuse e la particolarità che intendo sottolineare, sta nel dilagare di questi racconti: probabilmente direttamente proporzionale al dilagare del fenomeno.

La 2 cose sulle quali intendo attenzionare i fruitori di questi posti - poichè è a loro che questa news è principalmente rivolta, sono:

1. le signore che si incontrano in questi luoghi, non sono "massaggiatrici" ma vere e proprie schiave del sesso, probabilmente vittime di racket spregiudicati.

2. in questi luoghi è possibile contrarre ogni tipo di Malattia Sessualmente Trasmissibile, che arriva a comprendere, in caso di rapporti sessuali completi, anche l'HIV/AIDS.

Spero che questa breve ma incisiva news, serva a capire meglio questo fenomeno e perlomeno inizi a porre luce (ritenendola ampiamente dilagante) su una situazione degradante e altamente rischiosa.

Naturalmente siamo convinti che esistano tanti centri massaggi così come tantissime altre attività gestiti da cittadini cinesi, che siano in regola e nei quali siano rispettati i Diritti essenziali dell'Uomo; posso personalmente testimoniare, conoscendo molti cittadini cinesi, quanto civile ed integrato sia questo Popolo; sono altresì certo che questa news vada anche a tutela di tutta la parte sana (che ritengo essere la stragrande maggioranza) di questa - a mio avviso - importante ed affascinante popolazione così presente nel nostro tessuto urbano.

Autore

luigilaino
Dr. Luigi Laino Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso UNIVERSITA' LA SAPIENZA di ROMA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 50938.

5 commenti

#1
Dr. Amleto Petrarca
Dr. Amleto Petrarca

Un buon articolo informativo. Credo che i politici potrebbero fare molto di più, se solo si interessassero anche di questi problemi. Sembra che il loro interesse sia solo riferito al sistema voti.
Purtroppo sono delle vere e proprie case chiuse senza un minimo di igiene.

#3
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

La prostituzione e' un fenomeno antico atavico e verosimilmente non arginabile (stando ai fatti degli ultimi millenni): un tempo le regolamentazioni igienico sanitarie stabilite per legge in Italia garantivano almeno un poco di dignità e soprattutto un controllo delle malattie sessuali, grazie a controlli medici continui ed assidui.
Poi venne la Legge Merlin, ed ecco lo sfacelo delle nostre strade di notte, ed il dilagare delle MST e del degrado, il quale arriva anche a questi paradossali fenomeni.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio