Fimosi congenita e Lichen sclerosus: uno studio chiarisce la differenza genetica

Dr. Luigi LainoData pubblicazione: 06 gennaio 2013

Un recentissimo studio pubblicato su un'importante rivista internazionale* ha chiarito la differenza fra pazienti affetti da Fimosi congenita e Lichen sclerosus e pazienti affetti da sola fimosi congenita.

Lo studio è stato dedicato alla comprensione di differenze genetiche fra pazienti aventi una fimosi congenita i quali hanno in seguito sviluppato un Lichen sclerosus, ed altri pazienti che hanno solo la fimosi congenita senza ulteriori malattie cutanee dermatologiche come il lichen.

I risultati dello studio hanno confermato ciò che da tempo si sostiene nel mondo scientifico dermatologico venereologico:

I pazienti con la sola fimosi congenita, non avevano alterazioni del pattern genetico e quindi la fimosi congenita era da considerarsi un fenomeno parafisiologico, mentre i pazienti affetti da fimosi congenita e da lichen sclerosus avevano dimostrato di avere un pattern  genetico diverso e peculiare.

Interpretando i dati di questo studio sulla scorta della propria esperienza professionale e scientifica è possibile affermare che:

pazienti con fimosi congenita in associazione con il lichen sclerosus, hanno un pattern genetico riconducibile essenzialmente a lichen sclerosus, mentre la fimosi congenita potrebbe essere solo un'incidenza in corso di patologia.

Ne deriva il concetto - ed è questo ciò che sosteniamo da tempo - che una fimosi congenita parimenti ad altre alterazioni anatomo-funzionali tipiche di quest'area (quali ad esempio un frenulo breve) potrebbero essere delle concause scatenanti il lichen sclerosus in pazienti già geneticamente portati ad avere questa malattia.

 

Per approfondimenti

www.lichenscleroatrofico.it

* https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23174236

Autore

luigilaino
Dr. Luigi Laino Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso UNIVERSITA' LA SAPIENZA di ROMA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 50938.

3 commenti

#3
Ex utente
Ex utente

buona sera dottore,
ho avuto ahimè, problemi di candida dovuto a un effetto collaterale da un antibiotico (klacid 500).
e girando un po' su internet mi informarvi su questa terribile malattia, il lichen sclerosi, ma esistono delle prevenzioni?, ci sono soggetti maggiormente predisposti?.
una candita come la mia può considerarsi un messaggio subliminale del fatto che le mie mocuse possono essere a rischio di questa problematica dermatologica?.
un caro saluto

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa