Psoriasi: quali raggi la curano con più efficacia e sicurezza?

Dr. Luigi LainoData pubblicazione: 08 giugno 2013

E' ormai ampiamente dimostrato che la Psoriasi a placche, una comune malattia infiammatoria cronica della Pelle, trovi nella Fototerapia un approccio terapeutico di assoluta efficacia.

In questa news vorremmo brevemente analizzare le due più importanti metodiche terapeutiche strumentali di tipo fototerapico, ed in particolare il loro profilo di sicurezza per i pazienti, alla luce di un importante articolo scientifico che ne ha analizzato gli aspetti.

Un recente studio, dei colleghi di Marsiglia (Francia) ha compiuto una metanalisi sistematica della letteratura scientifica che si è occupata del profilo di tollerabilità e sicurezza delle 2 principali metodiche ad oggi in uso:

- PUVA Terapia (terapia fotodinamica che utilizza i raggi UV di tipo A in associazione all'assunzione di farmaci psoralenici, ovvero molecole in grado di reagire a questa particolare lunghezza d'onda)

- UVB-NB Terapia (terapia fotodinamica che utilizza i raggi UV di tipo B in una piccola porzione che va da 313 a 315 nanometri, senza utilizzo di farmaci per via sistemica, denomitata terapia UVB a banda stretta)

Ambedue le terapie hanno dimostrato efficacia significativa nella terapia della Psoriasi.

I risultati di questo studio sono stati a mio avviso, molto importanti seppur in via preliminare per dimostrare il profilo di sicurezza delle 2 terapie ed in particolare:

1. il nesso fra carcinogenesi cutanea (a carico di tumori cutanei non melanoma - Non Melanoma Skin Cancer) e PUVA terapia, sia negli studi europei che statunitensi

2. l'assenza di nessofra carcinogenesi cutanea (di tutti i tipi) e UVB-NB, nei 4 studi metanalitici che hanno analizzato questo peculiare aspetto

Nonostante ulteriori studi scientifici siano necessari per dimostrarlo con maggiore efficacia, è possibile ad oggi affermare seppur in via preliminare che la Terapia con raggi UVB a banda stretta, detenga un profilo di efficacia, tollerabilità e sicurezza maggiore della PUVA terapia.

Anche dal nostro punto di vista e in base alla nostra esperienza sui pazienti, la Terapia UVB a banda stretta ad oggi rappresenta una importante opzione terapeutica in corso di Psoriasi.

Fonti:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22512677

 

 

Autore

luigilaino
Dr. Luigi Laino Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso UNIVERSITA' LA SAPIENZA di ROMA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 50938.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test