Trovata finalmente la cura per l'Alopecia Areata?

Dr. Luigi LainoData pubblicazione: 19 agosto 2014

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

I dati scientifici appena pubblicati su due importantissime riviste (Nature Medicine e Journal of Investigative Dermatology) dimostrano per la prima volta l'efficacia di 2 molecole farmacologiche biologiche, il ruxolitinib e tofacitinib, contro una temibile quanto diffusa patologia dei capelli: l'Alopecia areata, una malattia autoimmunitaria che causa la caduta dei capelli in chiazze, la può diffondersi a tutto il cuoio capelluto in forma temporanea o nelle fasi cicatriziali, permanente.

Non solo: la Food and Drug Administration (FDA) americana ha appena approvato le suddette molecole farmacologiche per l'utilizzo nell'uomo.

I due studi hanno selettivamente identificato il segnale molecolare capace di sviluppare l'alopecia areata (Jak1 e Jak2) ed in grado di essere "selettivamente inattivato" da una mole a inibitrice - quale appunto il ruxolinitib (ricrescita completa dei capelli in 5 mesi) mentre nel secondo caso si è osservata la ricrescita in altrettanti pochissimi mesi di tutti i capelli di pazienti sottoposti a terapia con tofacinitib per il trattamento della psoriasi a placche.

Rimaniamo in attesa di ulteriori dati e confermiamo pieno interesse clinico e scientifico in queste importantissime notizie.

 

Fonte:

Autore

luigilaino
Dr. Luigi Laino Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso UNIVERSITA' LA SAPIENZA di ROMA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 50938.

50 commenti

#1
Utente 325XXX
Utente 325XXX

questa terapia sarebbe efficace anche per quanto riguarda l'alopecia androgenetica?
cordialmente

#2
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

A mio avviso no, poiché l'Alopecia areata è una malattia autoimmunitaria e sono farmaci che impattano appunto su recettori linfocitari (linfociti T) causa della stessa malattia. La calvizie segue ben altri processi.
Saluti

#3
Utente 325XXX
Utente 325XXX

dunque minoxidil e finasteride rimangono l'unica terapia...per quanto riguarda la medicina rigenerativa Lei ha un'idea di quando ci saranno risultati reali?O l'autotrapianto rimane ancora l'unica soluzione vera?Al momento io ho un leggero diradamento ed ho ancora tanti capelli ma tra 15-20 anni non so se dirò la stessa cosa...
cordialmente

#4
Dr. Giampiero Griselli
Dr. Giampiero Griselli

Blog molto interessante,Luigi. Tutto ciò ci fa ben sperare per i prossimi anni , quando molte delle terapie ad oggi ancora in via sperimentale , saranno disponibili.

#5
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Grazie Giampiero: se i dati saranno confermati come vedo e credo, ci troviamo innanzi ad una pietra miliare nella terapia dermatologica che presto sarà disponibile in Italia.

#6
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Gentile utente,
I dati clinici che provengono da anni di esperienza personale mi portano a dire che ad oggi le terapie per la calvizie (alopecia androgenetica) sono veramente efficaci.
Le consiglio però di non aspettare 15-20 anni per verificare se lei abbiano meno una calvizie, poiché le terapie sono più efficaci se iniziate precocemente.
Per approfondimenti personali:

https://www.medicitalia.it/cerca/?q=Laino+calvizie

www.calvizie.pro

#7
Utente 325XXX
Utente 325XXX

ogni anno faccio la mappatura dei nei,ed il dermatologo mi ha prescritto il minoxidil e la finasteride,quest'ultima non la assumo in quanto costa troppo ed il mio medico non me la consiglia.
cordialmente

#8
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Questo è un esempio di come un rapporto medico paziente non sia vincente:

1. Lei fa un controllo nei: giustissimo ma a mio avviso, per affrontare al meglio un problema di calvizie sarebbe fondamentale una visita dermatologica dedicata, meglio se corredata di tricoscopia digitale (info su www.tricoscopia.it ).

2. Lei ha una prescrizione "importante" di tipo specialistico dermatologico.
3. Lei ottiene un ulteriore parere discordante e contrario da parte di un ulteriore medico non specialista ma di sua fiducia.
4. Al termine, sceglie di non fare una terapia probabilmente utile per lei ma poco compresa.

La cosa più importante è CAPIRSI e CHIARIRSI con il proprio medico specialista di fiducia!

#9
Utente 325XXX
Utente 325XXX

l'ho assunto per qualche mese ma ho smesso a causa del prezzo folle di tale farmaco,dunque nel mio caso non è un problema di fiducia,quanto di speculazione delle aziende nei confronti del paziente.Anche se il mio medico non me l'avesse sconsigliata l'avrei comunque interrotto.Spero solo che in un futuro molto prossimo si possa trovare la pillola anti calvizie senza dover ricorrere all'intervento.
Saluti

#10
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

anche noi medici auspichiamo che i costi delle terapie siano sempre più accessibili per i pazienti. Non parlerei di speculazione ma piuttosto di accesso alle cure che è un problema diverso e più complesso ma purtoppo, non può essere questa la sede per approfondire tale discorso.
Cordiali saluti

#11
Dr. Giampiero Griselli
Dr. Giampiero Griselli

La finasteride, come tutti i farmaci il cui brevetto è scaduto ,viene prodotta galenica da molte farmacie, a prezzi ridotti rispetto a quella di marca. Ormai il monopolio non esiste più....

#13
Utente 358XXX
Utente 358XXX

Aiutoo soffro di alopecia aerata da 1 anno circa!!! All'inizio era apparsa una chiazza in testa grande quanto una moneta di due euro poi ne è apparsa un altra e le due si sono unite e si sono ingrandite. Ora ne ho notata un'altra dietro il capo ma è piccola ancora. All'inizio mi sono cadute le sopracciglia e ora i capelli :'( sono andata da due dermatologi... Il primo mi ha dato una lozione chiamata alopex e quello attuale mi ha dato le compresse deflan al cortisone...non accade nulla!!! Sono disperata !!!! Ho 13 anni e fra 2 giorni inizia la scuola non voglio essere presa in giro. Vorrei una cura!!! Aiutatemi

#14
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Gentile ragazza,

Ti invito a far scrivere i prossimi consulti ad un tuo genitore o facente funzione vista la minore età.
In tal modo potrò fornire una replica non vincolante che spero utile.
Auspico che nella tua scuola ci siano ragazzi intelligenti e non il contrario: in tal caso, si qualificheranno da soli.

#15
Utente 358XXX
Utente 358XXX

OK ora mi cancello scusate

#16
Utente 359XXX
Utente 359XXX

Buongiorno,
Il farmaco di cui si parla è disponibile in Italia? Si tratta di una lozione da dare sulla cute o sono pasticche?
È veramente una scoperta favolosa.. Sarei quasi disposta ad andare in America ma secondo lei è meglio aspettare che esca qua in Italia? Quanto tempo ci vorrà secondo voi? Grazie mille

#17
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Stiamo parlando di molecole già presenti in Italia ma con altre indicazioni; è a mio avviso importantissimo attendere il via libera degli organi preposti all'utilizzo per altre patologie (come l'alopecia areata) prima di pensare all'impiego off-label, oltrechè a dati più estesi in questo utilizzo. Ragionevolmente non stiamo parlando di tempi biblici.

cari saluti

#18
Utente 351XXX
Utente 351XXX

Gentilissimo dott Laino sono Sandra ho 47 anni e soffro di alopecia da quando ne avevo 16 ho fatto tantissime cure poi dopo sposata per via delle gravidanze ho lasciato perdere, ma ora ho letto di questo farmaco nuovo e le chiedo se ci sono novita' in merito e se l'utilizzo in Italia sara' previsto a breve o dobbiamo aspettare ancora tanto, la ringrazio anticipatamente, buona giornata.

#19
Utente 361XXX
Utente 361XXX

Gent.mi dottori,
mi riferisco alle recenti scoperte della Columbia University ed ai farmaci utilizzati per le forme di alopecia areata (Ruxolitinib e Tofacitinib). Volevo chiedere se è prevista una qualche forma di sperimentazione in Italia.
Cordiali Saluti.

#20
Utente 247XXX
Utente 247XXX

Gent.imo dottor Laino
sono ALDO ho 51 anni e soffro di alopecia areata da piu' di un anno, all'inizio si sono formate delle chiazze sotto il mento e sul viso e poi sul cuoio capelluto. Assumo farmaci: olux 500 (schiuma cutanea) e minoxidil 5%, ma con scarsi risultati.Mi potete cortesemente dire se ci sono medicinali in commercio migliori o meglio se i medicinali suindicati sono in commercio. Aggiungo che alcuni mesi fa ho fatto degli analisi per la tiroide: tutto a posto.
Grazie per la cortesia

#21
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Si Aldo: ad oggi a mio avviso in caso di alopecie areate recalcitranti è possibile ricorrere a terapie con microinfiltrazioni a base di steroidi a lento rilascio: il tutto sempre sotto la valutazione e l'effettuazione del dermatologo

cari saluti

#22
Utente 361XXX
Utente 361XXX

Gent.mo dottor Laino,
è possibile avere chiarimenti sull'uso dell'Antralina topica per l'alopecia areata?
Grazie per la cortese attenzione

#23
Utente 364XXX
Utente 364XXX

Buonasera dottori. Credo che il mio problema sia un pò più grave perchè la mia alopecia è di tipo universale e quindi attualmente sono "pulito". Pensate che questo nuovo farmaco che stanno studiando possa fare qualcosa anche per il mio caso? Grazie in anticipo

#24
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Gentile utente,
I farmaci in oggetto potrebbe avere efficacia solo se i follicoli non siano ancora obliterati ovvero chiusi dalla patologia: in tal caso la ricrescita del capello o del pelo sarebbe impossibile. Carissimi saluti.

#25
Utente 364XXX
Utente 364XXX

Grazie tante dottore

#26
Utente 364XXX
Utente 364XXX

Dottore leggevo su alcuni siti internet che la cura con Ruxolitinib e già possibile farla in italia. é vero? Grazie

#27
Utente 370XXX
Utente 370XXX

Salve Dottore, volevo chiederle ad oggi se ci sono novità sull'approvazione di questo farmaco per la cura dell'alopecia areata. Grazie attendo una sua risposta.

#28
Utente 370XXX
Utente 370XXX

Salve Dottore, sono un ragazzo di 31 anni e sono affetto da Alopecia Areata il mio medico tricologo mi ha dato il Kenacort per fermare la caduta e ho iniziato da poco..
volevo avere informazione se la cura è già disponibile in italia
Grazie mille

#29
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Non ho fin'ora informative dall'Agenzia del Farmaco in tal senso.

#30
Utente 370XXX
Utente 370XXX

Grazie mille Dottore per la risposta..speriamo che arrivi presto in italia..
Grazie ancora

#31
Utente 370XXX
Utente 370XXX

buongiorno dottore e utenti, vorrei esporle il mio caso. da una decina di anni circa, ho notato una perdita progressiva di capelli, soprattutto nella zona delle tempie e del vertice, diagnosi alopecia androgenetica. da allora (oggi ho 25anni) ho girato vari dermatologi che mi hanno consigliato: il 1° terapia ormonale che ho rifiutato per i possibili effetti collaterali, il 2°minoxidil 2% che ho seguito in questi anni + ultimamente un'altra soluzione perchè mi dava prurito + shampoo ducray elution e a volte integratori vari e ultimamente un altro dermatologo mi ha consigliato viscrin lozione e shampoo. devo dire che invece di miglioramenti ho visto peggioramenti. vorrei chiederle, visto 3 terapie totalmente diverse, quale sia la migliore, se ce ne sono altre che funzionano. Ps. avevo visto su internet anche temetex, mentre per il trapianto mi è stato sconsigliato perché la caduta si deve assestare prima. grazie per l'attenzione saluti

#32
Utente 376XXX
Utente 376XXX

Buongiorno,
sono affetto da AA in chiazze, recidive, da ormai numerosi anni.
Ho capito che è in fase di sperimentazione ma, la molecola dello tofacitinib dovrebbe già essere in commercio o ho capito male?
Perchè altrimenti questa terapia sarebbe già somministrabile, sotto la supervisione di un Medico?

Grazie, saluti.

#34
Utente 361XXX
Utente 361XXX

Sarei interessato a seguire questo tipo di terapia PDRN. Come posso mettermi in contatto?

#35
Utente 381XXX
Utente 381XXX

Gent.mo Dott.Laino,
ho letto con estremo interesse i suoi articoli relativi alle cure in studio( e spero anche in arrivo ) per l'alopecia areata. Siamo genitori di una bambina di 8 anni che all'improvviso sta perdendo gran parte dei capelli,probabilmente a seguito di un forte stress maturato nell'ambito scolastico - sportivo(pratica tennis a livello di alto agonismo).
Travolti da tale evento ci siamo rivolti al nostro dermatologo,che ha subito prescritto un cortisonico per via orale(bentelan associato a cistidil una volta al giorno),ma purtroppo per ora vediamo sempre di più la "devastazione" dovuta alla caduta, inizialmente con qualche chiazza,poi con aree glabre sempre più estese,che nulla di buono fanno presagire.
Vorrei solo chiederle se allo stato attuale lei può disporre di ulteriori notizie sulle incoraggianti nuove terapie in arrivo dagli U.S.A., e sull'eventuale tempistica per l'entrata in commercio del farmaco.
la ringrazio anticipatamente per la sua gentile risposta .
cordiali saluti
damiano

#36
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Gentilissimi

prima di pensare - seppur congruamente - alle terapie imminenti ma non ancora disponibili in Italia, direi di valutare le altre strade percorribili;
questa è una secondo la mia esperienza e i dati metanalitici in nostro possesso riguardanti gli steroidi a lento rilascio per via subdermica (nei nostri casi li abbiamo potenziati con i PDRN):
https://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/5686-alopecia-areata-ulteriori-risultati-dopo-4-sedute-con-terapia-microinfiltrativa.html
Ovviamente scegliete sempre facendovi guidare dai vostri medici di fiducia.

cari saluti

#37
Utente 381XXX
Utente 381XXX

Gent.mo Dottore,

la ringrazio per la celere ed esaustiva risposta .
Stiamo continuando la terapia steroidea per via orale,e abbiamo speranza nell'efficacia della stessa. Abbiamo intrapreso la terapia da 4 giorni,e stamattina almeno all'apparenza, il numero di capelli caduti sembrava minore.
La ringrazio per la sua cortesia , tendendo in assoluta evidenza il link da lei inviatomi.

cordiali saluti
damiano

#38
Utente 383XXX
Utente 383XXX

Egr. Dottore
ho 46 soffro di alopecia areata da quando ne avevo 16, quindi 30 anni di "calvario", visite in ogni parte d'italia da presunti luminari, mentre prima i miei capelli erano sempre ricresciuti, ormai da 10 anni circa ho perso tutti i capelli e parte dei peli del corpo, diciamo che ormai sono rassegnato, ma su consiglio di amici ho deciso di non mollare e provare ancora a debellare questa malattia. Ho letto sul web di terapie sperimentate in america, ed in Italia dove posso rivolgermi, presso il suo ospedale sarebbe possibile una visita?
La ringrazio anticipatamente per la considerazione.

#39
Utente 385XXX
Utente 385XXX

Salve sono una ragazza di 37 anni con un bambino di 11 anni che soffre di alopecia areata dall'età di 9 anni non ho usato cortisonici perché mi sembrano molto aggressivi per l'età che ha, quindi ho provato la strada della fitoterapia e chinesiologia con risultati un po lenti ma dei capelli ne ha, pochi ma ne ha ,visto che il prossimo anno sarà alle medie e che quest'anno è stato deriso dai compagni le volevo chieder consiglio riguardo a cosa potrei ulteriormente fare per aiutarlo ad avere i capelli e un po di auto stima non da illuderlo però.Le chiedevo qualche informazione riguardo ruxolitinib e tofacitinib, se è una cura duratura o si deve fare per sempre? C'è qualche speranza che arrivi in Italia e magari convenzionata? Ha degli effetti collaterali? Cos'è? La ringrazio per il suo tempo e spero mi risponda presto

#40
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Gentile Mamma,

anzitutto come già farà, è importante dire a suo figlio di non curarsi dei cosiddetti "stupidini".

Per quanto concerne queste due molecole bisogna fare molta attenzione: stiamo parlando di farmaci molto importanti per l'organismo; da questo mese il Ruxolinitib sarà a carico del SSN per una grave malattia del sangue come la mielofibrosi; servono ulteriori dati a conforto dei primi già pubblicati ed un serio controllo da parte degli organi preposti.

E' altresì importante comunicare che ad oggi esistono terapie che hanno un grading di efficacia variabile da soggetto a soggetto. Ne parli con il dermatologo di sua fiducia.

Non posso rispondere alle pratiche che si fanno al di fuori della medicina.
Le invio cari saluti.

#41
Utente 393XXX
Utente 393XXX

Buongiorno,

Vorrei tanto che mi ricrescessero i capelli perché sono davvero stufa di questa situazione. Ho perso completamente i capelli a 11 anni e ora ne ho 19.
Lei sa se questi farmaci possono essere mandati dall'America in Italia ed essere seguita da un dottore qua?
O se si può fare qualcosa al più presto? Che consigli mi da?

Cordiali saluti
Sara

#42
Utente 394XXX
Utente 394XXX

Buonasera Dr. Laino e tutti voi che scrivete,
io soffro di alopecia areata da 20 anni (da quando avevo 7/8 anni): piccole macchie che venivano e andavano, niente di che...
Da giugno, però, ho avuto un effluvio che mi ha portato ha perdere + del 60% dei capelli.
Ho provato a curarmi, ovviamente sotto la lente di esperti, con medrol e ciclosporina ma di risultati nemmeno l'ombra...
Sinceramente sarei disposto a tutto (e non scherzo) pur di tornare come prima, anche a ridurre la mia aspettativa di vita se fosse necessario. Quindi non vedo l'ora che arrivi una cura, un qualcosa a cui aggrapparsi...
Dr. Laino, mi scusi, secondo lei la ciclosporina può far qualcosa?
La ringrazio
Cordiali saluti
David

#43
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Caro David,

comprendo il suo stato; di certo non pensi mai alla riduzione dell'aspettativa di Vita.
Ho usato in passato al pari di tanti altri dermatologi, la ciclosporina per os in situazioni analoghe di alopecia areata, ma purtroppo non con i risultati che ci si poteva attendere.
Molto più performanti e mono invasive le microinfiltrazioni zonali con steroidi a lento rilascio - anche in aggiunta di altre sostanze rigenerative ed antinfiammatorie naturali come i PDRN a mio avviso (che permettono la riduzione della concentrazione di farmaco; alcuni esempi professionali personali in www.alopeciaareata.it )

cari saluti e contatti un dermatologo di sua fiducia.

#44
Utente 221XXX
Utente 221XXX

Buongiorno,
mi figlio di 2 anni e mezzo da quando aveva 8 mesi soffre di alopecia universale.
vorrei sapere se questa cura potrà essere efficace verso mio figlio e vorrei avere più informazioni

#45
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Sì teoricamente è possibile, se non si tratti di un'universale di tipo cicatriziale. La tricoscopia digitale può chiarire questa variabile. Ovviamente nella fascia pediatrica non sono certo che potrà essere utilizzata a breve. Pertanto in caso di follicoli ancora pervi sarà utile valutare assieme al dermatologo di fiducia se esistono alternative terapeutiche anche soprattutto micro infiltrative.

#46
Utente 403XXX
Utente 403XXX

Buongiorno,
sono una donna di 55 anni; all'età di 7 ho iniziato a soffrire di alopecia areata, all'epoca tra le tante cure effettuate, mi facevano delle iniezioni sottocutanee di cortisone che facevano ricrescere i capelli per brevi periodi. All'età di 20 anni ho perso anche ciglie, sopracciglie e peli. Da quella volta non ho più fatto nessuna cura e la situazione non è più variata. Casualmente leggo sul web di nuove cure. Ho ancora qualche speranza? Grazie

#47
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Come dicevo alla signora precedente, è necessario capire se si tratti di alopecia cicatriziale o no: nel secondo caso i follicoli sono ancora aperti e quindi - teoricamente - le terapie possibili.

Cari saluti

#48
Ex utente
Ex utente

Salve,sono un uomo di 42 anni che soffre di alopecia da quando avevo 14anni con una ricaduta a 17anni,poi si è ripresentata dopo 20 anni,però nel corso dei 20 anni avevo alcune parte del corpo che non sono mai cresciuti i peli però il cuoio capelluto non aveva chiazze,vorrei sapere perché se è una malattia autoimmune si è bloccata per 20 anni?

#49
Utente 411XXX
Utente 411XXX

Perchè hai avuto fortuna, va e viene come vuole e i farmaci fanno e non fanno, sono secoli che mi curo alternando punture di cortisone con azoto liquido, crescono e ricadono quando ne hanno voglia. Ho letto di una nuova cura nel 2016 del Dottor Brotzu parlano di soluzione definitiva... vedremo se è l'ennesima bufala. Ho preso anche farmaci che mi facevano stare abbastanza male che in teoria usano per evitare i rigetti dei trapianti di organi ma nulla

#50
Utente 412XXX
Utente 412XXX

salve sono una donna di 57 anni, l anno scorso per la prima volta ho avuto l alopecia areata che ho curato con deltacortene aloxidil e alopex forte, più svariate sedute di crioterapia. sembrava che il problema dopo vari mesi di cura si fosse risolto invece dopo qualche mese dal termine delle cure il problema si è ripresentato in maniera più accentuata... potrebbe darmi qualche consiglio lei su che cure poter fare e se la crioterapia è veramente efficace come cura contro l alopecia areata? la ringrazio anticipatamente

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche alopecia 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati