L'obesità aumenta il rischio di cancro della tiroide

Dr. Sergio Di MartinoData pubblicazione: 08 febbraio 2015

Diversi lavori scientifici, segnalano un'aumentata possibilità di ammalarsi di carcinoma tiroideo per i pazienti obesi.

Tale rischio viene ribadito in un interessante studio metanalitico, pubblicato su Med Sci Monit di Gennaio 2015, da Ma J e altri.

Vengono presi in esame 32 lavori scientifici presenti in letteratura, fino ad Agosto 2014.

Lo studio conferma l'incremento del rischio di carcinoma tiroideo nei pazienti obesi, indipendentemente dall'età, interessando il fenomeno, sia i giovani che gli anziani, a prescindere dal sesso, interessando sia i maschi che le femmine, e interessa sia i fumatori che i non fumatori. Viene inoltre segnalata una prevalenza tra le razze caucasica e asiatica.

I tipi istologici più frequenti sono il carcinoma papillifero, il follicolare, e l'anaplastico, mentre si evidenzia in questi pazienti una riduzione della frequenza del carcinoma midollare.

 

Fonte: 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25612155

Leggi anche: Tutto sulla tiroide

Autore

s.dimartino
Dr. Sergio Di Martino Endocrinologo, Diabetologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1989 presso Universita' di Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Napoli tesserino n° 24598.

2 commenti

#2
Dr. Sergio Di Martino
Dr. Sergio Di Martino

Salvo, grazie per l'opportuna osservazione.
Ormai l'obesita' sta superando e credo l'abbia anche superato, il fumo come fattore di rischio oncologico in generale.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche tiroide 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Endocrinologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati