Serve eseguire una colonscopia in presenza di sola stipsi per identificare un tumore colorettale?

Dr. Andrea FavaraData pubblicazione: 09 aprile 2012

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Sembrerebbe proprio di no in base ai risultati di un lavoro statunitense appena pubblicato  su Colorectal Disease.

Gli autori hanno esaminato i risultati di 786 colonscopie complete eseguite dal 2005 al 2008 in pazienti nei quali l’ unico sintomo significativo era la stipsi ed hanno riportato le patologie identificate rispetto ai controlli ovvero a colonscopie eseguite in pazienti con alvo regolare.

Sono stati esclusi pazienti che eseguivano la colonscopia per screening, con sintomi di allarme, affetti da malattie infiammatorie intestinali, colite ischemica, microscopica e quelli la cui colonscopia era incompleta.

Nessun cancro colorettale è stato trovato nei pazienti esaminati, mentre sono stati identificati polipi benigni nel 5.5%dei casi (dei quali 2.4% senza significato preneoplastico), diverticoli (33.6%), emorroidi (28.8%) e melanosi coli (3.4%).

L’analisi statistica ha dimostrato che l’unico fattore significativamente associato alla presenza di polipi era l’ età.

Considerata l’ elevata incidenza di stipsi nella popolazione studiata (dal 2 al 27%) e l’ elevata incidenza del cancro colorettale, che è la seconda sede di cancro negli Stati Uniti, era stato in effetti ipotizzato un possibile legame con la stipsi attribuito alla maggiore permanenza nel colon del materiale fecale potenzialmente contenete carcinogeni.

Il dato tuttavia non è stato confermato da questo studio, al contrario da studi precedenti è stata confermata l’ elevata possibilità di identificare un cancro in presenza di uno o più sintomi d’allarme da tempo noti, ovvero:

- sanguinamento rettale,

- perdita di peso non intenzionale,

- stipsi di recente insorgenza,

- positivita’ alla ricerca del sangue occulto nelle feci,

- anemia da carenza di ferro.

 

In questi casi, in presenza di stipsi associata, la colonscopia può identificare una lesione che in parte ostruisce il transito fecale e causa la stipsi.

In conclusione, appare indicato eseguire una colonscopia in presenza di stipsi al fine di porre diagnosi precoce di cancro colorettale soprattutto in presenza delle condizioni sopracitate, oltre alle indicazioni note da tempo ( ad esempio familiarità di primo grado per neoplasia, condizioni precancerose note, screening) mentre la sola stipsi di per se’ non giustifica a priori l’ esecuzione dell’ esame in particolare in pazienti giovani dove anche la probabilità di identificare uno o più polipi è modesta

 

Col Dis 2011, 14,585-91

Autore

andreafavara
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Universita' Studi Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 31610.

17 commenti

#11
Utente 962XXX
Utente 962XXX

L'articolo è molto interessante perchè, essendo stitica da una vita (65 anni), il pensiero del cancro un poco mi tormenta. Ho fatto due colonscopie che hanno evidenziato solo diverticoli, e mi chiedevo quante altre ne dovevo fare. Perchè se non prendo qualcosa che stimola l'evacuazione non vado. Ora penso di poter vivere tranquilla. Grazie Maria

#12
Dr. Andrea Favara
Dr. Andrea Favara

Grazie, tra stipsi e cancro non esiste alcun rapporto.
In assenza di fattori di rischio una colonscopia ogni 5 anni è adeguata per una diagnosi precoce, indipendentemente dalla stipsi e dalla presenza di diverticoli.

#13
Utente 962XXX
Utente 962XXX

Grazie Dott Favara, ma sa quante persone sento con il mio stesso problema? Speriamo che leggano questo articolo io lo pubblicizerò.

#14
Utente 377XXX
Utente 377XXX

ho letto l'articolo ed è molto interessante io ho diversi sintomi descritti nello stesso articolo ma sono troppo spaventata dalla colonscopia! un ecografia andrebbe bene lo stesso?

#15
Dr. Andrea Favara
Dr. Andrea Favara

No, l'ecografia non permette di studiare in modo adeguato il colon.
La colonscopia,eseguita con adeguata sedazione, e' un esame assolutamente indolore.

#16
Utente 359XXX
Utente 359XXX

Salve,
Ho 31 anni,il mio medico di famiglia mi ha consigliato di fare la colonoscopia.Non vado regolarmente in bagno,di recente quasi 2 settimane.Mi mette ansia farla,e soprattutto se ci sono svantaggi ,visto la mia eta?

La ringrazio anticipatamente,

#17
Dr. Andrea Favara
Dr. Andrea Favara

Se e' stata prescritta non vedo ragioni per preoccuparsi. Prego.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.