Batteri intestinali e cancro

Dr. Alessandro ScuottoData pubblicazione: 23 novembre 2015

Due articoli pubblicati questo mese su Science hanno posto in evidenza, nel modello sperimentale animale, che la presenza di alcuni ceppi di batteri intestinali può sostenere efficacemente l'effetto antitumorale dell'immunoterapia.

Flora batterica al microscopio elettronico

Anche se tali risultati non sono immediatamente estrapolabili sull'uomo, queste ricerche confermano l'importanza strategica che la flora batterica (microbiota) intestinale ha nella modulazione dell'attività immunitaria e allarga gli orizzonti per nuove possibilità di terapia.

Secondo il parere degli autori di diversi editoriali (The Scientist, Gastroenterology, Science), l'uso di probiotici specifici potrebbe essere un modo per migliorare l'efficacia delle immunoterapie senza aumentare gli effetti collaterali tossici.

 

Fonti

 

 

Autore

alessandro.scuotto
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Como tesserino n° 5803.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche cancro 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Contenuti correlati