Cancro del colon-retto. Il rischio aumenta ritardando la colonscopia dopo il sangue occulto positivo

Dr. Felice CosentinoData pubblicazione: 28 aprile 2017Ultimo aggiornamento: 02 maggio 2017

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Un recente studio pubblicato su JAMA (*) mette in allerta i pazienti con sangue occulto positivo (SOF) eseguito come esame di screening per il cancro colo-rettale: il ritardo della colonscopia, dopo 10 mesi rispetto agli 8 - 30 giorni, incrementa il rischio di cancro del colon retto e di malattia in fase più avanzata.

Douglas Corley, del Kaiser Permanente Northern California a Oakland, autore principale dello studio, ha valutato 70.124 pazienti con età media di 61 anni, di cui il 53% uomini, positivi al sangue occulto, che erano stati sottoposti a colonscopia di controllo. Sono stati riscontrati 2.191 nuovi casi di cancro del colon-retto e 601 casi di malattia avanzata. Anche se il rischio di cancro del colon retto non è risultato altamente significativo, emerge però un aumento della gravità (stadio avanzato) della malattia.

 

     Schema lesioni

 

Ovviamente, concludono gli autori, sono necessari ulteriori studi, ma il dato è da prendere seriamente in considerazione.

 

Considerazioni. E' ben nota, in Italia e nel resto del mondo, la riluttanza di molti pazienti ad eseguire non solo la ricerca del sangue occulto, come programma di screening (dai 50 ai 75 anni), ma anche e soprattutto la colonscopia che viene indicata dopo la positivà del SOF. I motivi risiedono nella "paura", spesso irrazionale, della colonscopia considerata una procedura invasiva e rischiosa. e nel "fastidio" di dover eseguire la preparazione intestinale (2-3 litri di soluzione per bocca) non sempre gradevole.

Vogliamo inviare  un "messaggio" ai pazienti dicendo che oggi la colonscopia, è da considerare un esame "salva vita" e che la procedura, anche se invasiva, viene eseguita in sedazione cosciente/profonda (è un "diritto" del paziente ottenere la sedazione!) e che la preparazione intestinale è molto meno aggressiva" rispetto al passato con schemi differenziati che tengono conto delle particolari esigenze del paziente.

 Per gli utenti, comunque, che cercano soluzioni ancora meno invasive oggi si dispone di nuove tecnologie/procedure come il Colon Wash (ossia il lavaggio retrogrado del colon senza necessità di assumere il classico "beverone") e la Colonoscopia Robotica Endotics (strumento monouso, senza complicanze e che non necessita di sedazione).

 

 

(*)

Jama 2017. doi: 10.1001/jama.2017.3634

http://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/10.1001/jama.2017.3634  

Autore

felice.cosentino
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1974 presso Università di Padova.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 24617.

6 commenti

#1
Utente 515XXX
Utente 515XXX

Buongiorno dottore,
Sono un uomo di 45 anni e Leggendo il suo articolo ho preso appuntamento per la Colonoscopia (consideri che l’ho già fatta oramai 7 anni fa e quella volta era tutto nella norma)
Ho da una settimana gonfiore addominale, inappetenza e feci molli a volte filiformi.
Ho fatto analisi del sangue e ricerca sangue occulto con esito negativo.
Le analisi tutto nella norma eccetto bilirubina alta ma premetto ho il morbo di Gilbert.
Purtroppo in questi ultimi giorni vado in bagno spesso anche due tre volte e in due casi mi sono particolarmente allarmato facendo praticamente diarrea con muco trasparenza misto credo traccia di sangue vivo. Nelle successive evacuazione sempre feci non formate ma sembra senza sangue. Ho ripreso i campioni per sangue occulto che consegnerò domani.
Spesso durante il giorno e la notte sento molti gorgogli, ma a parte questo, dolori non li accuso. Sono nel panico pensando al cancro al colon. Viste le feste là colon è fissata tra due settimane. Che ne pensa?
Certo che riceverò un suo parere le
porgo tanti saluti!!

#2
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Gentilissimo, i sintomi sono aspecifici e solo la colonscopia potrà chiarire. Non pensi però a gravi patologie.

Cordialmente e Buon Natale

#3
Utente 519XXX
Utente 519XXX

Buongiorno dottore ho fatto esame feci e uscito sangue occulto e elicobateri poi ho fatto anche un ecografia addominale completa il risultato è lieve ispessimento delle pareti duodenal I e aspetto a sandwich (flogosi) alla fessura splenica del colon premetto che giorni a dietro ho avuto emorroidi che mi sanguinavano un pochino x cortesia dottore mi aiuti sono in ansia totale e non riesco nemmeno a mangiare x l'agitazione. La ringrazio

#4
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Comprendo, ma deve rivolgere il quesito nella sezioni consulti.


Cordialmente

#5
Utente 556XXX
Utente 556XXX

Salve dott.Costantino a da circa una settimana, che soffro di dolori addominali che si irradiano dietro la schiena, ho anche inapettenza e non riesco ad andare di corpo sono costipato cosa potrebbe essere?

#6
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Si tratta di un consulto per cui deve inserire la richiesta nell'apposita sezione.

Cordialmente

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche colonscopia 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati