I giri di funicolo: un mito da sfatare

Dr.ssa Lucia VecoliData pubblicazione: 25 aprile 2014

Un problema che preoccupa le future mamme è la presenza di giri di funicolo attorno al collo del nascituro. Quante di loro ci chiedono di cercarli all'ecografia?

La paura è che un eventuale giro del cordone ombelicale stringa il collo del feto e lo soffochi, evenienza rarissima e imprevedibile, a meno che non si trovi il sistema di inserire una telecamera in utero 24 ore su 24.  

In realtà l'incidenza di giri di funicolo attorno al corpo del feto è molto alta, ma nella stragrande maggioranza dei casi non succede niente, quindi è inopportuno andarli a cercare in ecografia, anzi, può essere dannoso, perchè aumenta l'ansia della paziente e dello staff che assiste il parto.

Recentemente ho assistito una partoriente con un due giri e un doppio nodo di funicolo, senza nessun problema. Un'altra paziente cui una ecografista non molto esperta aveva diagnosticato un nodo di funicolo in gravidanza ha partorito dopo essersi sottoposta ad una snervante serie di inutili accertamenti un bambino che non presentava nessun problema del genere.
Pensate se a qualche buontempone fosse venuto in mente di farle il cesareo per tale motivo!

Autore

luciavecoli
Dr.ssa Lucia Vecoli Ginecologo

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1980 presso Università. Di Pisa.
Iscritta all'Ordine dei Medici di Lucca tesserino n° 1235.

1 commenti

#1
Dr. Agostino Menditto
Dr. Agostino Menditto

Complimenti per il messaggio. Vi sono aree geografiche che purtroppo hanno una epidemia di tagli cesarei immotivati per fantomatici giri di cordone.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche cordone ombelicale 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test