contraccezione

Si rimane incinta con un bacio? La Coca Cola è un contraccettivo?

Dr.ssa Vincenza De FalcoData pubblicazione: 29 maggio 2014Ultimo aggiornamento: 04 giugno 2014

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

È difficile accettarlo, soprattutto se consideriamo che, al giorno d'oggi, la “cultura” dovrebbe essere appannaggio di tutti e la scienza ha fatto notevoli progressi. Tuttavia le donne italiane, da quanto è emerso da un’indagine condotta in 17 paesi, tra cui anche l’Italia, hanno delle gravi lacune riguardo il tema della contraccezione e arrivano a pensare e credere delle cose davvero assurde.

Un'indagine sulla conoscenza della contraccezione tra le donne

Da questa indagine condotta nel 2014 su 9000 donne, di cui 500 italiane, presentata in questi giorni al congresso della Società Europea sulla Contraccezione a Lisbona, risulta che un terzo delle donne italiane tra i 20 e i 30 anni crede che sia impossibile rimanere incinta quando si ha il primo rapporto sessuale (non protetto), il 7% crede che la Coca-Cola usata in vagina abbia un effetto spermicida e quindi è contraccettiva, una donna su dieci poi pensa che con un semplice bacio si possa rimanere incinta... stiamo parlando di risposte che hanno dato donne adulte!

Non solo, il 31% crede che il coito interrotto è un sistema di contraccezione efficace, una donna su cinque non ha mai chiesto informazioni a un medico sulla contraccezione e solo il 16% del campione esaminato si sente informata sufficientemente sui vari metodi contraccettivi.

contraccezione tra adolescenti

La necessità di un'educazione sessuale di qualità

La mancanza di un’adeguata cultura legata alla carenza di informazioni corrette da parte della famiglia, della scuola, e la mancanza di corsi specifici da parte di personale qualificato per a spiegare ai ragazzi come si fa una contraccezione sicura e corretta, provoca purtroppo un’incidenza di aborti ancora troppo elevata, soprattutto tra le adolescenti.

Rivolgiamo quindi un appello alle famiglie affinché siano più vicine e disponibili ai ragazzi per parlare del tema della contraccezione, alle scuole e agli insegnanti affinché fin dalle scuole medie, e magari anche nel corso dell’ultimo anno delle elementari, si impegnino a fornire con il dovuto tatto, informazioni sulla contraccezione, ma soprattutto alla nostra Sanità, ai nostri Ministri, affinchè sia possibile realizzare un progetto per far sì che:

  • l’educazione sessuale diventi obbligatoria in tutte le scuole, fin dalle medie
  • che si prevedano corsi di formazione specifici per gli insegnanti, e incontri periodici nelle scuole con ginecologi e andrologi
  • l’organizzazione inoltre di un canale di accesso preferenziale nei consultori per gli studenti adolescenti aperto anche ai genitori, in cui poter essere assistiti per il tema della contraccezione e della salute riproduttiva da un team multidisciplinare, composto da ginecologi, andrologi, venereologi, sessuologi e psicologi.

Le risposte ai dubbi emersi nell'indagine

Per le donne che ancora hanno le idee confuse sulla contraccezione, ecco le risposte esatte alle convinzioni errate che sono emerse dalla ricerca:

È possibile rimanere incinta al primo rapporto sessuale?

Sì, si può rimanere incinta se il rapporto non è protetto da un efficace metodo contraccettivo.

Alcune donne credono erroneamente che per il semplice fatto di essere il primo rapporto anche se non protetto, non si può rimanere incinta: se non c’è nessuna protezione e ci si trova nel periodo fertile si può rimanere incinta.

Consultate quindi sempre un ginecologo prima di cominciare ad avere rapporti, per decidere quale è il metodo contraccettivo sicuro più adatto a voi.

Si rimane incinta con un bacio?

Assolutamente no. Anche con un bacio estremamente appassionato, è impossibile. Affinché si realizzi un concepimento è necessario un rapporto sessuale con deposizione dello sperma in vagina.

La Coca Cola è un metodo contraccettivo?

No, nel modo più assoluto. Purtroppo non è in grado di “sterminare” tutti i poveri spermatozoi e impedire il concepimento. È stata fatta persino una pubblicazione scientifica sulla prestigiosa rivista British Medical Journal sull’argomento, ed è stato osservato che non solo non è efficace come spermicida, ma è lesiva e irritante per la mucosa vaginale ed espone quindi ad infezioni. Per cui non deve essere utilizzata come “lavanda vaginale”.

Il coito interrotto è un metodo contraccettivo efficace?

No. È stato calcolato che provochi almeno 100.000 gravidanze indesiderate l’anno, ed è un metodo assolutamente inaffidabile, quindi non rischiate e scegliete con l’aiuto del vostro ginecologo un metodo contraccettivo sicuro.

conoscenza donne contraccezione

Le bufale sulla contraccezione

Aggiungo un elenco di notizie false sulla contraccezione che circolano tra i giovani a cui ho dato delle risposte chiarificatrici:

  1. Una donna non rimane incinta se non raggiunge l’orgasmo

Falso, la donna rimane incinta anche se non raggiunge l’orgasmo. Anche se può in qualche modo facilitare con le contrazioni uterine che ne conseguono l'ascesa degli spermatozoi, anche in assenza di orgasmo una donna può rimanere incinta.

  1. Non si rimane incinta se si fa l’amore in piedi o la ragazza sta sopra

Alcuni pensano che la posizione che si assume durante un rapporto sessuale è fondamentale per evitare una gravidanza. In particolare si crede che se la donna sta in posizione eretta, lo sperma esce subito fuori dalle vie genitali e non si rimane incinta. Falso: gli spermatozoi hanno una loro motilità e una volta emessi in vagina, facilitati anche dalle condizioni locali dell’ambiente vaginale si dirigono in alto, verso l’orificio uterino per cercare di raggiungere le tube dove poi si realizza la fecondazione dell’ovocita

  1. Non si rimane incinta se il rapporto dura poco

Purtroppo per chi crede che sia una questione di tempo, devo smentire questa falsa credenza, perché una volta emesso il liquido seminale in vagina, questo ha capacità fecondante, anche se il rapporto dura un minuto. Può capitare, specialmente a chi è alle prime esperienze, di avere rapporti molto veloci, ma anche se non si arriva a una vera e propria eiaculazione può succedere che venga emesso il liquido pre-seminale che può contenere una minima quantità di spermatozoi in grado di fecondare, se la ragazza si trova nel suo periodo fertile, e questo è anche il motivo per cui il coito interrotto non è un metodo contraccettivo affidabile

  1. Si rimane incinta solo di notte

Questa è dedicata a ragazzi e ragazze che chissà per quali motivi reconditi, pensano che il maschio emetta lo sperma solo di notte (polluzioni notturne del tutto fisiologiche). Ovviamente è falso.

  1. Non è possibile rimanere incinta se dopo il rapporto si comincia a saltare su e giù

Alcuni pensano che se dopo il rapporto sessuale la ragazza si mette a saltare, lo sperma esce subito fuori dalla vagina e così non rimane incinta. Ovviamente è falso per gli stessi motivi che ho elencato al punto 2) quando si parlava della posizione in piedi.

  1. Se fai sesso con un uomo che si masturba tanto non rimani incinta

Il motivo di questa “credenza” sarebbe dovuto al fatto che coloro che si sono masturbati tanto avrebbero consumato tutti gli spermatozoi. Assolutamente falso, gli spermatozoi magari in quantità un po’ ridotta ci sono sempre e sono perfettamente in grado, (anche uno solo), di fare egregiamente la loro funzione

  1. Non si rimane incinta se tutti e due sono vergini

Purtroppo il fatto che entrambi non abbiano mai avuto rapporti, non esonera dalla possibilità che quando si accingono a perdere la verginità con il loro primo rapporto sessuale, accada di rimanere incinta. Anche se si è entrambi vergini ed è la prima esperienza sessuale se la ragazza si trova nel suo periodo fertile e gli spermatozoi sono di buona qualità, la cicogna può arrivare!

  1. Non si rimane incinta se si fa sesso durante le mestruazioni

Anche questo è falso. Può accadere infatti che l’ovulazione quel mese sia in anticipo e non è possibile prevedere se e quando questo avvenga, e dato che gli spermatozoi possono sopravvivere nelle vie genitali femminili fino a 5 giorni, il periodo delle mestruazioni è potenzialmente a rischio, quindi anche durante le mestruazioni, usare sempre un metodo contraccettivo efficace.

  1. Non si rimane incinta se dopo il rapporto ci si lava con il limone

Come per la lavanda vaginale a base di Coca-Cola, anche per quella al limone non è stato confermato scientificamente che questo agrume abbia capacità spermicide o sia in grado di impedire un concepimento.

  1. Se il rapporto sessuale avviene in acqua non si rimane incinta

Purtroppo quando si hanno rapporti sessuali con deposizione di sperma in vagina, anche se ci si trova in acqua nella vasca da bagno, al mare, in piscina o al lago, si può rimanere incinta. Diverso è il discorso dello sperma emesso da qualcuno in mare, in piscina o al lago, con cui non si ha avuto un rapporto sessuale vaginale con deposizione di sperma appena emesso in vagina. Lo sperma “galleggiante” in quel caso non la capacità di fecondare le bagnanti che si trovano nelle vicinanze a fare un bagno, perché le condizioni ambientali di temperatura, ph, umidità ecc. dell’acqua in cui si vengono a trovare non sono uguali a quelli della vagina, per cui gli spermatozoi non sopravvivono.

  1. Non si rimane incinta se due ore prima del rapporto lui beve due litri di Coca-Cola

Qui ritorniamo alle presunte virtù contraccettive attribuite erroneamente alla Coca-Cola, questa volta per lui e con assunzione per bocca.

  1. Se si beve whisky o alcolici prima del rapporto non si rimane incinta

Sia per Lei che per Lui, la bevuta di alcolici prima del rapporto non solo non evita la possibilità di gravidanze perché non hanno nessun effetto contraccettivo, ma anche se l’alcool aiuta a essere più disinibiti, potrebbe compromettere la validità della performance sessuale. L’uso di alcool e sostanze stupefacenti assunte prima dei rapporti sessuali è in voga tra i giovani, ma oltre a non evitare gravidanze, provoca nel tempo gravi danni alla salute, anche quella riproduttiva.

Fonte:

https://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/medicina/2014/05/28/sesso-giovani-italiane-bocciate-in-contraccezione_501d4f84-f8ff-4743-aa79-b859ebc83682.html

Autore

defalcovincenza
Dr.ssa Vincenza De Falco Ginecologo

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso università la Sapienza di Roma.
Iscritta all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43654.

4 commenti

#1
Dr. Fernando Bellizzi
Dr. Fernando Bellizzi

Aggiungo un anneddoto che risale ai tempi delle superiori, e che è un pezzo di vita vissuta.
Un ragazza credeva che gli spermatozoi volassero (oltre che nuotare) e che la sola presenza in una stanza in cui vi fosse del liquido seminale c'era il rischio di gravidanza.
Il ragionamento le era nato dal fatto che riteneva lo "spermicida" una specie di insetticida aerosol da vaporizzare prima del rapporto... nella stanza.

Quindi aggiungerei che lo spermicida non è insetticida da ambiente e quindi gli spermatozoi non volano.
E soprattutto che gli spermatozoi nuotano si, ma non in piscina e al mare, quindi non si può restare incinta solo facendo il bagno.

#3
Dr.ssa Vincenza De Falco
Dr.ssa Vincenza De Falco

Grazie Fernando per averci raccontato il tuo aneddoto e aver aggiunto questa ulteriore "bufala sulla contraccezione"!

Commenti degli utenti: chiusi!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche contraccezione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati