La mestruazione durante la contraccezione ormonale: dubbi e ansie

Dr. Nicola BlasiData pubblicazione: 09 febbraio 2019Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2019

ciclo irregolarePenso di dover chiarire questo aspetto, leggendo i vari quesiti che vengono posti a noi ginecologi a proposito della "mestruazione e il contraccettivo ormonale" (pillola, anello vaginale e cerotto).

Questo perchè i sentimenti associati a questo evento fisiologico nella donna, che spesso interferisce in maniera importante sulla vita di relazione potrebbero condizionare l'attività sessuale, l'attività sportiva, l'attività lavorativa, l'attività ricreativa, le vacanze ed anche l'abbigliamento.

In condizioni fisiologiche, senza assunzione di contraccettivo ormonale, la mestruazione rappresenta il risultato finale, l'epifenomeno, delle modificazioni ormonali endogene.

La produzione ESTROGENICA da parte dei follicoli ovarici favorisce la proliferazione endometriale e la secrezione PROGESTINICA favorisce la maturazione endometriale. In assenza di gravidanza la caduta degli ormoni estrogeni e progesterone legata alla regressione del CORPO LUTEO provoca lo sfaldamento endometriale cioè la comparsa del flusso mestruale.

Le formulazioni contraccettive ormonali (pillola, anello e cerotto) estroprogestiniche sono state inizialmente studiate per mimare questo "evento", questo epifenomeno, e quindi per provocare una (pseudo)mestruazione ciclica mensile.

Questo nell'ottica di rendere la contraccezione ormonale più accettabile, in quanto si riteneva che sia da parte del medico che della donna vi fosse un concetto di "benessere riproduttivo" legato alla comparsa delle mestruazioni.

Lo scopo quindi di indurre un sanguinamento ciclico durante la contraccezione ormonale ha avuto solo un significato "psicologico" ma senza alcun tipo di risvolto clinico.

 

Quindi le differenze sostanziali tra la mestruazione fisiologica e quella indotta dalla sospensione ciclica del contraccettivo ormonale sono:

1. il dolore mestruale (dismenorrea) è più basso o assente;

2. non è indice di salute riproduttiva, in quanto non è legata alle variazioni ormonali cicliche e fisiologiche che si verificano nell'asse riproduttivo femminile;

3. la sua intensità può essere modulata variando i dosaggi e il tipo si somministrazione ormonale;

4. la sua frequenza può essere modificata, cambiando il regime di somministrazione ormonale (monofasica, bifasica, trifasica, quadrifasica, continua).

 

La contraccezione ormonale(CO) è spesso usata come terapia dei sanguinamenti mestruali e dei disturbi legati alla mestruazione.

L'intensità della mestruazione può essere aumentata o ridotta aumentando o riducendo il dosaggio degli estrogeni, o cambiando il tipo di progestinico, che giustifica i vari tipi di pillole esistenti in commercio.

D' altra parte la non interruzione della somministrazione del CO impedisce che si verifichi la mestruazione (sanguinamento da sospensione) e in questo modo è possibile allungare l'intervallo tra le mestruazioni per il tempo desiderato.

Questa possibilità si può realizzare con regimi di somministrazione che possono andare da cicli di 90 giorni, 180 giorni fino ad una somministrazione di di 360 giorni.in maniera continuata.

Le ragioni che la donna adduce per non desiderare la mestruazione sono in ordine di frequenza:

a) condizionamente della vita sessuale

b) impossibilità di avere rapporti durante il flusso mestruale

c) interferenza con l'attività sportiva

d) condizionamento sulla scelta degli abiti da indossare.

Concludo affermando che la mestruazione durante la CO non ha alcun significato biologico nè clinico (sono gravida? non avrò gravidanze? sono in menopausa precoce?).

Le alterazioni del ritmo mestruale indotte dalla sospensione della CO non ha effetti negativi sulla salute della donna, anzi al contrario aiuta a ridurre i disturbi e le patologie che si verificano con la comparsa dei flussi mestruali.

 

FONTE: SIC (Società Italiana della Contraccezione)

Autore

blasinicola
Dr. Nicola Blasi Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso Università di BARI.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Bari tesserino n° 4485.

27 commenti

#1
Utente 524XXX
Utente 524XXX

Salve,mi scusi vorrei chiederle una cosa prima di fare una visita.
Io ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo il 25 di dicembre,per essere sicuri ho preso la pillola EllaOne dei 5 giorni,il giorno dopo(il 26)..
Le mestruazione dovevano tornarmi il 5 di gennaio,diciamo che mi sono tornate ma molto leggere come macchie e pian piano sono sparite nell'arco di 3 giorni. Dato che mi sembrava strano dopo 15 giorni circa ho fatto 3 test di gravidanza ogni mattina, e tutti negativi. Adesso mi sarebbe dovuto tornare entro il 6 di Febbraio ma nulla, ho 9 giorni di ritardo, e lunedi ho fatto di nuovo un test ed il risultato sempre negativo.. Dopo aver preso la pillola EllaOne ho sempre avuto perdite biancastre o di solito anche giallastre e le ho tutt'ora.. Non so proprio cosa pensare e non so se questa pillola possa far saltare completamente il ciclo.. Volevo chiederle una sua opinione.. Grazie mille in anticipo.. Buona Serata

#2
Utente 525XXX
Utente 525XXX

Buonasera Dottore, volevo un consiglio perché dopo 5 anni che assumo la pillola Jasmine, per la prima volta ho avuto un episodio di spotting. Ho smesso di prendere la pillola ieri (21 giorno) e oggi, diversamente dalle altre volte che il ciclo arriva 5 giorni dopo, ho avuto solo delle leggere macchie fino ad adesso. Dato che in questi giorni ho avuto un forte stress emotivo è possibile che sia questa la causa? La contraccezione è compromessa? Grazie in anticipo per la risposta

#3
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Ritardo di assorbimento ? associazione con farmaci come antibiotici o antivirali? episodi di vomito e/o diarrea? con lo spotting (una tantum ) l'azione contraccettiva non è compromessa.
SALUTONI

#4
Utente 525XXX
Utente 525XXX

Grazie della risposta. La cosa strana é proprio questa cioè che se c'è stato un ritardo di assorbimento non è colpa mia in quanto non ho tardato nel prenderla e non ho avuto nessun episodio da lei citato. Le auguro una buona giornata e buon lavoro

#5
Utente 495XXX
Utente 495XXX

Ciao.. Le volevo chiedere io e il mio ragazzo abbiamo avuto rapporto sessuale non coperto e dopo 30 minuti di nuovo alla prima e seconda volta si è pulito con la carta e basta.. Ci sono probabilità di essere incinta? E poi le volevo chiedere c è stato un giorno in cui ho avuto crampi tipo e confiore vaginale ma non dentro solo fuori e però poi il ciclo mi è arrivato. Grazie per le risposte in anticipo

#6
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Certo se si trovava in periodo fertile , la possibilità di gravidanza è abbastanza alta. Forse ha bisogno di controllarsi per escludere la presenza di una vulvo-vaginite

#7
Utente 495XXX
Utente 495XXX

Buona sera.. E da ieri che mi fanno male le ovaie e tipi mi tira la schiena e la mia vagina sembra che brucia tipo non so è una cosa strana.. Per caso lei sa consigliarmi cosa prendere in modo che mi passi? Grazie per la risposta

#8
Utente 528XXX
Utente 528XXX

Salve dott:io sono stata operata al seno per un febrodenoma benigno 2anni fa..e io ho 31 anni...posso prendere la pillola zoely come pillola..grazie mille salute.

#10
Utente 545XXX
Utente 545XXX

Buonasera. Assumo pillola Estinette 21 compresse.
Ho preso per sbaglio due volte la pillola pensando di non averla presa: era mercoledì e ho preso la pillola giusta del mercoledì alle 22, ma dopo qualche ora (h 1:00) ne ho ripresa un'altra non facendoci caso (pillola del giovedi). Il giovedi sera mi sono accorta del guaio e ho aspettato il venerdi mattina alle 6 per prendere quella del venerdi pur di non far saltare le 24+12h. Da quel momento in poi ho sempre preso tutte le pillole del blister alle 7.30 del mattino fino alla fine. Mestruazioni anticipate di un giorno.
Ho sbagliato?
Cordiali saluti

#11
Utente 547XXX
Utente 547XXX

Salve dottore, ho preso la pillola del giorno dopo mentre avevo le mestruazioni e ora non sono ancora finite mi durano da 10gg, come devo fare, è normale?
Non sono abbondanti ma di solito mi durano solo 6 gg

#12
Utente 467XXX
Utente 467XXX

Buongiorno dottore volevo un informazion urgente.. Il 9 giugno dovevano venirmi le mestruazioni, ma sono arrivati in ritardo dopo ben quasi 9 giorni...
Sto al secondo giorno di mestruazioni, e questa mattina ho avuto un rapporto completo con il mio ragazzo... Volevo sapere quant'è alto il rischio di gravidanza?? La prego mi risponda urgentemente

#13
Utente 553XXX
Utente 553XXX

Salve, volevo alcuni chiarimenti prima di ricorrere in un test di gravidanza e tranquillizzarmi per il prossimo ciclo. Il 1 giugno ho avuto il ciclo normalmente fino al 7 giugno, L’8 giugno ho avuto un rapporto con il mio fidanzato e si è sfilato il profilattico, per sicurezza la sera stessa dopo circa 1 ora ho preferito prendere il contraccettivo di emergenza Norlevo. Il ciclo mi è tornato dopo circa una settimana dall’assunzione della pillola ovvero il 15 giugno durato anch’esso 7 giorni. Ora volevo sapere se devo calcolare dal primo o secondo ciclo per aspettare il prossimo? Sono un po’ in ansia ma ho i sintomi del pre-ciclo ovvero dolore alla schiena, seno gonfio, lieve dolore al bacino, ma non ho ancora nessuna perdita o segno di ciclo. Da calendario dovrebbe venirmi domani ma sono terribilmente in ansia siccome ho avuto altri rapporti con il mio fidanzato, protetti ma comunque ho sempre paura. Cosa posso fare? È normale che non sia ancora arrivato il ciclo? E il caso di fare un test di gravidanza ? Grazie mille in anticipo.

#14
Utente 554XXX
Utente 554XXX

Buonasera dottore, ho preso la pillola del giorno dopo il 04/07 e il 08/07 mi è venuto il ciclo... Oggi è 15/07 e ho ancora il ciclo. È normale??
Grazie anticipatamente!!

#15
Utente 578XXX
Utente 578XXX

Buonasera avrei bisogno delle info. Il mio ultimo ciclo mestruale l'ho avuto il 24 Dicembre durato 5 giorni come nella norma .
La sera del 4 Gennaio ho avuto un rapporto non protetto e il giorno successivo più o meno 13 ore dopo il rapporto ho preso Norlevo(prima volta).
A distanza di una settimana cioè oggi ho avuto delle perdite forti tipo ciclo mestruale .. è tutto normale?
Ho dolori forti alle ovaie e schiena proprio come i dolori mestruali.
Volevo chiedere se posso prendere un antidolorifico se dovessero aumentare i dolori.
Poi dovrebbe essere tutto sotto controllo secondo i calcoli ?
Il ciclo mestruale slitterà?

#16
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Sì tutto nella norma e può assumere un analgesico tranquillamente

#17
Utente 578XXX
Utente 578XXX

La ringrazio per la risposta..
Ora Volevo capire solo se il ciclo mestruale che il mese scorso mi è venuto il 24 adesso si ripresenterà anche se già ho avuto un ciclo "finto" dovuto alla pillola oppure se ne parla il mese prossimo?
Grazie in anticipo

#18
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Il NORLEVO altera i ritmi mestruali , quindi non è possibile enunciare una data
SALUTI

#19
Utente 584XXX
Utente 584XXX

Dottere scusi se la disturbo,sono un ragazzo di 20 anni. La mia ragazza ha un ciclo regolare di 28-29 giorni.L'ultimo ciclo gli è iniziato il 27 Gennaio. La notte tra sabato 8 e Domenica 9 tra il 13 e il 14 giorno del ciclo,o ovvero nel periodo fertile abbiamo avuto tre rapporti non protetti ma consecutivi,nonostante la iaculazione sia stata esterna in tutti e tre i casi.Il pomeriggio seguente dopo circa 11-12 ore la mia ragazza ha assunto Ellaone.Nonostante questo contiene ad avere perdite gialle e a volte bianche.Abbiamo avuto un ulteriore rapporto non protetto sabato 15 con iaculazione esterna.Siamo preucapati e vedendola sul sito di medici Italia le ho scritto privatamente sperando di ricevere la sua risposta.Grazie in anticipo.Un cordiale saluto

#20
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Se dopo l'assunzione di ELLAONE , ci sono stati rapporti sessuali con coito interrotto il rischio si ripresenta.
Questo modo di usare la contraccezione post-coitale non è corretto.
SALUTI

#21
Utente 584XXX
Utente 584XXX

Dottore per quanto i riguarda i tempi di assunzione della Ellaone i tempi previsti sono stati corretti?... Per quanto concerne il rapporto consecutivo all'assunzione della pillola l'eiaculazione è stata totalmente esterna

#22
Utente 584XXX
Utente 584XXX

La mia ragazza ha assunto la Ellaone il 9 Febbraio.Il 22 la mia ragazza dovrà fare degli esami generali, esame del sangue,delle urine, del colesterolo,della tiroide. I valori degli esami potrebbero essere sballati per colpa dell'assunzione della pillola del giorno dopo?

#24
Utente 584XXX
Utente 584XXX

Quindi non viene riscontrata l'assunzione della pillola dei 5 giorni dopo negli esami

#25
Utente 525XXX
Utente 525XXX

Buongiorno Dottore, volevo chiederle un consiglio. Nell'ultima settimana dell'assunzione della pillola ho avuto dei leggeri disturbi intestinali che si alternavano tra stitichezza e leggera diarrea. Infatti, a causa di questo ho avuto fenomeni di spotting. Ora il ciclo mi é arrivato un giorno prima del solito. Dovrei riprendere la prima pillola del blister un giorno prima del solito? Grazie anticipatamente

#26
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Deve rispettare semmpre i 7 giorni di pausa

#27
Utente 525XXX
Utente 525XXX

Grazie mille sempre molto disponibile.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche mestruazione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati