Novità nel trattamento dell'occhio secco?

Dr. Luigi MarinoData pubblicazione: 20 novembre 2012

TearScience, società che tratta dispositivi medici, ha annunciato che da novembre 2012 anche il Centro Oftalmologico Shinagawa di Tokio, ha acquisito il sistema TearScience per la diagnosi e la cura dell'occhio secco.

La clinica inaugurerà un nuovo centro che farà riferimento alla tecnologia TearScience, per poter seguire meglio il numero sempre crescente dei suoi pazienti affetti da occhio secco. Il Giappone è il secondo paese al mondo per patologia dell’occhio secco - dry eye.
il centro oftalmologico Shinagawa è conosciuto nel mondo per l’eccellente terapia medica e chirurgica prestata al paziente. In Giappone, il centro Shinagawa ha in totale cinque sedi: Tokyo, Osaka, Nagoya, Sapporo e Fukuoka.

Sono totalmente convinto della validità e dell’utilità del sistema TearScience” ha detto Minoru Tomita, MD, PhD, direttore medico oculista del Centro Oftalmologico Shinagawa, “ci permetterà di fare un enorme passo avanti per migliorare le cure ai nostri pazienti affetti da occhio secco.Questa tecnologia giocherà un ruolo importante nella gestione di questa malattia cronica progressiva. Ho un’esperienza di prima mano con LipiFlow in quanto uno dei miei occhi è stato recentemente trattato. Dopo solamente due settimane va decisamente molto meglio rispetto all’altro mio occhio che non è stato trattato”.

Il sistema TearScience include due dispositivi medici, l’Interferometro per la superficie oculare LipiView e il sistema di pulsazione termica LipiFlow. L’occhio secco su base evaporativa si verifica quando le ghiandole di Meibomio nella palpebra si occludono e non secernono i lipidi oleosi necessari per impedire l’evaporazione troppo rapida della componente acquosa delle lacrime.

LipiView fornisce al medico oculista delle immagini digitali dettagliate del film lacrimale del paziente affetto da occhio secco per valutarne lo strato lipidico, mentre il LipiFlow cura la causa dell’occhio secco evaporativo, disostruendo ambulatorialmente le ghiandole di Meibomio localizzate nella palpebra.

L’obiettivo di sbloccare le ghiandole di Meibomio è quello di permettere loro di ripristinare la loro naturale produzione lipidica per ottenere un sano film lacrimale.
TearScience, Inc. con sede a Morrisville, Carolina del Nord, la TearScience è stata tra i primi a produrre dispositivi che dessero un significativo miglioramento clinico nel trattamento dell’occhio secco evaporativo.

Dei milioni di persone che soffrono di occhio secco in tutto il mondo, circa l’ottantasei per cento di esse è affetto da occhio secco evaporativo, causato dalla disfunzione delle ghiandole di Meibomio (MGD) e da una deficienza lipidica del film lacrimale oculare naturale.

Lo studio della TearFilm and Ocular Surface Society (TFOS), che ha comportato due anni di lavoro da parte di 50 importanti esperti da tutto il mondo, ha concluso che la MGD sia una condizione sottovalutata ed è molto probabilmente la causa più frequente dell’occhio secco.

I sintomi comuni della malattia comprendono irritazione oculare, secchezza, arrossamento, stanchezza e disturbi visivi. Il sistema ambulatoriale integrato TearScience permette ai professionisti oftalmici di trattare efficacemente la causa dell’occhio secco evaporativo e delle ghiandole di Meibomio ostruite.

 

Fonte: http://www.tearscience.com/en/tokyos-shinagawa-lasik-center-acquires-tearscience-dry-eye-system-to-better-serve-patients

 

 

P.S.: L'autore non ha alcun interesse economico con le due società citate

Autore

luigimarino
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università degli Studi di FIRENZE.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 35175.

2 commenti

#1
Dr. Luigi Marino
Dr. Luigi Marino

TearScience formato da 2 dispositivi il LipiView ed il LipiFlow. e’ stato istallato nella versione piu’ recente ed aggiornata per la prima volta in europa
presso il
Centro Italiano Occhio Secco
piazza della Repubblica 21 Milano,
tel 02 6361191

L’occhio secco dovuto ad eccessiva evaporazione delle lacrime si verifica quando le ghiandole di Meibomio nella palpebra si occludono e non secernono i lipidi oleosi necessari per impedire l’evaporazione troppo rapida della componente acquosa delle lacrime.
LipiView fornisce al medico oculista immagini digitali del film lacrimale del paziente affetto da occhio , mentre il LipiFlow cura la causa dell’occhio secco dovuto ad eccessiva evaporazione delle lacrime, pulendo il dotto delle ghiandole di Meibomio localizzate nella palpebra.
L’obiettivo di sbloccare le ghiandole di Meibomio è quello di permettere loro di ripristinare la loro naturale produzione lipidica per ottenere un sano film lacrimale.
Dei milioni di persone che soffrono di occhio secco in tutto il mondo, circa l’ottantasei per cento di esse è affetto da occhio secco secondario ad eccessiva evaporazione delle lacrime, da disfunzione delle ghiandole di Meibomio (MGD) e da una deficienza lipidica del film lacrimale oculare naturale.
Lo studio della TearFilm and Ocular Surface Society (TFOS 2007 )ha concluso che la MGD sia una condizione sottovalutata ed è molto probabilmente la causa più frequente dell’occhio secco.

#2
Dr. Luigi Marino
Dr. Luigi Marino

LUIGI MARINO MD PhD

Eye Surgeon Dry Eye Specialist

CENTRO ITALIANO OCCHIO SECCO

Piazza della Repubblica 21 , Milano

02 6361191

Commenti degli utenti: chiusi!
Commenti dei professionisti: chiusi!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche occhio dry 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio