Psicosi, esorcismo e possessione: un caso di cronaca nera e alcune considerazioni

Dr. Matteo PaciniData pubblicazione: 16 agosto 2016

 In una delle ultime puntate di “Chi l'ha visto? ” si fa il punto su un vecchio caso che già conoscevo, quello di Assunta Marsala, detta Susy, trovata senza vita dopo un periodo di verosimile disturbo mentale di tipo psicotico.

https://www.youtube.com/watch?v=mKXVBOLk-Zw

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-968f46c6-3120-4dfd-990a-17a56d8075bd.html#p=

Ciò che stupisce e continua a stupire nel sentire questa storia, che si svolge nel 1998, è l'assenza di qualsivoglia intervento in mesi di alterazioni del pensiero, del comportamento e dell'umore. O meglio, il problema fu gestito prima da un sedicente psicoterapeuta, che poi si scoprì non abilitato, quindi con preghiere ed esorcismi più o meno organizzati, gestiti con la mediazione o direttamente da un parente.

Ciò mi riporta alla mente un congresso nei primi anni 2000 in cui noi psichiatri fummo chiamati a parlare delle anomalie del comportamento accanto ad altri tipi di professionisti, tra cui un esorcista, Monsignor Balducci, che personalmente avevo sentito nominare per un libro intitolato “Adoratori del diavolo e rock satanico”.

In tale occasione il sacerdote cercò di definire la possessione demoniaca con dei “criteri clinici”, un po' come fanno i medici per diagnosticare i disturbi. I criteri erano tre. Il primo erano manifestazioni “inspiegabili” secondo le leggi della fisica, chimica etc, come ad esempio la levitazione. Il secondo criterio era l'avversione per il sacro, e cioè se la persona mostrava una particolare agitazione, ostilità e dolore quando messa a confronto con oggetti sacri, luoghi consacrati etc. Il terzo criterio era totalmente anti-scientifico, ed era il giudizio dell'esorcista in base alla sua esperienza.

 L'unico dei tre criteri che si può affrontare in termini medici è il secondo, l'avversione per il sacro. Il primo in realtà non è un criterio, perché ritenere un fenomeno inspiegabile non significa spiegarlo in maniera “religiosa”, poiché in quel caso non di spiegazione, ma di credere si tratta. I fenomeni inspiegabili non mi sono per adesso capitati, e quelli considerati inspiegabili da altri, sinceramente avevano spiegazioni banali o semplicemente non erano chiari, e quindi talmente poco definiti da poter avere qualsiasi potenziale spiegazione.

Passiamo però all'avversione per il sacro. Molti pazienti psichiatrici manifestano slanci mistici, in quel caso vissuti positivamente, con grandiosità, necessità di comunicare al mondo di essere illuminati, di diffondere la parola per conto di Dio o chi per lui, etc. In altri casi i pazienti invece hanno temi religiosi di tipo negativo, e cioè essere indemoniati, dannati, dover finire all'inferno, o che lo siano persone vicine o circostanti.

In tali circostanze la persona può avere iniziative anche violente, contro sé e gli altri, poco prevedibili secondo logica. Nel caso di Susy Marsala ad esempio, la madre racconta che mentre la abbracciava improvvisamente si scostò, prese un coltello nella borsetta e la pugnalò, dicendo che lo faceva perché “era il diavolo”. Si riconosce in questo la para-logicità della psicosi, in cui il ragionamento è questo: poiché sono Satana, mi devo comportare da Satana. Deduttivamente cioè si prende un pensiero come realtà, dopo di che ci si adegua logicamente ad esso, senza una coerenza emotiva, di solito con angoscia o indifferenza. In altri casi alcuni pazienti, spesso donne, dicono che siccome sentono voci che dicono “puttana, svergognata etc” allora fanno apposta qualcosa di trasgressivo o si offrono sessualmente, perché le voci hanno detto che devono fare così.

In questo meccanismo è come se non ci fosse più una identità, ma la persona si regolasse in base a quello che le arriva come messaggio, e quella divenisse la sua identità, per logica e non per identificazione istintiva.

Nel caso in questione si trattava sempre di idee negative: essere Satana, essere impura, causa di eventi negativi. Il comportamento oscillava tra la richiesta che gli altri si allontanassero perché era in colpa verso di loro, perché non voleva danneggiarli, perché non ne era degna; al compiere lei stessa quegli atti.

Di solito questi temi negativi, con questo tratto di grandiosità (non genericamente essere cattivi, ma essere Satana, il massimo della cattiveria) indicano una matrice bipolare della psicosi.Altro elemento indicativo è l'auto-centricità, cioè mettere sé stessi al centro del delirio, anziché ad esempio un altro o un oggetto esterno. Essere Satana anziché vedere Satana in un altro è quindi più indicativo di una psicosi “umorale”, e quindi una depressione psicotica o una psicosi bipolare.

I casi in cui da sintomi di malattia mentale si arriva a pratiche esorcistiche con esito infausto sono diversi. In questo caso i fatti sono ancora da accertare, resta però che non si arrivò alle cure mediche, e che il coinvolgimento di più persone (familiari), anziché dare una spinta verso le cure mediche, ebbe l'effetto contrario. Un caso analogo fu quello svoltosi a Polistena, in cui un'intera famiglia si dedicò a pratiche esorcistiche scaturite forse da un caso familiare di psicosi, in cui fu uccisa una neonata per “liberarla” dal demonio.

Esistono anche storie di persone che, ritenendo di essere indemoniate, si sono rivolte a sacerdoti, maghi, cartomanti o non meglio precisati operatori riportando un temporaneo miglioramento. Ciò dipende da un meccanismo banale: se una persona che delira è rassicurata nei termini del proprio delirio, temporaneamente è tranquilla. Se ad esempio ho come delirio quello di essere attaccato dagli alieni, e mi sento dire, con una parvenza di “scientificità”, che l'astronave degli alieni per il momento è tornata su Marte, uscirò tranquillo. Idem per l'effetto di amuleti, benedizioni etc. Chi attribuisce un valore oggettivo a queste pratiche, è chiaro che ne sarà rassicurato, vedendole come una protezione concreta. E' però altrettanto banale che, quando i sintomi torneranno, la persona non potrà che concludere che nonostante la benedizione, l'amuleto o l'esorcismo è di nuovo nella stessa situazione. In diversi casi queste persone sono circuite o strumentalizzate, complici le loro stesse credente, a fini di lucro o di sfruttamento. Si ricordano ad esempio le pratiche di “magia nera” utilizzate come arma di ricatto nei confronti di immigrate prostitute da parte delle organizzazioni che le gestiscono.

Il fattore culturale può certamente giocare un ruolo, ma verosimilmente anche quello psicopatologico ha il suo peso.

Un episodio psicotico ha cure assodate, e anche prima di chiarire la diagnosi esistono comunque cure standard che bersagliano allucinazioni e deliri. Il ragionamento con la persona delirante è impossibile e rischia di sfociare in liti, fughe, o il sospetto che le persone siano parte di un complotto. La persona psicotica può però esprimere, anche se non si accorge del delirio, un disagio generale per una sensazione di estraneità, di perdita di identità, di umore instabile, di insonnia, che devono essere prese come punto di partenza per il rapporto con un medico.

 

Autore

matteopacini
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 presso Università di Pisa.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Pisa tesserino n° 4355.

29 commenti

#1
Utente 171XXX
Utente 171XXX

Però i sacerdoti seri, prima di praticare un esorcismo dovrebbero inviare da un medico. Lo stesso padre Amorth afferma di aver visto in tanti decenni ben pochi indemoniati veri. Inoltre, non tutti è spiegabile scientificamente. Le guarigioni di Lourdes hanno tutte una spiegazione scientifica? Naturalmente siamo su un altro piano rispetto alla scienza

#2
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Quello che ho citato era un sacerdote "serio", ma qui si apre appunto un discorso su cosa sia l'esorcismo, il demonio etc. Chi crede nel demonio può benissimo darsi che lo veda.
I miracoli, concettualmente, sono un vuoto. La via dei miracoli confermati dalla scienza è inesistente, e quando un caso è inspiegabile, personalmente o nessuno vuol vedere l'ovvio, o semplicemente non si sa di preciso come è andato, il che non significa niente. Da questo a dire che è un miracolo ci passa sempre il solito salto di piano, cioè è un atto di fede, qualcosa di non retto da ragionamenti, nessi causali, prove etc.

Non esiste alcun interscambio tra questi due piani di rapporto con le cose. La possessione demoniaca rimane una di quelle cose che in psichiatria è il contenuto di un delirio, o in psicologia è una libera convinzione dell'esistenza di entità e meccanismi, magari senza che questo poi comporti nulla. Un conto è, voglio dire, credere al demonio, un conto è praticare l'esorcismo su un proprio caro quando manifesta certi comportamenti.

#3
Utente 384XXX
Utente 384XXX

Salve, Dr. Pacini, in merito all'articolo di cui sopra, le chiedo, lei crede nella collaborazione psichiatra-esorcista, nell'ottica quindi di un approccio integrato per questa categoria particolare di fenomeni psicotici? E se si, quali possono essere a suo avviso i potenziali benefici che derivano effettivamente da un approccio esorcistico?

#4
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

No, collaborazione in termini tecnici non ce n'è. Invece, spesso ci sono collaborazioni sul piano umano in cui in realtà il sacerdote invia allo psichiatra, ma è chiaro che sono casi in cui il sacerdote "esclude" o non è genericamente orientato a credere a fenomeni del genere, perché non tutti i sacerdoti sono in accordo su questo.
Le funzioni di maghi, sacerdoti e altre categorie, medici compresi, a volte consistono nel valore che le loro parole hanno per la persona, per quel che riguarda un temporaneo effetto calmante o riequilibrante, e in questo le figure possono collaborare. Per il resto invece sono due strade diverse.

#5
Utente 384XXX
Utente 384XXX

Cortesemente, lei saprebbe citarmi qualche cosa di obiettivo in merito all'argomento? Nel senso, lei è a conoscienza di eventuali alterazioni anatomopatologiche oppure nella neurochimica cerebrale, di questi pazienti? Cioè esistono delle alterazioni che possono spiegare queste psicosi? Sempre ammesso che naturalmente siano stati condotti sufficienti studi su questi soggetti. Grazie

#6
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Quali pazienti, quelli psicotici con temi demoniaci ? Non sono diversi dagli altri clinicamente.
Rispetto al concetto generale di psicosi, non vi è alcun elemento che indichi una diversa categoria.
Sull'altro versante, è indefinito l'oggetto clinico.
Se abbiano fatto studi sulle persone definite indemoniate non saprei, verifico.

#7
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Da una sommaria ricerca su Medline, non risultano studi clinici su campioni, mentre numerosi sono gli studi di casi singoli, con varie diagnosi possibili (psicosi bipolare, mania indotta da farmaci, disturbo dissociativo, isteria ovvero disturbo di conversione)

#8
Utente 384XXX
Utente 384XXX

Va bene, la ringrazio per la risposta, del resto sono consapevole che spesso è sempre complesso e alle volte quasi impossibile definire osservazioni obiettive in psichiatria, soprattutto quando si ha a che fare con patologie di una certa complessità come in questo caso.
Cordialità

#9
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Non è che poi siano così complessi. Quello di sopra, per esempio, di complesso non ha nulla. Un caso di psicosi come tanti altri, tecnicamente

#10
Utente 398XXX
Utente 398XXX

Salve dottore, riguardo questa cosa della possessione io soffro da anni di credenze assurde. Ho letto delle cose e sono rimasto suggestinato e faccio sogni che vorrei non fare. Questa cosa del sognare proprio quello che potrebbe rovonarmi proprio non la comprendo. Il cervello non dovrebbe adottare difese riguardo questa cosa? E allora perché nei momenti di maggiore fobia ripropone immagini riguardanti proprio quelle assurditá? Ringrazio.

#11
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Questo meccanismo parrebbe di tipo ossessivo. Il cervello si difende come può ma non per come lo vorremmo noi, per come è programmato, e quando sta male le difese le ha magari già finite, quindi aiutiamolo e curiamolo pure.

#12
Utente 300XXX
Utente 300XXX

Come spiegate da un punto di vista clinico fenomeni quali la lievitazione, capacità di parlare lingue a loro sconosciute, reazioni all'acqua benedetta (senza che venga loro detto quale sia benedetta e quale no), materializzazioni di chiodi nella bocca? Ci sono diversi testimoni di tali manifestazioni. Purtroppo la scienza parte con il preconcetto che non possano esistere fenomeni paranormali.
Un esorcismo deve essere SEMPRE preceduto da una valutazione psichiatrica e solo in una piccola percentuale si hanno vere e proprie possessioni diaboliche.

#13
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

No, non c'entra nulla che un esorcismo sia preceduto da una valutazione psichiatrica, anzi la ritengo personalmente una sciocchezza procedurale.
Non esiste la diagnosi di esorcismo, non siamo sul piano della scienza o del ragionamento scientifico, ragion per cui non ha il minimo senso "diagnosticare" un esorcismo per esclusione delle malattie psichiatriche. Primo, perché non esiste una diagnosi di esclusione posta così; secondo, perché ne risulterebbe una fenomeno non noto in base alle diagnosi esistenti, e quindi non vi sarebbe alcun elemento in più per ritenere che si tratti della cosiddetta possessione. Per uno che crede, si tratta di credere.
Non di vedere fenomeni inspiegabili, suvvia. Uno che crede non ha bisogno di vedere Gesù che cammina sulle acque, ci crede che cammini sulle acque, è questa la differenza. Detto ciò, il modo in cui mi approccio a eventuali fenomeni che mi paiono impossibili, tipo la levitazione, è lo stesso in cui mi approccio allo spettacolo di un prestigiatore. Una volta ne ho visto uno che faceva apparire monete sonanti da ogni parte del corpo, a decine uscivano, a mani nude.

Quindi prestarsi, come psichiatra (o anche come esorcista), a tracciare la linea di confine tra esorcismo e fenomeni mentali scientificamente spiegabili significa non aver capito granché di religione e di psichiatria in egual modo.

#14
Ex utente
Ex utente

Il problema della Psichiatria affonda su un dato molto semplice:E' un contenitore.Sarebbe credibile se la Psichiatria ci spiegasse come mai non interroghi la Fonte del suo "sapere".Secondo gli psichiatri,la realta' e' ontologicamente inconoscibile ed e' assolutamente indifferente qualsiasi interpretazione,sostenendo(delirio)che l'immanente e' una semplice manifestazione ingiudicabile,insindacabile e relativa.Per chiarirci per loro e' come se l'individuo fosse un televisore in cui la Trasmissione(e' indifferente)e' trascendente e la scatola biologica e' l'immanente che resta inconoscibile.Questa impostazione porta pesanti conseguenze come l'indifferenza tra cosa e' bene e cosa e' male,strutturando la struttura psichica ad un oggetto su cui insiste la Volonta' di Potenza di Nietzche.Il risultato e' aberrante e verificabile nell'assenza di giudizio sulle scuole di psicoterapia che fondano i loro postulati su filosofie bollate dalla Santa Sede come espressione di satanismo.Che significa satanismo?Beh e' un contenitore di distruttivita',aspetto questo molto presente nei malati psichici.Il danno e' sempre primario e purtruppo Freud cn il suo SuperUomo di Nietzche(SuperIo)ha insegnato a imporre la dimensione bipolare nell'organizzazione mentale umana intesa come un enorme contenitore(Es)su cui insistono forze,oggetti e strutture caotiche,un Io che ne riorganizza il senso sotto la "Volonta"di un Demiurgo Pagano che aggredisce il soggetto.Questo dramma psichico nn e' oggettuale o strutturale ma espressione di una trasmissione orale di generazione in generazione.Nn conosco Psichiatri che ridicolizzino il fondatore della Psicoanalisi in Italia quando corre nell'Abbazia di Crowley.Nn c'e' uno psichiatra che non nota che esistono scuole di psicoterapia che inneggiano a Satana.Sia ben chiaro,qua ragiono da psichiatra,se volete fare l'Inno a Satana fatevelo ma almeno mettiamoci la faccia e ci facciamo 4 risate.Non e' possibile che gli psichiatri non notino che il loro sapere viene dalla gnostica e presenta aporie serie.Benedetto XVI ha spiegato come si arriva a Dio e ha spiegato(neoplatonisml agostiniano)e ha spiegato come si differenzia la sinderesi dalla simbiosi in cui esiste il simbolo distruttivo tanto presente nella psichiatria.Lo psichiatra ragiona con contenitori e contenuti ma rifiutando spessissimo il punto su cui insiste la Creazione,prodromo dell'identita' autentica,emette sentenze come un Magistrato seguendo il decadimento degli oggetti che vede.Non sa contestualizzarlo.Questo apre le porte ad un problema enorme della violenza psicologica e della sua dimostrabilita'.Esistono veri e propri demoni(Bion forse plachera' la svalutazione narcisistica psichiatrica)ben noti in ambito giuridico che danzano tra contenitori che abitano in assoluta tranquillita' senza notare la frammentazione enorme che presentano e che nn e' visibile in sede di accertamento.Se fuori per me e' un programma Tv,appena la televisione si spegne,in casa il Trascendente trasmesso diventa altro.Questo discorso e' un discorso serio.Se si ascoltassero meglio le persone invece di etichettarle come "matte" sulla base di ragionamenti superficiali istantanei,ci faremmo quattro risate sulla Transazionale(Adattato negativo rispetto a chi a cosa e a dove?Sei ok rispetto a chi?a cosa)sulla Cognitiva(Coping su cui insiste quale emozione?)sulla Psicosintesi(Il fondatore inneggiava Lucifero e Atma)o Naranjo e Perls(Ok alla cocaina e all'LsD e si alle pratiche sessuali polimorfe)e via via tutti gli orientamenti.Per me il piu' pericoloso di tutti e' Jung insieme a Steiner.Con la Proiezione nn si puo' stabilire chi e' veramente leso.Questo processo si spiega con il cluster B e con il disturbo Bipolare.Freud,Jung,Nietzche,Klein e via via tutte le persone di questo mondo presentavano squilibri abbastanza seri nella sfera psichica.Cosa non quadra della psichiatria e' il non voler capire che la mente sana non funziona come quella insana e annacquando i valori,essenzialmente ogni cosa e' assolutamente indifferente salvo il rispetto della Norma(Formalismo).E' un modo molto vuoto e superficiale di affrontare il tema dell'individuo.Se la psichiatria decidesse di diventare veramente medicina,dovrebbe dire che tranne rari casi,quasi tutte le patologie sono espressione sane di un disagio ambientale.Non si puo' vivere senza servizi,senza lavoro,senza possibilita' di costruire un futuro dignitoso sbolognando la cosa in modo cognitivo:Sei tu,sei Tu..come se nn esistesse un ambiente,una storicizzazione,una attualizzazione presente di valori di riferimento assoluti e non negoziabili e una necessaria battaglia a moltissime psicoterapie vidimate dal Miur nel silenzio generale.Il prete e' facilmente attaccabile ma nessuno tocchi Crowley,Perls,Naranjo!Qua ci sta gente che nel 2019 propone i tarocchi e le fantasie oniriche da cocaina a verita' (archetipo).In sostanza nn esiste niente.Moltissimi orientamenti riprendono Cartesio Shopenhauer,Freud,Jung,Klein ma il finale e' la distruzione totale delle individualita' in nome e per conto di automi.L'ambiente della psichiatria lo conosco molto bene e francamente in alcuni casi io ho avuto la netta sensazione che tra psicotico e alcuni psichiatri vi fosse uno sguardo di intesa.Il diavolo se sia simbolico o spirito esistente o fantasia non e' dimostrabile ma e' altrettanto vero che il simbolo della distruttivita' e' molto presente in bipolari,Narcisisti maligni e Psicopatici(che non risultano nel Dsm).Altra cosa incredibile e' l'assenza nosografica dello Psicopatico.E' lui spessissimo la fonte di malessere ma essendo tutto indifferente si capovolge il senso e chi si lamenta diventa il capro espiatorio.Vanno spiegate le fonti della Psichiatria.Ci dirigiamo in una precisa teorica filosofica,ermetica che nasce alla fine del 700.I risultati sono fallimentari

#15
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

No, non è così. E' un contenitore come lo è la medicina in generale e ogni scienza sperimentale. Quello che della psichiatria non va in blocco è ciò che non attiene alla biologia, mentre ad essa deve far riferimento, che sia psicologia, sociologia o altro. Per il resto essere un contenitore non è un problema, è veniale.

#16
Ex utente
Ex utente

Le porto un Esempio.Nella sua disciplina ci fu`un grande psichiatra,conosciuto in ambito giuridico,come :"lo psichiatra del Diavolo".Mi riferisco al prof.re Semerari che fu`ritrovato morto con una modalita`efferata e ben conosciuta in ambienti malavitosi e non.Il prof.re,aveva capacita`Metacognitive ed era un genio nell'inquadramento nosografico del reo;sistematicamente riusciva a inquadrare l'infermita`di mente in strutture psichiche maligne consapevoli di godere del male inferto.Se quel male diventa assolutamente indifferente quando e`psichico,noi produciamo errori giudiziari ma soprattutto senso di insicurezza psichica.In America siamo arrivati a portare in sede probatoria le dimensioni dell'amigdala e della corteccia prefrontale,per giustificare un soggetto maligno.Gli psicopatici sono spessissimo persone che espongono contenitori assolutamente coerenti congruenti ed efficaci salvo poi scoprirsi dediti a manifestazioni sociopatiche che non sono molto distanti dal sacro denunciato dagli esorcisti.Ora se scienza significa sostenere che e' assolutamente indifferente dare l'infermita' mentale a sociopatici,delegando al processo penale e al giudizio di merito,la scienza assume un significato di frammentazione delle più elementari basi esistenziali dell'individuo che viene ridefinito in oggetto X ignoto.In Psichiatria si utilizza la posizione Quaternaria( il Male E` in Te) e Trasformazionale partendo dal presupposto che l'origine della Vita venga da una Cellula totipotente.L'impostazione Gender e nichilista ne conferma il senso nn riuscendo a capire che tra un televisore e una persona ci sono delle differenze.Lei e`una persona,ergo un medico,ergo uno psichiatra e ha un suo giudizio di valore.Se si sposta nella Volonta di Potenza,l'Altro perde i suoi connotati umani e diventa oggetto(sguardo parziale)che dovrebbe soccombere al suo Sapere Tecnico.Se lo agisco su un ginocchio va benissimo ma se lo agisco su una persona traumatizzata e su chi io sono,lei la ritraumatizza e soprattutto favorirà l'allontanamento dalla relazione oggettuale su cui insiste la magia vivente(uomo).Nn so se riesco a farmi capire.A 5 anni ragionavo con un Caregiver che sosteneva di doversi accoppiare con Satana per salvarmi la vita.Io da bambino mi sono detto..beh deve significare qualcosa e incredibilmente questo Caregiver spiegava il culto di Lilith e Dioniso con l'immaginazione.Jung così svilupperà la sua teoria che e`essenzialmente kabalistica.Probabilmente la parola paganesimo contiene bipolarismo e la Dimensione Cristiana ha provato a debellare tarocchi,streghe,maghi e quant'altro ma non e' riuscita a fare altro che a riconfigurarli dietro una pseudoscienza che e' la psicologia.Lei ha un valore enorme,non perché medico ma in quanto persona umana esistente.Questa consapevolezza nel "demoniaco" manca.Sono fermi alla dimensione narcisistica e Fusionale e NON SONO SANABILI.La scienza ha assunto un odioso punto di vista divino come se fosse un nuovo Occhio Trasformazionale Pagano demolendo totalmente la relazione umana cosificata in standard,procedure,pillole.Siamo codificati pietrificati incellofanati in uno standard produttivo esistenziale e in questo Nihil collettivo il Mantra e`il Narcisista Maligno.Lui e`Dio ma come direbbe Platone una entità maligna lo ha rinchiuso qui(Demiurgo) e proietta in tutti i campi.Queste storielle filosofiche purtroppo sono alla base della gnosi e della Psichiatria che insiste a proporre uno schema del 1800.Negando la relazione tra Creatore e Creatura,nn esiste niente,tutto e' indifferente e in questa desolazione umana nichilista le scienze dovrebbero essere il nuovo Totem.Il risultato del libero arbitrio e della indifferenza al Bene e al Male e`una scienza che propone psicopatici antisociali liberi rappresentandoli Vittime di un dato biologico patologico.Se una persona ha l'ansia,Nagel dice ma rispetto a cosa?Se lei ha l'ansia,io mi chiederei rispetto a chi o cosa.Se il chi e il cosa diventa inesistente perché onticamente inconoscibile,io ho creato una gabbia o meglio sono nel contenitore dello Psichiatra cioè nell'angoscia primaria ovvero in un contenitore su cui insiste distruzione infinita.Per capire cosa vuole dire uno schizofrenico basta studiare i Catari e la loro relazione con lo spazio Sul piano processuale si assiste a delle costruzioni automatizzate che producono misure di sicurezza su fatti umanamente parlando gravissimi e carcere preventivo su chi va in bicicletta contro mano.Questo assetto e`scientifico ma non prevede persone ma cose automatizzate in processi che agiscono da Se senza alcuna presenza umana esistente.Se lei vede che un generale dell'esercito americano si costruisce il tempio di Satana (Aquino)e le Istituzioni lo trovano assolutamente indifferente,lei capisce che cosa produce questa scienza Gender.Non credendo piu`al medico,alla Scienza,alle Istituzioni,alla Chiesa,ne'tantomento a Satana,lei capisce che crolla tutto e accade cosa sta avvenendo oggi,ovvero il totale disinteresse umano per qualsiasi istituzione che non contiene le persone nei momenti di difficoltà ma le aggredisce proprio come un "Diavolo".Il risultato e' che solo in Italia pare ci siano 17milioni di Borderline non monitorati che fanno danni.In Terapia ci vanno i sani ahime'.Purtroppo per capire la dimensione Bipolare e la Psicopatia,bisogna sporcarsi le mani con elementi che non sono logici ma sno deliri che ritornano fin dalla notte dei tempi.Quello che sicuramente manca e` una comunità di individui autentici.L'Autenticita' mira a demolire l'automatizzazione che ci impone la professionalità.Il malato di mente deve sapere sempre cosa prende?Secondo Lei nell'esistente e`possibile?No.Siamo nell'immaginario ma se il Legislatore propone la Fantasia,il matto matto chi e`?Ma le pare normale che la propaganda Basaglia non possa essere spiegata?Basaglia per me e`un diavolo.Ha permesso allo Stato di trovare un trucco per non spendere un euro ed esporre una bella immagine narcisistica di facciata.Questi sono contenitori vuoti,cioè manca il senso degli umani esistenti e resta lo scotoma nichilista e l'impostazione bipolare della Repubblica sui Cittadini.La Chiesa sostiene che questa "passione" finirà solo cn l'apertura dei sigilli.Mah..San Giovanni parla in modo ermetico ma sicuramente il mondo scientifico ha fallito su tutti i campi e credo che gli effetti si stiano vedendo al di la del problema psichiatrico o giuridico.Non funziona niente e si insiste a ridicolizzare don Camillo.Va bene ma Crowley?Steiner?Assagioli?Questi che sono?Onore a Lucifero?Lei non nota che e' un delirio che usiamo questi postulati per curare le persone?Tutto indifferente?E va beh..la teoria del Caos scientifico?Lo psichismo del professionista prevede un ciclo di allarme e un investimento libidico su di Se per interposizione del modello scientifico Il cioccolato secondo la scienza e' o un elisir o un danno.Idem il caffe`..ma la cosa curiosa e` che l'uomo di scienza impone come una chiesa una certa distruttivita sui suoi fedeli che agiscono con coping come chiede il medico.Questo modello prevede l'assenza di una identita e di una capacità di discernimento attraverso la Volonta di Potenza.

#17
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Vede, chi si occupa di scienza lo fa in un certo senso senza che questo sia poi così richiesto dalla società. La società si occupa di come vada condannato un malato di mente, si ostina a riabilitarlo così come crede che debba essere riabilitato, in maniera totalmente illogica rispetto a quanto si fa in altre categorie di malattie, etc. Inoltre, la psichiatria è un lavoro, un insieme di persone che lavorano sotto delle leggi, e che nonostante tutto ciò riescono a capirci qualcosa. Chi fa pratica ci capisce di più, perché non parte da teorie. Alcune teorie non sono poi così male, come in tutta la scienza migliore. Ora, Lei suppone che ci sia dietro un disegno condiviso, le assicuro che non c'è, non ha alcun senso parlare degli psichiatri come categoria, come un organismo che muove consapevolmente o meno in una direzione, e che ha un'idea unitaria del malato. Anche perché, non esiste "il malato psichiatrico"; visto che le malattie sono tra loro diverse. Anzi, quando si analizza la psichiatria come fatto a se stante, si tradisce l'idea che non faccia parte di una questione innanzitutto organismica.
Che in terapia ci vadano i sani non torna. Non è così.

Lei forse aveva già scritto altre volte. Ad un certo punto dei suoi ragionamenti ci si perde nella terminologia scientifica o "di settore", che le assicuro non è granché. Già sono termini spesso ridondanti o vuoti, se me li mette uno dietro l'altro io stesso non ci capisco niente.

#18
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Un punto però lo individuo. Per fare lo psichiatra bisognerebbe entrare nel delirio e vederlo da dentro ? No. Non sono d'accordo. Non bisogna drogarsi per curare un tossicodipendente, o esser stati depressi per curare un depresso. Bisogna sapere la semeiotica del delirio, della depressione e della dipendenza, e al limite essere critici per dire che questa semeiotica non è soddisfacente. A volte è così, certe categorie sono insulse, e non accettabili a livello diagnostico.

#19
Ex utente
Ex utente

Le ripeto cosa non torna.Se Semerari inquadra infermo di mente ed esce fuori mentre Basaglia offre la libertà destrutturando il valore categoriale di malattia mentale salvo poi riprendere la dimensione categoriale,questa non s' scienza ma pseudoscienza.In diritto noi siamo sottoposti a norme ma sappiamo discernerne la ratio del Legislatore.Se un processo viziato porta a sostenere che s' un infermo di mente un soggetto che consapevolmente agisce il male,io nn posso ristrutturare quell'agito in un contenitore teorico perché agendo così divento non un tecnico ma uno servo di potere.Lei ritiene che fossero infermi di mente i soggetti usciti fuori grazie alla teorica di Semerari?La Scienza Prevede un tipo di sguardo:ispezioni un oggetto e uso degli strumenti.Il problema e' che oggettualizzare un vivente equivale a distruggerlo.Seguendo la sua logica un soggetto che e' libero da infermo di mente non pone nessun problema sul piano logico.Beh no.Stesso discorso per un Bipolare.E' un discorso come dire a minimo.Se legge cosa ho scritto il suo collega cosa scrive on line?Lei probabilmente ha dei problemi psichiatrici ma non e' così.Questo accade perché lo psichiatra si limita ad una interpretazione letterale e usa Nietzche ovvero che nn e' interpretabile un vivente uomo.Il risultato e' l'assenza di giudizio ma giudicando secondo norme che provengono da Volontà di Potenza.Questo modello può essere ammissibile in chirurgia,in diritto ma non sull'essere umano perché purtroppo secondo il DSM nessuno e' sano ed e' falso.La categoria degli avvocati esiste ed esistono psicopatici che in criminologia sono manifesti ma in psichiatria no.Se manca un giudizio di valore su chi produce la teoria,la decontestualizziamo.Nel mondo delle psicoterapie abbiamo riferimenti costanti ad un preciso modello.Questo nn e' uno scandalo ma basta semplicemente avere il coraggio di dire che esistono scuole accreditate dal Miur che inneggiano a Lucifero.Le risate ce le facciamo anche con questi modelli scientifici o no?Il contenitore scienza ha espresso tante di quelle aporie che ormai ha perso di credibilità.Se ogni cosa e' indifferente tranne la sottomissione ad un centro di Potere,lei capira' che la scienza cade.Basta studiare la mentalizzazione per capirlo.Un oggetto immanente su cui insiste la Volontà di Potenza e' il costrutto del SuperIo di Freud ma non esiste ovviamente.E' un modello orale che si tramanda e produce quella struttura.Il problema le ripeto e' adattato a chi o cosa?Se il chi è il cosa manca,e' un assurdo.Noi abbiamo norme paradosso che producono paradossi.Se mi annichilisco e mi automatizzo a demente,non notero' nulla.Se però mi accorgo che e' tutto indifferente tranne nichilismo e Volontà di Potenza allora storicizzando e contestualizzando cade il processo che propone che ha delle basi teoriche filosofiche e pratiche ben precise.Una volta conosciute,possiamo spiegarci come mai e' assolutamente indifferente malato psichiatrico da sano o soggetto che non tollera uno psicotico e diventa lui l'oggetto di interesse per l'ansia.Se nn storicizzo e non vedo che alla base ci sta la stessa visione della dimensione cristiana ovvero demolizione dell'immanente solo che i primi si affidano a Dio e i secondi alla Volontà di Potenza ma grosso modo sono due "Teologie" non poi così diverse.La cosa che mi sconvolge ancora e' l'assenza di giudizio.Io le dico la verità quando ho visto cosa accadeva in sede processuale ho capito che nn potevo fare l'avvocato del Diavolo nel senso di ridefinire gli enti per portare fuori delinquenti o ridurne la pena usando la norma.Questo problema di saper riconoscere il giusto e l'equo prescinde dal formalismo teorico e da cosa apprendiamo e devo dire che se ripenso ad alcuni docenti io riconosco problemi maniacali seri ma stessa cosa accade nelle aule giudiziarie.Questo problema esiste.La persona ha l'ansia ma come mai ha questa rettivita'?Rispetto a chi a cosa a quale funzionamento ?Il problema viene sempre dalla stessa banalità e viene fuori da una incapacità delle Istituzioni a voler punire strutture sociopatiche.La Psichiatria non può continuare a negare usando una teologia nichilista ma deve prendere posizione teorizzato strutture psichiche che oggi si stanno manifestando in modo epidermico in tutti i livelli sociali.L'assenza di giudizio giudicando secondo Legge?Nn ha alcun senso se non storicizzo la norma al di la di un ossequio formale.Il prete fa ridere ma fa ridere anche il fondatore della Psicanalisi italiana che corre da Crowley.E' comico anche Freud.Fa sorridere Steiner.Diverte Assagioli.Klein?Ma ci rendiamo conto di cosa diamine abbia scritto quella matta?E Berne?Swami?SaiBaba?Io concordo cn le risate ma purtroppo se vado a pescare gli architrave della Psicologia,sinceramente siamo vicini alla psicosi.Lei ha mai letto l'ovoide di Assagioli?Sa come si firmava?Ora sia chiaro io posso credere in Lucifero,posso fare quello che mi pare ma cosa non quadra e' che lo Stato offra corsi e cattedre su queste sciocchezze sul piano logico ma verità sul piano umano.Lei come se lo spiega?Assenza di giudizio?Io quando vedevo sentenze shock pensavo con la mia testa non dicevo c'è stato un processo,ha emesso una sentenza,punto.Questo significa essere stupidi.Se parla con un Magistrato fuori dalla sua dimensione istituzionale,le dira' che esiste una corruzione enorme ma ancora una volta il Male nn esiste ed e' tutto indifferente.Questo modo di ragionare spiega come mai abbiamo malati psicotici nelle case,sociopatici liberi di circolare e guai a chi osa toccare queste persone.Il risultato lo può vedere andando all'Asl che se interpellata usa il Vittimismo orale:nn abbiamo fondi.Questo schemino e' diabolico e mi pare di capire che nessun ordine professionale abbia intenzione di cambiarlo autenticamente.

#20
Ex utente
Ex utente

Le porto un altro esempio categoriale che e' di altra scienza.Ci fu' la norma che prevedeva la mediazione "obbligatoria".Se ragiono da psichiatra diro':C'è una norma,esiste una idea e c'è una applicazione.Tutti sapevamo dietro la norma chi c'era e quale fosse la vera Volontà.Quella norma creava Caos avvantaggiano precise persone.In questo contesto storico che le cito,secondo uno psichiatra,eravamo tutti paranoici.In realta saper decifrare la Volontà di un soggetto o di un insieme di soggetti permette di conoscere precisamente quali siano le reali Volontà di persone che si nascondono in un contenitore che chiamiamo Legislatore.Questo discorso io lo ricollego al problema dell'etica professionale che prescinde dalla Norma.Io so esattamente come stanno le cose ma in questo modello sociale non si può manifestare giudizio di Valore sulla Volontà di Potenza.Non esiste un avvocato che le dira' quella norma cosa nascondeva ma lo sapevamo tutti.Questo modello formalmente e' scienza giuridica.Lei che ignora la norma cosa agirà?Va dal mediatore e si trovera' in una possibile condizione di difficoltà ma l'operatore di diritto lo sapeva già.Questa forma di omertà professionale viene riscritta con procedure simboliche sacrali,ma di fatto il contenitore normativo nasconde interesse soggettivo di parte.Questo spiega che dietro i grandi valori si nasconde spessissimo proprio il simbolo che spaventa tanto il prete di campagna.Se non decidiamo di cambiare rotta,io credo che aumenteranno i casi di cronaca nera in modo esponenziale grazie ad un modello filosofico basato sul relativismo agnostico.Se funzionasse,va bene ma non funziona e io stesso sno stato Vittima del sistema.13 anni per una diagnosi su un Caregiver Bipolare 1!Bastava ascoltare la famiglia ma niente da fare.La Teologia nietzchiana propone l'indifferenza a qualsiasi agito.Sei tu che ti deprimi il problema mica il Diavolo in carne e ossa che sbarella e guai a toccarlo.E' malato.Anzi no nn esiste la malattia psichiatrica ma sei Tu che agisci assistenza al posto dello Stato a sbagliare.Io spero che prima o poi le persone decidano veramente di interpretare i valori umani che esistono e pretendono istituzioni che realmente ci sono senza sofismi teoretici

#21
Ex utente
Ex utente

Ultima cosa..io con Lei parlerei per ore.Quando si lavora molto su se stessi e sui coping,percepisci distintamente i movimenti psichici.E' una abilita' che si apprende con la psicoterapia che si può anche perdere se non ci si allena ad avere la mente a mente.Per capire un funzionamento psichico di uno psicotico non posso dire che e' ignoto perché se si manifesta diventa noto.Al massimo non so spiegarlo e lo ignoro.La manifestazione del Bipolare e di quello l' che mette in mezzo il Diavolo io l'ho avuta davanti praticamente sempre e la ripetitività del coping diabolico ci sta.Una persona normale si relaziona all'altro percependolo un oggetto vivente su cui in linea generale dovrebbero insistere dei valori,dei pensieri umani condivisibili e non negoziabili in alcune sfere.Se io mi rappresento di tagliarle la gola,io percepisco dentro di Me quel dolore e non lo agire mai neanche sotto tortura.La capacità di mettersi nei panni degli altri noi la etichettiamo come empatia cioè la capacità di mettersi nel Pathos altrui sapendo stabilire quale grado di sofferenza o di gioia l'altro provi vivendolo dentro se stessi.Ovviamente entro un certo grado di approssimazione umana.La perfezione e' un contenitore su cui insiste la Volontà di Potenza nichilista cioè trasformare le persone viventi in cose finite(perfette)dunque morte.Ogni persona vivente e' ovviamente finita e dunque perfetta da morto.Il narcisista con la Volontà di Potenza riesce a superare questo problema.Per capirlo il matto veramente purtroppo bisogna accettare che quando noi vogliamo lo sguardo su di lui o lei ci rimanda emozioni primarie ovvero ci percepisce come un Oggetto inconoscibile ed esplode cme un bimbo isterico.La mentalizzazione prevede che chi ascolta sia contenitore e ci si sintonizzi per storicizzare e capire e soprattutto sentire e percepire e chi comunichi sia Oggetto su cui insistono pensieri suoi o di altri o proiettati da altri.Nello psicotico o del Bipolare o nel Borderline Tu diventi un cestino ed e' una comunicazione diabolica nel senso che l'altro non c'è se non come contenitore.Alcuni suoi colleghi fanno da paziente e da medico insieme.Si spostano nel contenitore Altro esplodono e rispondo da Medico.E' un giochino narcisistico.In sostanza non esiste l'altro.Lucifero o il Diavolo senza andare a prendere il Valore della dimensione Cristiana e' un soggetto che non riesce a percepire l'altro e diventa iperlogico.La gnosi nasce così perché quel soggetto ha tagliato tutte le emozioni.E' un sociopatico che non capisce nulla e per non andare nella Schizofrenia ragiona come Cartesio.Il problema dello sguardo di intesa tra Psichiatra e Psicotico c'è perché purtroppo se uso un termine come Tu sei ok e io sono Ok ma non dico rispetto a quale evento perché e' ontologicamente inconoscibile,stiamo dando i numeri.Lo psicotico usa proprio il modo di pensare di Nietzche che mori demente.E' un metodo che prevede non la cura di strutture infantili in contenitori come Parlamentari,Psichiatri,Giudici,Avvocati, etc etc ma una cura a chi si ammala a contatto con questi soggetti che non possiedono una percezione autentica di Se.Autentico significa che nn ho bisogno di una Autorità per riconoscermi e riconoscere il Reale che resta.Lo psicotico esplode perché tocca un ente inconoscibile e lo aggredisce perché non ha potuto strutturarsi come Se stesso/a.Il problema e' che la teorica mira proprio a delegittimare la struttura individuale burattinizzandola annichilendola e sottoponendola al rispetto di una Grundnorme scritta da bimbi travestiti da pensatori.Se arriviamo a storicizzare un individuo allora capiamo.Stessa cosa una teoria o una scienza.Per poterlo agire occorre non uno sguardo esterno ma un valore banale:Buon senso.Direzione Buona per i viventi.Qua invece stiamo ritornando al 1940 con organizzazioni della mente robotiche che usano il pensiero minimale che esiste nella scienza.La teoria di Einstein pose il problema della massa.Non esiste se e' energia.E' un sogno come diceva Shopenhauer.La scienza supero' il problema inventandosi un valore sulla massa ma se l'e' inventato cn i numeri reali e i numeri immaginari.No problem?E beh il senso e' che se lo Psichiatra umilmente decide di curare i sintomi come un medico va benissimo ma se diventa guru allora le cose cambiano e purtroppo lo psichiatra guru tuttologo e relativista ontico che ha una Verità che gli altri poveri sciocchi ignorano esiste.Ho citato il prof.Semerari ma ce ne sono tanti altri fondatori di Chiese scientifiche che di scienza non hanno nulla tranne il dogma della Fede nei lumi.Chi ama la scienza scopre cosa non si conosceva ma non e' il Verbo onnisciente.Questa deriva sta producendo danni secondo me oltre al problema dei costi insostenibili nella organizzazione dei pazienti in sofferenza a carico dei familiari del Diablo che Non esiste.

#22
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Lo psichiatra infatti è un medico, può fare scoperte sensazionali ma non insegna a vivere, non è questo il suo compito. Né è in grado di dire agli altri dove sbagliano, dove stia la felicità in generale. Può solo dire dove le malattie fanno sbagliare, e come rendono infelici.
Però, non è che sia responsabilità di nessuno se qualcuno si atteggia o mira ad essere guru, e se altri cercano il primo guru per poterlo seguire e mitizzare.

#23
Ex utente
Ex utente

Ma se fosse cosi`,io sarei concorde ma non e`cosi` perché l'esistente e`ignoto e qualsiasi espressione umana e' immaginaria,ergo anche il nostro dialogo non esiste.Chi ci dice che e' esistito?Basta cancellarlo e dire Lei ha sognato di scrivermi!Questo e' il Gaslighting ed esiste.Questo e' il problema del nichilismo e della Volontà di Potenza.Siamo oggetti ignoti ontologicamente e o contenitori su cui insiste Volonta' di Potenza.Le persone sane invece sanno rappresentarsi l'essere umano e sanno percepire nn solo gli stati d'animo attraverso il volto,ma la percezione dell'Altro umano come Me.Nel disturbo bipolare che può prendere una piega "satanica" ed ermetica e cartesiana/nietzchiana/Swami e kabalistica noi sviluppiamo proprio quello che ci propongono i grandi della Psichiatria Ufficiale.In sostanza Binswanger e via cantando probabilmente erano tutti Bipolari e nella dimensione Legislativa la Norma ne e`espressione.Le grandi inchieste su Stato Mafia o sul caso Aldo Moro o sui lupi grigi portano a pensare al di la della visione ermetica e sacrale che probabilmente c'è dietro un sistema Democratico in realta un sistema di Potere inamovibile che non intende assolutamente cambiare ma mantenere il suo sistema orale sociale.La Controcultura come la Psichiatria antipsichiatria di sinistra di fatto hanno inserito nei sistemi basali psichici umani altri valori come un Computer e i risultati sno questi qui.Le persone instabili di mente sno troppe e purtroppo sno pericolose se poste in sistemi di Potere.La Psichiatria insieme al Diritto io credo che debbano fare sforzi maggiori perché' se nn decidiamo di dare una nosografia allo psicopatico/a narcisista noi ci ritroveremo ad attaccare vittime reali per informazioni immaginifiche e Delinquenti reali protetti da immagini immaginifiche.E' folle.Stanno fuori,dottore.Stanno tutti fuori e questo problema e' anche psichiatrico.

#24
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Va bene, allora se anche il nostro dialogo non esiste, che stiamo a parlare a fare. Non esiste neanche la sua critica a niente.

#25
Ex utente
Ex utente

Altro problema.Il Guru e` vidimato dal Miur.Non e' normale che io debba studiare da dove viene quel modello e come riesce a capovolgere il Reale.Qui manca lo Stato.Io vado da un Tecnico ma se mi propone di diventare un Bambino adattato positivo o negativo utilizzando una specifica trasmissione orale ,ma dove diamine sta scritto che devo storicizzarlo per capire che e`matto?Nn esiste nessun controllo ma e`tutto indifferente tranne il prete che dice che i Black Sabbath sono satanici.Beh,io trovo piu`matto il Transazionale,sono onesto.Matto significa persona che disorganizza la relazione tra enti e percezione umana sensoriale che poi viene ridefinito anche nel segno simbolico ma non solo.Fino a quando ci sta gente che parla di Terzo Occhio e viene definita scienza,io penso che non ci potremo mai trovare.

#26
Ex utente
Ex utente

Appunto.Questo spiega perché`esistiamo in modo chiaro.Invece con le istituzioni questa verità manca ma e`falso.Tu sei uno psichiatra,hai le tue idee e ok ma se le tue idee scavalcano il Reale allora sei matti cme Cartesio e la pazzia esiste eccome e si manifesta spessissimo con il satanismo perché parlano in modo primario come i bambini psicotici.I Bipolari sono così e purtroppo ce ne sono troppi.

#27
Dr. Matteo Pacini
Dr. Matteo Pacini

Purtroppo vede, lei mette insieme il buono e il cattivo e dice che anche il cattivo millanta delle basi che non ha. Ha ragione, ma non è un problema che viene dalle radici della scienza. Quindi, perfettamente d'accoro che cadono le braccia quando qualcuno crede che la scienza sia quella che dimostra tutto, e oltre c'è il paranormale o il divino, però finché questo sarà ritenuto un discorso accettabile.... è inutile stupirsi se poi di fronte ad un guru dal carisma inesistente esistono persone che invece lo considerano carismatico e stupefacente.
In quanto ai Black Sabbath, la cosa più strana è che uno vada a pescare da lì quando la musica satanica, per chi la prende sul serio, è andata oltre nel tempo.

#28
Ex utente
Ex utente

Si ma hanno la Cattedra.Io mi sno messo di impegno a studiare uno psicanalista di successo per evidenti analogie con il Caregiver Ravage.Bene,il mito pagano mi spiega il Bipolare.Se racconti la storia diversamente di Edipo,lo psicanalista si arrabbia.Edipo deve desiderare la Madre.Nessuno ha mai detto che l'opera era la trasmissione orale di una dimensione arcaica ma soprattutto Bipolare cioè legata al contatto con un oggetto ignoto(Mamma)con l'ingresso delle pulsioni sessuali.Tutta la psicanalisi e' una gigantesca manifestazione bipolare condivisa.Io tutti questi traumi devo dire la verità non li ho avuti ma so che l'ingresso dell'ignoto ricollegato alla Volontà di Potenza.Io se qualcosa non la conosco la studio e la cerco di organizzare ma non metto in discussione la mia mentalizzazione come assunto ontologico inesistente perché agendo così sarei un matto lucido.Se si spiegassero i numeri reali immaginari e complessi della scienza,capiremmo che il nostro problema stabilire immaginazione ed esistente.Se Tu esisti nn lo posso decidere in base alla logica del tuo pensiero ma in base alla distinta percezione di Te Ente su cui insiste un punto che e`focale :in dividuo.Il Guru non ha un suo punto focale in cui riconoscere se diverso da e va nel Maniacale e nella pubblicità sensazionalistica ma non d' scienza.Il processo scientifico prevede dei postulati chiari ma nella sfera psichica non valgono.Per ironia della sorte uno scienziato vero e`secondo me proprio Semerari junior che usa una Cognitiva di Senso e lascia al soggetto poi una valutazione soggettiva.I coping diventano cme dire travi su cui insiste la mentalizzazione che non e`Me ma lo strumento per manifestare Me.Il Guru sa usare proprio quei coping e solo una abilita'Metacognitiva molto strutturata riesce ad arginare queste persone che sno pericolosissime a livello sociale.Io nn riesco a capire come si possa pensare una tale idiozia e come mai lo Stato nn interviene.Questa e' una cosa che non riesco ad accettare.Beato Lei che in modo lapalissiano dice e va beh..nel qui ed ora adora Satana.Pazienza.Ma d' travestito con le corna e riprende il Dionisiaco.Lo curiamo?No.Anzi questo diventa Generale americano.Ma come diamine e`possibile?Perché i Pubblici Ministeri non se li portano dentro?E torniamo al paradosso che nella mia organizzazione mentale nn puo`esistere.Io credo che il problema venga dal disturbo Bipolare che d' sottodiagnosticato.

#29
Ex utente
Ex utente

Ci sono periodi in sospeso.On line scrivo di fretta.Se questo periodo lo legge un tecnico che non ha superato il maniacale cosa dira`anzi scriverà on line?Disorganizzazione della mente ed esce una etichetta contenitore.Il problema del diabolico viene da una trasmissione orale che trova riscontro in ambienti pseudoscientifici e filosofici molto pericolosi sul piano dell'allarme sociale.Le ripeto fino alla morte che il pensiero minimale della psichiatria non potrà reggere ancora molto.Il fondamento della follia e`l'incapacita`delle persone a individuarsi e a strutturare una idea di un'unica carne collettiva,o cellula totipotente in cui sono iscritti tutti i possibili esiti trasformazionali.Darwin era Bipolare.Freud Bipolare.Nietzche Bipolare.Jung Bipolare.Naranjo?Nn abbiamo la diagnosi ma abbiamo la diagnosi di Osho e tutte queste persone negano la cosa piu`ovvia possibile:la Creazione.Questa gente prendendo spunto dai matti va a riprendere la teorica pagana di Cibele.Crowley ha sentito la Voce e ha proposto la zoofilia in Sicilia.Ora nel pensiero minimale,io dirò Beh,no problema.Ha fatto accoppiare donne con caproni e gli ha mozzato la testa.Il problema e' che se non lo vai a ricoverare e lo riempi di Haldol quello li`poi produce altri matti che ci ritroviamo nei vari contenitori sociali.Se nel Csm (ipotesi)arriva uno di questi come li fermi?Il Caregiver che ho a casa e`totalmente matto ma insegnava matematica e biologia alla grande.Era bravissima ma il problema e`che un quoziente intellettivo alto non indica una capacità di organizzazione mentale sana anzi spesso una eccessiva intelligenza costruisce bipolarismo perche'sono iperlogici.Come fai a spiegare il senso di fame?Queste persone vorrebbero la spiegazione del passaggio dall'impulso alla manifestazione umana ma impossibile.Accade perche'scotomizzano trascendente e immanente e restano nel Nihil o nel nichilismo distruttivo e Schizofregenico.Il loro errore risiede paradossalmente li`.Mia mamma un giorno racconto'di una possessione diabolica in ospedale.Io purtroppo o per fortuna gia`a 10 anni ero una specie di psichiatra mancato e chiedevo le basi su cui insisteva questo ragionamento e soprattutto l'emozione basale come la costruiva.Oggi so cosa accadde ma il problema era che pure gli infermieri dicevano la stessa cosa con un primario incerto e spaventato.Ci fu`un suicidio con delle dinamiche abbastanza disorganizzate.Beh,gira e rigira e sempre va a finire al disturbo bipolare.Il problema e`la trasmissione orale che impone una impossibilita`di dialogare senza dei contenitori comunicativi noti.Una persona molto intelligente non ha coping ma percepisce da Se il Reale e lo analizza direttamente e produce significato concreto.Le persone comuni invece non usano il metodo sperimentale e l'empatia insegnata proprio dalla Chiesa sana sintonizzata alla sofferenza inutile su Cristo,Agnello di Dio,ma usano trasmissioni orali pagane e neopagana che sfondano matti e le Istituzioni non intervengono.La domanda eccome sia possibile non intervenire su sociopatici che delirano nelle Universita`?Se lei spiega ad un Costituzionalista che la perla Giuridica e`l'unica costituzione al mondo a non avere il controllo sul segreto di Stato,le garantisco che la cacciano fuori.Sei un oggetto ignoto su cui insiste la Volonta`di Potenza.Devi essere un burattino con il pensiero minimale e non cambia molto lavorando.Sia chiaro farsi troppe domande non e' sano ma sinceramente se ho le intercettazioni Stato Mafia e le bruciamo questo e' diabolico e non possiamo capovolgere l'esistente dicendo Sei Tu che non ti fai gli affari tuoi !Questa e'mafia non scienza giuridica.Questo problema riguarda praticamente tutti gli ordini professionali.L'Etica vale fino ad un certo punto,poi salendo di grado sociale,gira e rigira ma si attenua e appare il diabolico ovvero il Maniacale umano che prevede l'altro ignoto ogni qual volta non riconosce la Carica Sociale Altissima che impersona.L'Etica crolla e a finale la società sta in mano a dei guru portandoci a chiedere ma Satana esiste veramente?Il fenomeno umano esiste.Sulle origini di esso,io me lo spiego con il delirio paranoide del Bipolare ma devo anche dire che accettando il maniacale di queste persone e le fondamenta a volte ermetiche filosofiche di queste persone automaticamente devi riappropriarsi della Visione Cristiana e dei suoi Valori che hanno combattuto streghe,stregoni e tarocchi con tanto di Inquisizione.Cme diamine si fa a non capire che costituiscono un allarme sociale?La spiegazione ovvia e' la circolazione del Potere.E'troppo allucinatorio pensare che abbiamo i forum satanisti e le associazioni Sataniste che fanno anche beneficenza ma sono cose incredibili.Sciroccati totali che devono dimostrare il nichilismo totale e questa Dea Madre fonte di Vita e di Morte.Nel 2019 non te lo aspetti.Io sogno aerei che lanciano Haldol sulle popolazioni

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche psicosi 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psichiatria?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati