Anteprima del tema: IL DRITTO E IL ROVESCIO - Modi di essere e di apparire -

Dr. Antonio VitaData pubblicazione: 31 dicembre 2011Ultimo aggiornamento: 09 gennaio 2012

La storia delle tre piccole indiane – ovvero “Il dritto e il rovescio”

"Siede con le vicine su la scala a filar la vecchierella"
(variazioni su tema)

Tre piccole indiane -

"Siede con le vicine su la scala a filar la vecchierella" ........

Insieme ad altre due amiche della stessa età.

La prima, sferruzzando, dice: "A me piace fare la maglia con punti a dritto - Sto infatti facendo un maglioncino a mio nipote con le maglie a dritto"

Dice la seconda:" A me invece piace fare la maglia con punti al rovescio"

Dice la vecchierella: " A me piace fare la maglia con un punto a dritto e un punto a rovescio"

La prima adopera gomitoli di colore beige o grigio;

la seconda adopera gomitoli di filo a colori blu, rosso e giallo.

La vecchierella invece è fornita di tanti gomitoli di svariati colori. E li adopera tutti, in modo estroso, senza molte regole.

La vecchierella è la nonna di Missoni, lo stilista della maglieria, colui che ha ridato alla maglieria sia per gli uomini che per le donne quei disegni e quei colori che sembrano ispirati ai pittori futuristi, agli informali, ai moderni. E sono maglie piene di luce e di fascino.

Se ci fermiamo alla prime due possiamo fare alcune riflessioni ....

Esiste il dritto o il diritto in tutte le cose,

Il diritto è seguire le regole e le norme, la mano destra, la destrezza.

"Ma esiste anche il rovescio".

Il rovescio è non seguire le norme, andare contro corrente, creare nuovi modi di esprimersi in ogni tipo di lavoro e in ogni attività della vita.

E ancora:

La destra è gradevole, piacevole, benevola, scontata, prevedibile, immaginabile, certa, sicura, indubbia, indiscutibile, equilibrata, ovvia, ma anche banale.

La sinistra è inquietante, minacciosa, nefasta, funesta, avversa, tragica, sciagurata, imprevedibile, bizzarra, strana, inconcepibile, inimmaginabile, eccentrica, stravagante, ma è anche progressista

Esiste la norma e la legge che costituiscono il diritto.

La dialettica è rottura della logica, è la sua parte "sinistra".

La dialettica è l'invenzione di nuove espressioni di vita, di nuovi mondi, di nuove esistenze.

La destra è il dogma.

La sinistra è l’eresia.

La destra a volte è noiosa, monotona, infatti è sempre uguale a se stessa.

La sinistra è divertente, stimolante, piacevole, pericolosa.

La dialettica è rottura della logica, è la sua parte "sinistra".

La sinistra è quella mano che abbiamo dimenticato e che adoperiamo soltanto quando andiamo in bici o ci laviamo il volto.

La sinistra è delle streghe, dei maghi, delle alterazioni, delle calligrafie scomposte.

La sinistra è della notte, dei ladri e dei briganti, o degli invasati, dei creativi,dei folli.

La destra è sana, la sinistra è patologica.....

La sinistra è “sinistra” -

Autore

a.vita
Dr. Antonio Vita Psicologo, Psicoterapeuta

Laureato in Psicologia nel 1966 presso Univ. Urbino in Pedagogia.
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Marche tesserino n° 200.

4 commenti

#1
Dr. Antonio Vita
Dr. Antonio Vita

Dedicato a quanti operano per il progresso, rischiando di persona, pronti anche a disfare quello che è stato a lungo meditato, covato, nutrito e fatto, per cercare sempre qualcosa di nuovo, di originale e innovativo.
Senza paura del buio non illuminato ancora dalla coscienza, ma dove la coscienza potrà entrare per dare luce a quello che è stato sinora un sogno oscuro e indecifrabile....

#2
Dr. Daniel Bulla
Dr. Daniel Bulla

Caro Antonio,
ma che bella news! Che le tue parole siano d'auspicio per quanti, sapendole cogliere ed interpretare, ne potranno fare buon uso in questo 2012 che, a dirla tutta, non ci è stato presentato nel migliore dei modi.
Ma noi lo stiamo aspettando il 2012, armi in pugno.
Buon anno a tutti
DB

#4
Dr. Antonio Vita
Dr. Antonio Vita

Grazie Daniel, grazie dott. Catania. I vostri commenti mi giungono graditi e cortesi.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psicologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test