Calcolosi vie urinarie e terapia espulsiva

Dr. Andrea MilitelloData pubblicazione: 26 luglio 2013

Per quanto riguarda la terapia espulsiva dei calcoli ureterali che non abbiano subito trattamento con litotrissia extracorporea, mi sento di sintetizzare questi concetti: gli alfa bloccanti quali tamsulosina, terasozina e doxasozina riducono il dolore e facilitano l'espulsione del calcolo. Questa azione è più evidente quando le dimensioni del calcolo variano da 5 a 10 mm. In teoria se il frammento è piccolo, ossia con diametro inferiore ai 5 mm, l’espulsione dovrebbe avvenire facilmente anche senza l’utilizzo di farmaci. Se integriamo il discorso anche ai frammenti derivanti dal trattamento con litrissia extracorporea, anche l’alfusozina sembra avere i suoi vantaggi.

>>Esiste una evidenza che la combinazione tra alfa-bloccante e lo steroide deflazacort alla dose di 30 mg al giorno possa dare risultati superiori rispetto alla loro singola somministrazione.

Un’ipotesi interessante sarebbe quella di poter utilizzare tali farmaci e tali associazioni nella preparazione della muscolatura ureterale nei giorni che precedono l ESWL o procedure di ureterorenoscopia.

 

Bibliografia: Seitz C e al., Eur Urol, 2009;56: 455-71

Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

4 commenti

#1
Dr. Paolo Piana
Dr. Paolo Piana

Mi pare che le ultime linee guida dell'EAU non confermino l'evidenza dell'associazione con il cortisonico. Cosa che peraltro anche noi abbiamo smpre fatto "a naso" da qualche anno a questa parte! Ad un certo punto ho scoperto che il deflazacort NON è nel prontuario SSN ed è pure piuttosto costoso (motli pazienti di fatto non lo acquistavano). Da allora ho ripiegato sul ben più economico prednisone.

#2
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

Sulla base di un confronto culturale con il Dr Piana, nostro referente per la calcolosi urinaria, ne emerge che nella nostra realtà sanitaria è sicuramente più utile ed economico l uso del Prednisone in sostituzione del deflazacort. Rendo pubblico il commento per renderlo visibile a tutti e ringrazio personalmente il DR. paolo Piana

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Urologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.