Lieve fastidio al glande. Sono un ragazzo di 27 anni

Ringrazio in anticipo tutti gli specialisti che risponderanno.
Cercherò di descrivere brevemente il decorso della mia problematica.


È da diverso tempo che non riesco più a scoprire il glande, nemmeno parzialmente.
Durante le prime fasi della comparsa (qualche anno fa), con qualche difficoltà riuscivo a condurre una vita sessuale normale e anche a lavarmi abbastanza normalmente.
Ho erroneamente assunto che potesse risolversi spontaneamente, ma così non è stato, complice anche un lungo periodo lontano da casa tra università e lavoro.
Ciononostante, non ho mai avvertito particolari criticità, né durante la masturbazione, né durante un rapporto, minzione o eiaculazione.

Tuttavia, è ormai qualche mese che, nelle fasi successive alla stimolazione per autoerotismo o penetrazione, avverto un lieve fastidio alla base del glande, zona destra e, aiutandomi con un’asticella disinfettata, ho notato la presenza di secrezioni di diversa consistenza e colore biancastro, oltre alla comparsa di una patina bianca che ricopre la superficie del glande.
Ho finalmente prenotato una visita andrologica il prossimo mercoledì per avere un quadro più chiaro.

So che non è sufficiente una descrizione per ricevere una diagnosi, ma potreste dirmi di più?
Una eventuale fimosi non curata a cui potrebbe essere ascrivibile la mia condizione, può aver comportato la comparsa di patologie tumorali?
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 15.9k 470 2
Caro lettore
sintomi "strani" che potrebbero essere legati ad un restringimento fimotico del prepuzio o altro che il dermatologo le dirà, dopo averla vista e visitata
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio molto per la risposta.

Potrebbe dirmi di più sull’insorgenza di patologie maligne: frequenza, rapporto causa-effetto fra le patologie, casi di studio? Mi può consigliare anche qualche testo?

Se poi mi permette un’altra domanda: non ho mai lamentato una sintomatologia particolarmente importante, le infezioni potrebbero anche essere del tutto indolore e/o prive di traccia ?