Viagra

salve,
avrei necessità di un parere.
Premetto che sono attualmente in buona salute, sono sportivo e non ho problemi particolari.
Volevo sapere se l'utilizzo di una piccola quantità di Viagra può essere d'aiuto nelle disfuzioni erettili che si possono verificare nei nuovi rapporti che, mi sembra, siano dovuti esclusivamente a ansie di natura psicologica. Nei rapporti di lunga durata, infatti, tali disfunzioni non si sono mai verificate.
Dato che vorrei evitare questi problemi vorrei sapere se il Viagra, per l'appunto, può essere d'aiuto - naturalmente assunto solo in quelle rare o uniche occasioni- e se è necessario prevedere uno stato di salute o delle cautele particolari.
[#1]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
caro utente,
il viagra è comunque un faramco e come tale comporta anche effetti collaterali per tanto io sconsiglio di prenderelo se nonc 'è una vera esigenza.
le consiglio piùttosto casomai riscontrasse questa piccola anzia da prestazione di rivolgersi ad un andrologo che le dopo un attenta visita le può dare un eventuale terapia appropiata

Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2]
Dr. Roberto Mallus Urologo 5,5k 107 4
Concordo con il collega.
Cordiali saluti

Dott.Roberto Mallus

[#3]
dopo
Utente
Utente
non vorrei sembrare troppo superficiale o uno che prende un farmaco alla prima occasione, ma essendo un problema che si verifica solo in determinate occasioni (non ho assolutamente questo tipo di problema in rapporti non saltuari) volevo sapere se esiste un rimedio per "forzare" per l'appunto l'erezione nel primo rapporto. Mi è difficile a livello psicologico affrontare una visita andrologica per questo specifico problema.
Premetto che in precedenza sono già stato visitato da urologo/andrologo -che non hanno riscontrato nulla che non vada nè nell'analisi prostatica nè nelle analisi di urina e sperma- in quanto volevo un check up (ho familiarità da parte di nonno e padre al tumore alla prostata)
[#4]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
Lei mi sembra una persona seria ed intelligente: non pesni nemmeno a rimedi o farmaci in grado di "forzare" l'erezione...
Le posso dire che si...può utilizzare il farmaco cui accenna...ma dovrebbe farlo solo dopo che uno Specialista abbia escluso qualsiasi possibile controindicazione specifica del Suo caso.
A queste condizioni si, certamente si, può utilizzare quel farmaco (o altri simili).
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test