Cortisone, erezione, disfunzione erettile

Salve, sono un ragazzo di 26 anni e da circa due settimane sto facendo una cura al cortisone per un problema di diplopia già sparito. Il problema che ho adesso è che non riesco a d avere erezione del pene, è come se non avessi voglia. Vorrei capire se questo è sicuramente dovuto dal cortisone e una volta terminata la cura riprendo ad essere apposto come prima o il cortisone non centra nulla? Ho una preoccupazione addosso terrribile.

Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore,

non sappiamo che tipo di terapia corticosteroidea ha fatto e soprattutto quali dosaggi ha usato.

Comunque a questo punto potrebbe essere utile sentire un esperto andrologo, fare una valutazione ormonale seguendo le indicazioni ricevute e poi ci riconsulti, se lo desidera.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Caro signore,
il cortisone non c' entra con la sua patologia. Meglio sentire un collega dal vivo. La causa psicogena è la più frequente alla sua età, ma non vanbnoscartate cause metaboliche od ormonakli. Rare le cause circolatorie. Non si preoccupi e ci faccia lavorare dal vivo.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto Soldesam iniettabile 2 fiale da 1ml al giorno per una settimana e domani concludo la seconda settimana da 1 fiala da 1ml al giorno. Naturalmente ho accusato anche un pò di debolezza muscolare e stanchezza, e tutto questo solo dopo che ho iniziato la cura, quidni per questo penso che sia dovuto al cortisone.
[#4]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,

non vada a conclusioni troppo sicure.

Ora bisogna sentire un esperto andrologo e con lui fare almeno una attenta valutazione ormonale e poi ci riconsulti, se lo desidera.

Un cordiale saluto.
[#5]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 426 2
caro lettore,

non credo che una terapia cortisonica del genere possa in alcun modo aver determinato squilibri endocrini tali da influenzare i meccanismi erettili, mentre appare più compatibile pensare che il fatto di dover fare una terapia "importante" per un problema oculare serio possa aver determinato riflessi emozionali, ansiosi, tali da disturbare un fenomeno così sensibile agli stati d'animo come l'erezione.
qualche informazione in più su www.erezione.org
Faccia "sedimentare" il problema poi,magari, si faccia vedere da un andrologo
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore,

a questo punto, oltre alle corrette indicazioni già ricevute, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html .

Un cordiale saluto.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test