Perdita erezione

Salve sono un ragazzo di 21 anni e vi scrivo per la mia situazione. La prima volta che sono stato con una ragazza all'inizio tutto bene,pene eretto e forte. Dopo un pò di semplici preliminari però non riesco a mantenere l'erezione completa,tanto che,quando si è arrivati al momento del rapporto,non sono riuscito a penetrare. A quel tempo ho pensato fosse per l'età (avevo circa 16 anni),però il problema persiste anche adesso che gli anni sono 21. Adesso sto da un paio di mesi con un'altra ragazza e questo problema persiste anche se non mi si è mai verificato con la masturbazione,da parte mia o da parte sua. Sono davvero preoccupato,voi quale pensate sia la causa? e soprattutto c'è un rimedio? Ringrazio chiunque possa darmi una mano.
[#1]
Dr. Enrico Conti Urologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Andrologo 2,3k 51 11
Caro ragazzo, sembra una tipica disfunzione su base emotiva (altrimenti vi sarebbero problemi anche con la masturbazione) Alla Sua età non è raro imbattersi in queste problematiche. Si faccia visitare da un bravo andrologo per trovare una soluzione adeguata. Cordiali saluti

Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia e Andrologia
Primario Urologo ASL 5 Spezzino

[#2]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Conti che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#3]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Caro signore,
il problema della andrologia in generale, è ch e il maschio aspetta un toyt prima di farsi visitare. Pertanto sfati questo mito e se i genitori obbiettano dica che lei fa come mamma o la sorella che vanno da ginecologo e che lei vuole andare da androlo per vedere se tuitto ok,.
[#4]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 421 2
Caro lettore,

piccoli "insuccessi" in occasione dei primi rapporti sessuali possono essere considerati "quasi obbligatoiri" ma , in verità, potrebbero anche essere segno di patologie circolatorie che possono essere presenti anche a 20 anni.
La giuovane età non mette al riparo da problematiche che generalemente sono presenti in età adulta, avanzata. qualche informazione su www.andrologiaroma.net
Valuti l'ipotesi di andare a consulenza da un andrologo
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]
dopo
Utente
Utente
ringrazio tutti voi per i preziosi consigli e come prima cosa vedrò di fissare un appuntamento con un andrologo della mia città.. un'ultima cosa.. Oltre al problema già citato è capitato qualche volta che oltre al problema già citato, arrivi a provare dolore al basso ventre.. cosa può essere??
[#6]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Da qui e da quello che ci racconta poco le possiamo dire di serio e preciso anche su questo ultimo suo sintomo e rimane l'indicazione a consultare in diretta un esperto andrologo.
[#7]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
A naso c' entra poco, l' unica popssibilità è che sia una prostaite. ma serve una visita.
[#8]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Consultato un esperto andrologo poi ci aggiorni, se lo desidera.
[#9]
dopo
Utente
Utente
grazie per i vostri consigli,ho appena chiamato un andrologo della mia città e adesso apetto il 31 per la visita. Che tipo di visita devo aspettarmi?
[#10]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Una normale visita medica che prevede l'attenta raccolta della sua storia clinica e poi l'esame obbiettivo.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio