A 39 anni è da consigliarsi un intervento di correzione del varicocele

Non avendo mai avuto bisogno di monitorare patologie particolari circa la fertilità in gioventù e visto che neanche un problemino appariva evidente e la mia vita sessuale si manteneva su livelli del tutto normali, mai ho effettuato controlli. Ora, a 39 anni, felicemente sposato da 3 e col desiderio di avere un bimbo, si sono palesati molti problemi, culminanti nello spermiogramma del 17/11/07 che vado a descrivere:
- ASTINENZA 3 gg.
- ASPETTO torbido
- FLUIDIFICAZIONE completa dopo 60 minuti
- VISCOSITA' normale
- CONCENTRAZIONE 500.000/ml
- CONTA TOTALE PER EIACULATO 1.500.000
- MOTILITA' ALLA 1° H 0%
- MOTILITA' ALLA 2° H 0%
- DIAGNOSI > SEVERA OLIGOASTENOZOOSPERMIA
In più, per non farmi mancare niente, mi è stato diagnosticato anche un varicocele tra il II° ed il III° Grado. Naturalmente, il risultato è che sono piombato in uno stato di depressione da record che, a tutt'oggi, mi impedisce anche di avere una vita sessuale normale, in quanto diverse volte oramai mi capita anche di avere problemi di erezione.
Credo - e spero che Voi me ne diate la conferma - che in questi problemi ci sia una evidente predominanza mentale ma ovviamente anche una sostanziosa base organica. Domando: a 39 anni è da consigliarsi un intervento di correzione del varicocele? La situazione potrebbe migliorare o è stata definitivamente minata dalla mancanza di monitoraggio che ha fatto emergere questa patologia solo alle soglie dei miei 40 anni ?
Sono ancora in tempo per qualcosa ? C'è ancora qualcosa da poter fare ?
Pendo dalle Vostre Illustri labbra...
Grazie mille.
[#1]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,6k 107 13
Gentile lettore,

non si fasci la testa prima del dovuto e non indugi ad affidarsi ad un andologo che inquadri dettagliatamente il suo caso alla luce di visita e di verisimili ulteriori accertamenti.

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#2]
Dr. Antonio Celia Urologo 4
Sono sicuro che nella sua città ci sono bravi uro-andrologi che possono seguirla; qualcuno troverà "qualcosa da poter fare" per aiutarla a risolvere il problema.

Dr. ANTONIO CELIA

[#3]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 423 2
Caro lettore,

indubbiamente la sua situazione "seminale" sembrerebbe abbastanza compromessa e con poche possibilità di consentirle una fecondazione "naturale". Ripeta l'esame del liquido seminale per confermare o smentire tale dato .
Personalmente, alla sua età e con tale situazione seminale, non vedrei indicazioni alla correzione chirurgia del varicocele . Piuttosto mi affiderei ad un centro di Procreazione Medicalmente Assistita per una procedura ICSI
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio