x

x

"Livido" intorno a cicatrice da frenuloplastica

Salve, innanzitutto vorrei augurare buon anno a tutti Voi specialisti di Medicitalia!

Vengo al dunque: quasi 3 settimane mi sono sottoposto ad una frenuloplastica causa brevità del frenulo, eseguita con bisturi laser. Tutto è andato per il meglio e proprio in questi giorni notavo che la cicatrice praticamente non si vedeva più (preciso inoltre che non mi ha mai e dico mai dato alcun fastidio o dolore). Questa notte ho avuto un rapporto orale in cui ho provato un paio di volte un dolore abbastanza acuto da quelle parti, probabilmente a causa di denti, e così ho interrotto la cosa. Dopo aver indossato il preservativo ho avuto un rapporto con la mia ragazza (preciso, inoltre, che ho una lieve fimosi che a volte dà un po' di fastidio dopo la penetrazione, ma stavolta non ho sentito quasi alcun disturbo).E tutto fila liscio fino a stamane, quando, tornato a casa, mi accorgo che ho una specie di "macchia nera", mi verrebbe da dire "livido" più scuro, praticamente nero, intorno alla parte superiore della cicatrice (il resto della cicatrice era a posto).

Se non l'avessi visto non me ne sarei accorto dato che non mi ha dato e non mi dà alcun fastidio.

Ora, da cosa può dipendere? Premetto che purtroppo dopo il rapporto non ho avuto modo di lavare la zona interessata prima di circa 8 ore quindi potrebbe essere collegato a questo, non so. Ho pensato anche ad un eventuale utilizzo sbagliato del preservativo (forse mi stringeva un po' troppo e ciò accoppiato alla lieve fimosi ha prodotto questo risultato), non saprei dirlo...è la prima volta che lo uso (le altre volte che ho provato ad avere rapporti con la mia ragazza non sono mai stati completi a causa del frenulo breve e del dolore che ne seguiva).

Poi proprio ora mi sono ricordato di quel dolore abbastanza acuto che ho provato intorno a quella zona durante il rapporto orale...È collegato a questo?

Grazie per la pazienza e per la Vostra disponibilità.
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
Gent.mo utente

Non dovrebbe essere nulla di preoccupante, infatti dal suo racconto sembrerebbe che nel momento che ha avvertito il dolore possa essere dipeso da un trauma avvenuto nel rapporto orale e quindi poi si e' manifestato come una ecchimosi. Quindi stia tranquillo e vedra' che nei prossimi giorni si riassorbira' gradualmente.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi non devo preoccuparmi anche se non mi fa male facendo pressione sulla zona, com'è tipico delle ecchimosi?
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
Esatto non si preoccupi e veda l' evoluzione nei prossimi giorni
[#4]
dopo
Utente
Utente
Perfetto, grazie mille per la Sua gentile risposta!
[#5]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
Prego
[#6]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi se approfitto della Sua disponibilità...ma in queste condizioni, per caso, mi è preclusa qualsivoglia attività sessuale fino alla scomparsa totale dell'ecchimosi? Ho appena controllato e quest'ultima si è non solo ridimensionata almeno della metà rispetto a ieri ma il colore ora è tendente al grigio, insomma pare proprio che sia in fase di assorbimento.
[#7]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
bene è una conferma di quello che avevo supposto, quindi può fare qualsiasi cosa.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Bene, La ringrazio ancora per la disponibilità e la gentilezza con cui risponde!
[#9]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
A disposizione
[#10]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, mi permetto di inserire qua un aggiornamento della situazione sperando che Le sia notificato il mio intevento.

L'ecchimosi è andata ovviamente via come Lei aveva supposto, però...è normale che dopo aver avuto un rapporto sessuale (senza dolori acuti dovuti a motivi di cui sopra) c'è stato comunque un "ritorno" di quest'ultima? Anche stavolta è andata via in tempi brevi...
[#11]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
si vede che non era avvenuta ancora una perfetta coagulazione del vaso lesionato, rispetti qualche giorno di riposo e tutto rientrerà nella norma.

Cordialità
[#12]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ancora per la celere risposta!
[#13]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9,3k 186 3
Prego

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test